Me

Marco Liorni si mette in “gioco” con Reazione a catena. Ecco cosa è accaduto in Rai

Di Redazione TPI
Pubblicato il 30 Mag. 2019 alle 16:10 Aggiornato il 30 Mag. 2019 alle 16:14
Immagine di copertina

Marco Liorni Reazione a catena 2019 | Conduttore | Rai 1 | Teresa De Santis  | Gabriele Corsi 

MARCO LIORNI REAZIONE A CATENA 2019  – Marco Liorni è pronto ad affrontare una nuova avventura televisiva. Sempre su Rai 1. Estate calda, al lavoro, per lui che a Napoli – nella storica sede Rai – presenta Reazione a catena, il super game per anni nelle mani del grande Amadeus e lo scorso anno condotto da Gabriele Corsi.

Concorrenti e pubblico sono pronti per la nuova sfida che prenderà il via da lunedì 3 giugno al prossimo 22 settembre (il programma andrà onda dal lunedì al venerdì alle 18.45). Per Liorni si tratta di un bel momento professionale molto bello dopo il successo di Italia Sì, il programma del sabato pomeriggio di Rai 1 con i saggi in studio (Rita Dalla Chiesa, Mauro Coruzzi, Elena Santarelli).

Rai, caos e ritardi nei palinsesti estivi? Ecco cosa sta accadendo in viale Mazzini

Liorni, dopo l’esperienza a La vita in diretta durata diversi anni, ha iniziato dallo scorso settembre una nuova sfida tv scontrandosi ogni sabato con la spietata concorrenza. Ma è partito da una solida base grazie al terreno fertile che Eleonora Daniele gli ha lasciato. Infatti, la super conduttrice di Storie italiane (campione assoluto del day time della Rete ammiraglia) – ascolti alla mano – ha consolidato quella fascia grazie al Sabato italiano che lo scorso anno ha portato in alto gli ascolti di Rai 1 rivitalizzando lo share fermo da tempo in quella fascia.

Emozione. Adrenalina. Curiosità e voglia di iniziare un nuovo percorso: Liorni comincia col piede giusto il lavoro estive che lo attende fino a settembre, quando consegnerà il testimone alla programmazione invernale. Ma questa sua nuova avventura televisiva è soltanto una parentesi estiva perché, sempre da indiscrezioni, sarà il prossimo anno di nuovo al timone di quel fortunato format con il podio che ha ospitato decine e decine di persone.

Alla conferenza stampa di presentazione a Napoli ci sono tutti i vertici di Rai 1. Ad iniziare dal direttore Teresa De Santis, che sta traghettando la Rete verso ascolti record (sia nel daytime, sia per le fiction) “Realizziamo questo prodotto con maestranze interne in centri di eccellenza. Importante è la scelta di Marco Liorni che io ho fortemente voluto. Ritengo la sua immagine profondamente legata a Rai 1. E sono certa delle sue grandi capacità che vanno evidenziate e valorizzate”, dice la De Santis.

“Liorni ha condotto con successo Italia Si! ed ora è pronto a nuove esperienze”, continua il direttore di Rai1 che elogia davanti ai giornalisti Liorni, pronto a prendere il posto di Gabriele Corsi. Intanto, il super conduttore svela qualche particolare in più così: “Ho accettato con gioia questo programma, pulito e bello sulla lingua italiana, sono confortato dal gruppo di lavoro che conosco da anni. E’ un programma che ha sempre avuto successo e certamente sarà un piacere per me mettermi alla prova in una nuova esperienza”.

Fabio Fazio e il trasloco su Rai 2: “Non cambierà nulla, ci manca solo Rai YoYo”

Ma la De Santis punta in alto. Ha un sogno nel cassetto che potrebbe realizzare: “Mi piacerebbe realizzare una versione del programma che viva tutto l’anno e non solo in estate. Potremmo portarlo anche nelle scuole. A questo proposito penso di sfruttare Rai Play. Lavoriamo e giochiamo con la lingua italiana, educando ed interagendo con i giovani attraverso i social”. Tutto questo potrebbe accadere. Molto presto.

Rita Dalla Chiesa si infuria con l’Enel per una bolletta: “Vergognatevi”

La prima puntata è stata già registrata. Liorni si è messo da subito al lavoro. Senza perdere tempo. Dopo la conferenza stampa non ha mangiato nemmeno un panino: et voilà. Lucina rossa. Registrazioni in corso. Reazione a catena è partito. Il gioco entra nel vivo.