Covid ultime 24h
casi +24.099
deceduti +814
tamponi +212.714
terapie intensive -30

Il pianto dei marittimi: il suono delle sirene delle navi in porto a Genova per le vittime del Ponte Morandi

Di TPI
Pubblicato il 20 Ago. 2018 alle 21:36 Aggiornato il 20 Ago. 2018 alle 21:40
0
Immagine di copertina
Un frame del video.

Il pianto dei marittimi: il suono delle sirene delle navi in porto alla fine dei funerali delle vittime del Ponte Morandi (Video di Antonella Racca).

Un utente ha scritto in commento al video: “Chi non ha mai sentito le nostre sirene urlare e gemere non può capire, ogni genovese se le porta dentro…”.

ESCLUSIVO TPI.it: Il primo video immediatamente successivo alla tragedia di Genova.

Alejandro Cordova è stato uno fra i primissimi a giungere sul luogo del disastro per prestare i primi soccorsi dopo il crollo del ponte Morandi a Genova.

questo link il suo racconto in esclusiva per TPI di quei terribili attimi tra le auto appena precipitate dal viadotto.

Ecco le prime immagini immediatamente successive alla tragedia, esclusive di TPI, che rappresentano una testimonianza eccezionale della tragedia.

Il ponte Morandi di Genova è crollato poco prima di mezzogiorno nella mattina di martedì 14 agosto 2018.

Il bilancio ufficiale è di 43 morti accertati, tra cui tre bambini di 8, 12 e 13 anni, e sei persone straniere (tre francesi e tre cileni). Ci sono anche 16 feriti, di cui 12 in codice rosso, e una decina di dispersi.

Sabato 18 agosto 2018 si sono tenuti i funerali di Stato alla Fiera di Genova nel padiglione Jean Nouvel. A celebrare la funzione sarà l’arcivescovo di Genova, cardinale Angelo Bagnasco.

Il procuratore capo di Genova, Francesco Cozzi, ha annunciato l’apertura di un’inchiesta, per ora senza indagati, che ipotizza i reati di omicidio plurimo e disastro colposo. “Non è stata una fatalità il crollo del ponte a Genova”, ha detto.

Intanto, il Governo ha annunciato l’intenzione di revocare la concessione ad Autostrade per l’Italia.

Nelle ore successive al crollo sono stati evacuati 11 palazzi e 440 persone nella zona interessata dal crollo, ha reso noto il Comune di Genova.

• A questo link il racconto  dell’incidente di Genova, dove è crollato il ponte Morandi. Qui tutte le ipotesi sulle cause.

Qui abbiamo spiegato perché crollano i ponti. A questo link la testimonianza dell’autista del camion che ha frenato a un passo dal baratro sul ponte di Genova. Qui abbiamo spiegato quanti sono e quali sono i ponti a rischio in Italia.

A questo link invece il documento (ora rimosso) in cui si diceva che il crollo del ponte Morandi a Genova era una “favoletta”. Qui l’articolo sull’ingegnere che aveva “predetto” la pericolosità del ponte crollato a Genova. A questo link abbiamo raccolto tutte le foto e i video della tragedia, e le pagine dei giornali stranieri.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.