Me

Terremoto in Indonesia: scossa di magnitudo 6.9. Diramata allerta tsunami

Di Niccolò Di Francesco
Pubblicato il 7 Lug. 2019 alle 17:43 Aggiornato il 10 Set. 2019 alle 19:02
Immagine di copertina

Terremoto in Indonesia: scossa di magnitudo 6.9. Diramata allerta tsunami

Un terremoto di magnitudo 6.9 è stato registrato in Indonesia.

L’epicentro è avvenuto nel Mare delle Molucche, tra Sulawesi e Maluku, a 24 chilometri di profondità, a circa 131 chilometri dall’isola di Ternate.

Non si hanno notizie di danni a persone o cose, mentre le autorità hanno emesso un’allerta tsunami per le comunità costiere vicine.

Subito dopo il sisma, a Ternate gli abitanti sono corsi verso i monti e le zone più alte della città.

Il 24 giugno scorso il Paese era stato colpito da un’altra scossa, di magnitudo 7.1, sempre al largo dell’arcipelago indonesiano della Molucche.

In quell’occasione, alcuni edifici al centro di Darwin, nel nord dell’Australia, erano stati evacuati a scopo precauzionale in seguito al sisma.

Secondo quanto riportato dai media internazionali, infatti, diversi abitanti della città australiana avevano raccontato di aver visto gli edifici oscillare e gli oggetti all’interno delle abitazioni tremare in maniera piuttosto violenta.

Il 12 aprile scorso, invece, era stata l’isola di Sulawesi a essere colpita da un altro, violento, terremoto, di magnitudo 6.8.

Anche in quella occasione fu diramata l’allerta tsunami, che poi fu successivamente ritirata dalle autorità.

Il 26 dicembre del 2018, invece, un violento tsunami colpì lo stretto della Sonda, tra le isole indonesiane di Giava e Sumatra provocando almeno 429 morti e circa 1.400 feriti. In quel caso a provocare il maremoto fu l’eruzione del vulcano Anak Krakatau.

Il paese, inoltre, è stato vittima di uno degli eventi più catastrofici dell’epoca moderna: il sisma di magnitudo 9.1 che colpì l’Oceano Indiano il 26 dicembre del 2004 al largo della costa nord-occidentale di Sumatra.

Il terremoto, il terzo più violento degli ultimi sessant’anni, causò uno tsunami, che devastò le regioni costiere dell’Indonesia, dello Sri Lanka, dell’India, della Thailandia, della Birmania, delle Maldive e del Bangladesh, con le onde che arrivarono sino alle coste della Somalia e del Kenya, provocando la morte di 270mila persone.

Indonesia, lo tsunami travolge una band durante concerto: il video

Notizia in aggiornamento

Dentro il Rojava, guerra di Siria