Covid ultime 24h
casi +12.694
deceduti +251
tamponi +230.116
terapie intensive -29

L’elogio del bacio di Matilda De Angelis a Sanremo 2021

Di Niccolò Di Francesco
Pubblicato il 2 Mar. 2021 alle 23:30 Aggiornato il 2 Mar. 2021 alle 23:54
1
Immagine di copertina

L’elogio del bacio di Matilda De Angelis a Sanremo 2021

Nel corso della prima puntata del Festival di Sanremo 2021, in onda nella serata di martedì 2 marzo, la co-conduttrice Matilda De Angelis ha proposto un monologo dal titolo “L’elogio del bacio”. Di seguito, il testo integrale del mini recital proposto dall’attrice bolognese durante la kermesse (qui tutto quello che c’è da sapere sulla manifestazione).

Il testo integrale de L’elogio del bacio, il monologo di Matilda De Angelis

Che cos’è un bacio. Un baco è un giuramento un po’ più da vicino, un segreto sussurrato all’orecchio. È un frammento di eternità che ronza. Passiamo 366 ore a baciarci. Lo sapevi che quando ci baciamo usiamo 34 muscoli facciali? Il bacio è l’unica azione che l’essere umano compie in cui sono coinvolti tutti e 5 i sensi. Il teorico Von Kemmelen ha suddiviso in 5 categorie i baci. Quello che non deve finire è la speranza. Non importa quanti muscoli ci mettere, non importa chi bacia chi, non importa come, non importa dove. Importa solo che torniamo a baciarci presto.

Chi è la co-conduttrice per una sera di Sanremo 2021

Matilda De Angelis (qui il suo cachet per Sanremo 2021) nasce a Bologna l’11 settembre 1995. La sua infanzia è stata contraddistinta dalla musica. All’età di 11 anni, infatti, inizia a studiare la chitarra e il violino, mentre a 13 anni inizia a comporre canzoni. A 16 anni diventa la cantante del gruppo Rumba de Bodas con cui, nel 2014, incide un album, Karnaval Fou.

Lo stesso anno, su consiglio di un amico, decide di partecipare a un provino per un film che vede protagonista Stefano Accorsi. È qui che Matilda De Angelis inizia la sua carriera cinematografica dell’attrice. L’interprete, infatti, supera brillantemente il provino e viene scritturata dal registra Matteo Rovere per il ruolo della protagonista femminile nella pellicola Veloce come il vento.

Nel frattempo viene scelta per il ruolo di Ambra nella fiction di Rai 1 Tutto può succedere, mentre nel 2016 ottiene il ruolo di protagonista nel film Youtopia. Nel cast della pellicola Una famiglia, nel 2017 prende parte al film di Alessandro Gassman Il premio. L’anno seguente ricopre il ruolo di Mariele Ventre nel film tv I ragazzi dello Zecchino d’Oro, mentre nel 2020 è nel cast del film Netflix, L’incredibile storia dell’Isola delle Rose, e della serie tv statunitense The Undoing – Le verità non dette, in cui recita al fianco di Nicole Kidman e Hugh Grant.

QUI TUTTE LE NOTIZIE SUL FESTIVAL DI SANREMO 2021

1
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.