Covid ultime 24h
casi +9.938
deceduti +73
tamponi +98.862
terapie intensive +47

Roma nella morsa del gelo: potenziato il piano freddo. E il “rischio neve” preoccupa la Capitale

Di TPI
Pubblicato il 7 Gen. 2019 alle 07:10 Aggiornato il 7 Gen. 2019 alle 08:53
0
Immagine di copertina

La quota neve a Roma si abbassa

A preoccupare è anche il rischio che, nei prossimi giorni, Roma potrebbe essere ricoperta dalla neve.

Gli ultimi modelli, infatti, parlano di un netto abbassamento della quota neve a Roma previsto tra giovedì 10 gennaio (900 metri) e domenica 13 gennaio (0 metri).

Secondo gli esperti è la notte tra sabato 12 gennaio e domenica 13 gennaio il momento in cui a Roma potrebbe nevicare.

L’ondata di gelo in corso, infatti, è destinata ad attenuarsi solo nella giornata di mercoledì 9 gennaio, quando un’ondata di maltempo dovrebbe interrompere l’alta pressione di questi giorni.

Ma il peggioramento del tempo, con la nuova ondata di freddo prevista per giovedì 10 gennaio potrebbe, appunto, portare la neve anche sulla Capitale.

A tal fine il Comune di Roma ha, già da metà dicembre, diramato il cosiddetto “piano neve”: in caso di nevicate entreranno in funzione i 55 mezzi spargisale in dotazione a Roma Capitale.

Gli autisti dei mezzi adibiti al trasporto pubblico come gli autobus, hanno l’obbligo di dotarsi di pneumatici invernali o catene a bordo, per montarle in caso di necessità.

Il Campidoglio invita inoltre i tassisti a protrarre il propri turni oltre l’orario di lavoro previsto, in caso di neve e gelo per agevolare ulteriormente lo spostamento delle persone in città.

Allerta meteo a Roma fino al 6 gennaio

Allerta meteo a Roma. A diramarla, fino a domenica 6 gennaio, è stata la protezione civile regionale in seguito all’abbassamento delle temperature registrato in queste ore.

> Scuole chiuse e traffico in tilt, Italia sotto la morsa del gelo | Ecco dove nevica

Per questo Roma Capitale ha attivato nuove strutture per l’accoglienza delle persone senza dimora. Sono disponibili 80 posti tra le strutture aperte presso la Stazione Termini, la Stazione Tiburtina e la Casa di Riposo di Roma Tre. Aperte anche le stazioni della Metropolitana di Piramide e Flaminio.

> Il sud sotto la neve: e nelle prossime ore la situazione è destinata a peggiorare

Questi posti si aggiungono al Piano Freddo messo a punto dall’Amministrazione capitolina e operativo già dai primi giorni di dicembre che assicura 235 posti per l’accoglienza notturna. Ulteriori 18 posti sono stati poi attivati per fronteggiare l’abbassamento delle temperature di questi giorni.

Altre strutture di accoglienza per i senza dimora si stanno organizzando sui territori, grazie all’impegno congiunto del Dipartimento politiche sociali e dei Municipi, per un totale di 125 posti.

Questi posti si aggiungono al sistema ordinario di accoglienza capitolina che grazie al lavoro della Sala operativa sociale ogni giorno, durante tutto l’anno, accoglie 1.075 persone. Un sistema che, inoltre, ogni mese fornisce 1.442 pasti presso le strutture e 600 pasti a domicilio.

Allo stato attuale sono quindi 1.533 i posti messi complessivamente a disposizione da Roma Capitale, in varie forme e modalità, per garantire l’accoglienza alle persone senza dimora durante la stagione invernale e in particolare in questi giorni in cui le temperature stanno registrando un forte abbassamento.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.