Covid ultime 24h
casi +10.874
deceduti +89
tamponi +144.737
terapie intensive +73

Botti di Capodanno. I divieti non sono serviti: 212 i feriti, 13 sono gravi

Di Carmelo Leo
Pubblicato il 1 Gen. 2019 alle 13:00 Aggiornato il 1 Gen. 2019 alle 13:47
1
Immagine di copertina

Feriti Capodanno 2019 | Italia | Primo gennaio | Botti

FERITI CAPODANNO 2019 – Anno nuovo, solite storie. Anche in questo 1 gennaio 2019, da diverse zone del nostro Paese, sono giunte notizie di persone ferite a causa dell’esplosione incontrollata di botti e petardi di Capodanno.

Un problema, quello dei feriti di Capodanno, che si ripropone, puntuale, ogni 1 gennaio. Senza però un’apparente soluzione, nonostante molti Comuni italiani impongano il divieto di fuochi d’artificio e spari per festeggiare l’arrivo dell’anno nuovo (QUI TUTTI I DETTAGLI PER IL CAPODANNO 2019).

> Aggiornamento feriti Capodanno <

Feriti Capodanno | Il bilancio ufficiale del 2019

Nessun decesso, per il sesto anno consecutivo, ma lieve aumento dei feriti dai 212 dell’anno scorso ai 216 di quest’anno (44 dei quali ricoverati).

È questo il bilancio degli incidenti verificatisi nel corso dei festeggiamenti per il Capodanno 2019 reso noto dal Viminale.

I feriti lievi, quelli con prognosi inferiore o uguale a 40 giorni, quest’anno sono stati 203, come l’anno passato, mentre i feriti gravi, con prognosi superiore ai 40 giorni, sono stati 13 (quattro in più dello scorso Capodanno). In calo i minori che hanno riportato lesioni: sono 41, a fronte dei 50 di un anno fa.

Il caso più grave sembra quello di un 23enne giunto al pronto soccorso del Niguarda di Milano con gravi ferite ad entrambe le mani ed a varie parti del corpo, dovute all’esplosione di un botto di tipo professionale che stava provando a riaccendere dopo un primo tentativo andato a vuoto. (Qui i dettagli)

Prognosi riservata anche per la donna di 36 anni gravemente ferita al torace da un razzo: operata, è in terapia intensiva all’Ospedale Rummo di Benevento. (Qui i dettagli)

A Latina, un poliziotto, in servizio di ordine pubblico per i festeggiamenti di fine anno si e’ avvicinato a due ragazzi che stavano accendendo un grosso petardo ed e’ stato investito dall’onda d’urto provocata dall’esplosione: ha riportato una ferita lacero contusa ad una coscia con prognosi di 10 giorni.

Feriti Capodanno 2019 | Il bilancio degli interventi dei Vigili del Fuoco

Sono stati 658 gli interventi dei vigili del fuoco riconducibili ai festeggiamenti di Capodanno, in leggero aumento rispetto allo scorso anno quando furono 519.

Il numero maggiore di chiamate anche quest’anno nel Lazio 171 (114 lo scorso anno), poi la Lombardia con 88, la Campania con 86, l’Emilia Romagna con 76 e la Toscana con 52. Anche

I vigili del fuoco sono intervenuti intorno alle 2 a Livorno, in via Forte dei Cavalleggieri 49, per un principio d’incendio in un sottoscala, causato probabilmente da un petardo. A causa del denso fumo sviluppatosi nel vano scala, otto persone, (tre adulti e cinque bambini) sono state soccorse e affidate alle cure del personale sanitario.

Poco dopo le 3, intervento per l’incendio di un’abitazione al secondo e ultimo piano di una palazzina al centro storico di Bassano del Grappa (VI), in Via Campo Marzio 42. Tre persone intossicate dai fumi (un uomo e due donne) sono state assistite e inviate all’ospedale.

Alle 5 circa, i vigili del fuoco sono intervenuti in via del Tirassegno 3 a Campobasso, per l’incendio di un appartamento al terzo piano di una palazzina di cinque. Sei feriti sono stati trasportati all’ospedale per sintomi da intossicazione fumi.

Feriti Capodanno 2019 | Un ragazzo grave nel Milanese

Un giovane di 23 anni è rimasto ferito gravemente poco dopo la mezzanotte a Cesate, nel Milanese, per l’esplosione di un “botto”. Un grosso petardo gli sarebbe scoppiato tra le mani dilaniandogli la destra e compromettendo seriamente anche la sinistra. Ferite anche al viso e alla testa.

(QUI I DETTAGLI)

Feriti Capodanno 2019 | Avellino, donna in gravi condizioni

Una donna di 37 anni di Sant’Agata dei Goti è rimasta gravemente ferita dall’esplosione di un razzo. La 37enne era in una tensostruttura dove erano in corso i festeggiamenti del Capodanno; allo scoccare della mezzanotte, qualcuno ha esploso un razzo che l’ha colpito al petto.

Trasportata al pronto soccorso dell’ospedale locale, ha ricevuto le prime cure e poi è stata trasferita al nosocomio Rummo di Benevento dove è stata sottoposta a un intervento chirurgico. La donna ha riportato gravi danni polmonari ed è in pericolo di vita, in prognosi riservata.

(QUI I DETTAGLI)

Feriti Capodanno | A Salerno un giovane perde la mano

Un 35enne, a Cava de’ Tirreni, ha perso la mano destra per lo scoppio di un potente petardo; ricoverato al presidio ospedaliero di Cava de’ Tirreni con una prognosi di 40 giorni, è stato poi trasferito al Pellegrini di Napoli. 

Capodanno 2019 | A Napoli 37 feriti

Sono in totale 37 i feriti tra Napoli e la sua provincia durante la notte di San Silvestro, e tutti hanno riportato lesioni da scoppio di petardi o altri artifizi esplodenti. Per il primo anno dunque, nel capoluogo partenopeo non si registra il ricovero in pronto soccorso di persone ferite da colpi di arma da fuoco esplosi per ‘festeggiare’ l’anno nuovo.

In citta’ sono 23 le persone che sono ricorse alle cure dei medici, di cui 3 minorenni. Tra questi c’è però uno dei feriti più gravi, un 12enne al quale è stato necessario amputare il dito medio della mano destra, e che è ricoverato con una prognosi di 30 giorni.

Un 13enne invece è stato giudicato guaribile in 15 giorni per lacerazioni, mentre l’altro minore è un 17enne con lievi ferite.

In provincia sono 14 i feriti, tra cui un uomo polacco a Ischia che è tra i 5 feriti più gravi nel Napoletano, in ospedale per lacerazioni alla mano destra.

Dei 37 feriti, 14 hanno lesioni alle mani, 8 agli occhi, 15 sono stati colpiti da ‘botti’ in altre parti del corpo. I ricoverati in totale sono cinque.

1
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.