Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 13:59
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Siria, lo spray diventa un lanciafiamme e la teiera versa sangue: così i curdi boicottano i prodotti turchi

Immagine di copertina
Credit: Benedetta Argentieri

La campagna lanciata dall'amministrazione autonoma curda nel nord-est del paese

Siria, la campagna dei curdi per boicottare i prodotti made in Turchia

Lo spray disinfettante che diventa un lanciafiamme. Una bibita energetica che si trasforma in una pallottola. E ancora la teiera che versa sangue. Dietro tutti i prodotti turchi, molto usati nel nord est della Siria, che sono stati presi di mira per una campagna di boicottaggio. Oltre alla guerra sul terreno, e quella mediatica, è cominciata una sensibilizzazione per colpire dove storicamente fa più male: l’economia. Una pratica molto utilizzata in altri paesi che è arrivata anche qui.

Negli ultimi giorni i cartelloni con queste pubblicità, in alcuni casi davvero forti, sono stati montati nelle città principali del nord est della Siria. Inoltre appelli nelle televisioni locali invitano la popolazione a cambiare le abitudini e fare degli acquisti più consapevoli.

La maggior parte dei prodotti consumati quotidianamente nel nord est della Siria arriva, appunto, dalla Turchia. Ed è per questo che l’amministrazione autonoma ha cominciato questa campagna. Il problema è come sostituire questa merce, e si pensa di importare dall’Iran o l’Iraq.

In altri paesi il boicottaggio è cominciato fin dai primi giorni dell’incursione turca, il 9 ottobre scorso. Il titolo della Turkish Airline, che è in parte controllata dal governo, ha perso il 25% in Borsa. In tre settimane, attivisti in Europa e negli Stati Uniti hanno bloccato 33 voli della compagnia aerea.

Leggi anche:

Tutte le ultime notizie sulla guerra in Siria

La guerra della Turchia contro i curdi in Siria: tutta la storia in versione breve, media e lunga

Siria: diario dal Rojava, Erdogan bombarda da un mese. E la comunità internazionale non lo ferma

Siria: diario dal Rojava, 8 novembre | Kobane sa che la guerra non è ancora finita

Siria: diario dal Rojava,  7 novembre | L’Isis è tornato. O meglio: non è mai scomparso

Siria: diario dal Rojava, 4 novembre | “Un drone dei turchi ha ucciso un operatore umanitario”

Siria: diario dal Rojava, 1 novembre | “Anche noi cristiani scappiamo dai turchi”

L’ascesa della Russia di Putin non passa solo dalla Siria

Altro che difendere i curdi, Putin vuole prendersi il Medio Oriente (di Giulio Gambino)

Ti potrebbe interessare
Esteri / Sudan, scarcerato Marco Zennaro: l'imprenditore italiano è ai domiciliari in hotel 
Esteri / Israele chiude la più importante organizzazione sanitaria palestinese. A rischio lotta al Covid
Esteri / Nuovi raid in Siria, bombardato un ospedale ad Afrin: almeno 18 morti
Ti potrebbe interessare
Esteri / Sudan, scarcerato Marco Zennaro: l'imprenditore italiano è ai domiciliari in hotel 
Esteri / Israele chiude la più importante organizzazione sanitaria palestinese. A rischio lotta al Covid
Esteri / Nuovi raid in Siria, bombardato un ospedale ad Afrin: almeno 18 morti
Esteri / La Regina Elisabetta taglia la torta con una spada: il video è esilarante
Esteri / È morto l’uomo con la famiglia più grande al mondo: aveva 38 mogli e 89 figli
Esteri / La variante Delta spaventa il mondo. Contagiosità, efficacia dei vaccini: cosa sappiamo
Esteri / Vertice tra Biden e Draghi al G7: "Europeismo e atlantismo nostri pilastri
Esteri / Sorelline rapite dal padre: ritrovato in fondo al mare il corpo di Olivia. Si cerca l'altra bambina
Esteri / Cameraman corre più veloce di tutti gli atleti e vince i 100 metri: il video è virale
Esteri / La balena inghiottisce il pescatore: l’uomo si salva per un colpo di tosse