Covid ultime 24h
casi +9.938
deceduti +73
tamponi +98.862
terapie intensive +47

Netflix interrompe il mese di prova gratuita in Italia

Di Carmelo Leo
Pubblicato il 8 Apr. 2019 alle 09:15 Aggiornato il 8 Apr. 2019 alle 09:18
0
Immagine di copertina

Brutta notizia per tutti gli appassionati di Netflix in Italia. O meglio, per tutti coloro che da oggi si faranno convincere dagli amici e sottoscriveranno un abbonamento con la piattaforma di streaming.

Netflix infatti ha sospeso la possibilità, per gli utenti italiani, di avere il mese di prova gratuita. Quando si sottoscrive un nuovo abbonamento, infatti, da qualche giorno nelle condizioni di utilizzo appare il seguente avviso: “Attualmente la prova gratuita non è disponibile nel tuo Paese”.

Da adesso, dunque, chiunque voglia iniziare a vedere film e serie tv in streaming su Netflix dovrà subito pagare la prima mensilità (7,99 euro per l’abbonamento standard, 10,99 euro per quello in HD e con due dispositivi connessi insieme, 13,99 euro per la versione con quattro dispositivi).

Il mese di prova gratis è stato, fin dal giorno zero, una delle strategie basilari di Netflix. La piattaforma puntava infatti prima a fidelizzare l’utente, stimolando le nuove iscrizioni, poi a farlo pagare.

Adesso, evidentemente, l’azienda californiana vuole capire se il marchio si è diffuso abbastanza da registrare nuove adesioni anche senza agevolazioni iniziali. Ma le reali motivazioni potrebbero riguardare anche il fatto che spesso gli utenti hanno abusato di questa possibilità, iscrivendosi con indirizzi mail diversi.

Cent’anni di solitudine diventa una serie Netflix

“Stiamo testando la disponibilità e la durata di una prova gratuita – hanno confermato dalla piattaforma di streaming – per capire meglio come i consumatori valutano Netflix. Questi test tipicamente variano in termini di durata e paesi, e potrebbero non diventare permanenti”.

La situazione, dunque, non è irreversibile. Molto probabilmente, a seconda della risposta del pubblico italiano l’azienda deciderà se implementare nuovamente il mese di prova gratuito oppure no. Al momento, comunque, il provvedimento riguarda solo l’Italia.

La notizia, ovviamente, ha scatenato la reazione di molti utenti, che si sono lamentati sui vari social network. L’unica notizia positiva per gli appassionati italiani di Netflix, almeno, è che al momento non sono in vista rincari sul costo degli abbonamenti. Cosa che invece, negli Stati Uniti, succederà a partire da maggio.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.