Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 18:37
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

Governo Conte bis diretta live: aggiornamenti in tempo reale

Immagine di copertina
Il premier Giuseppe Conte al Quirinale dopo aver ricevuto il nuovo incarico da Mattarella

Il premier ha accettato con riserva il nuovo incarico da Mattarella ed è al lavoro per formare la squadra di governo

Governo Conte bis diretta live: aggiornamenti in tempo reale

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha conferito il mandato a Giuseppe Conte per la formazione di un governo Conte bis, sostenuto dalla maggioranza Pd-M5S. Il presidente del Consiglio ha accettato l’incarico con riserva. Il mandato è arrivato al termine del secondo giro di consultazioni, durante le quali il Partito democratico e il Movimento Cinque Stelle hanno espresso l’appoggio a Conte come presidente del Consiglio in un governo giallo rosso. (qui la diretta di TPI con tutte le notizie sul governo). Conte ha già ricevuto il gruppo Misto Maie degli italiani all’Estero e il gruppo misto di Più Europa. Alle 18, 30 è uscito anche il gruppo di Civica Poplare guidato da Beatrice Lorenzin, cha ha confermato la fiducia al governo Conte bis, mentre alle 19,27 sono arrivate le dichiarazioni favorevoli del Psi al termine dell’incontro. Il gruppo “per le Autonomie” ha invece annunciato che non darà la fiducia. L’ultima delegazione di Liberi e Uguali è arrivata alla Camera intorno alle 19,55.

GOVERNO CONTE BIS – LA DIRETTA LIVE

Seguiremo qui in diretta LIVE tutti gli ultimi aggiornamenti dal Quirinale:

> SE NON VISUALIZZI GLI ULTIMI AGGIORNAMENTI CLICCA QUI <

(se non visualizzi gli aggiornamenti continua a cliccare)

ore 18: 07 – La vicesegretaria del Pd De Micheli: “Bene M5s ma ancora divergenze su temi” – Sul programma del possibile governo tra Pd e M5s “Ci sono punti in comune” ma permangono “divergenze su cui il premier incaricato Giuseppe Conte deve lavorare”. ha dichiarato ai cronisti la vice-segretaria del Partito Democratico Paola De Micheli.

ore 15, 42 – Il vicecancelliere tedesco Scholz: “Il nuovo governo è una buona notizia per l’Europa” – Anche il vicecancelliere e ministro delle Finanze tedesco dell’Spd Olaf Scholz si rallegra per la formazione del nuovo governo: ” È una buona notizia per l’Europa. Mi rallegro che con ogni probabilità in Italia finisce la crisi di governo e che può ora prendere il timone un governo nuovo, stabile e progressista”, ha dichiarato con una nota inviata all’ANSA.

ore 12,20 – Juncker invia “sentiti auguri” a Conte: “L’Italia ha ruolo centrale in Europa” –  Il presidente della Commissione europea Jean Claude Juncker invia i suoi più “sentiti auguri” a Giuseppe Conte “di riuscire nel suo compito di formare un governo. La portavoce della Commissione europea Mina Andreeva annuncia che oggi ci sarà una telefonata tra Juncker e Conte: “L’Italia gioca un ruolo centrale nella famiglia europea e contiamo sul suo contributo attivo al progetto europeo”.

ore  12, 25 – Intervista a Davide Barillari a TPI: “Nel Movimento tanti sono pronti a lasciare” – “L’alleanza con il Pd la pagheremo alle prossime elezioni. Quello che faremo io e altri sarà decidere se restare oppure no, ma sicuramente non andremo in altri partiti né ne fonderemo altri”. A parlare è Davide Barillari, la voce più critica del Movimento 5 stelle in queste ore. Qui l’intervista completa.

ore 11.30 – Conte da Casellati inizia le consultazioni. Il presidente del Consiglio incaricato Giuseppe Conte è giunto a palazzo Giustiniani, dove è a colloquio con la presidente del Senato Elisabetta Alberti Casellati, cui comunica di aver ricevuto l’incarico di formare un nuovo governo.

“Non sarà un governo contro”, ha detto Giuseppe Conte nel discorso con cui ha accettato l’incarico. “Realizzerò un governo all’insegna della novità. È il momento di un’ampia stagione riformatrice, di rilancio e speranza” (qui il testo integrale del discorso).

Conte inizierà oggi stesso le consultazioni e nei prossimi giorni si recherà di nuovo dal presidente Mattarella per sciogliere la riserva.

Come si è arrivati al nuovo incarico a Conte

A segnare una svolta nella trattativa M5S-Pd è stato il passo indietro del segretario dem Nicola Zingaretti, che inizialmente aveva escluso la possibilità di un governo Conte bis per dare un segnale di discontinuità rispetto all’esecutivo giallo verde.

Abbattuto il veto sul nome del premier, resta il nodo del vicepremier, incarico che vorrebbe ricoprire il leader M5S Luigi Di Maio (qui il totonomi dei possibili ministri del governo Conte bis).

Inoltre, Conte dovrà stilare un programma che trovi il consenso delle due forze politiche disponibili a sostenere il suo progetto di governo.

Conte scelga i ministri e intervenga sul programma: i vincoli di Mattarella sul Conte bis

Ti potrebbe interessare
Politica / Letta risponde a Salvini: “Se dice no a riforme, esca dal governo”
Politica / Speranza: "C'è chi lavora a un governo Meloni-Salvini"
Politica / Salvini rilancia la candidatura di Draghi al Quirinale
Ti potrebbe interessare
Politica / Letta risponde a Salvini: “Se dice no a riforme, esca dal governo”
Politica / Speranza: "C'è chi lavora a un governo Meloni-Salvini"
Politica / Salvini rilancia la candidatura di Draghi al Quirinale
Opinioni / Quando una biografia cede il passo alla mistificazione della realtà (di E. Franchin)
Opinioni / Il centrodestra sogna il Corriere della Sera: ecco cosa c’è dietro l’operazione Sallusti-Libero
Politica / “Berlusconi sta bene”: smentite le voci sulla morte del leader di Forza Italia
Politica / Letta: “L’Ue fermi Israele, questa non è legittima difesa”
Politica / Il Copasir chiede a Draghi un’indagine sull’incontro tra Renzi e Mancini all’Autogrill
Opinioni / L'ipocrisia degli antipopulisti che ora incensano il Draghi "premier gratis" (di G. Cavalli)
Politica / Caso Gregoretti, non luogo a procedere per Salvini: “Il fatto non sussiste”. L’ex ministro: “Tornassi al Governo lo rifarei”