Thailandia, il re libera la sua concubina. Era in carcere per slealtà: ambiva a diventare regina

Di Carmelo Leo
Pubblicato il 3 Set. 2020 alle 19:43
146
Immagine di copertina
Credits: ROYAL HOUSEHOLD BUREAU / EPA

Thailandia, il re libera la concubina ripudiata: era in carcere per slealtà

Il re della Thailandia Maha Vajiralongkorn, noto anche come Rama X, continua a far parlare di sé per vicende che esulano dal suo trono: nei giorni scorsi ha reintegrato la sua concubina ufficiale, Niramon Ounprom, che era stata destituita dal suo ruolo a ottobre del 2019 e condotta in carcere. Il motivo? L’accusa nei suoi confronti è stata quella di mancanza di rispetto del codice di condotta reale e di slealtà. Secondo Rama X, infatti, la concubina aveva tradito la sua ambizione e avrebbe cercato di apparire sullo stesso piano della regina Suthida. Per questo motivo, era stata destituita e imprigionata.

Adesso, però, la situazione è cambiata: nella Gazzetta ufficiale thailandese del 29 agosto si legge che, poiché Niramon Ounprom è considerata “irreprensibile”, un ordine reale ha disposto che le vengano concessi nuovamente il titolo nobiliare di concubina reale con il nome di Sineenat Bilaskalayani, i conseguenti ranghi nella monarchia e nell’esercito e le “decorazioni reali di tutte le classi”. La decisione è stata presa dalla residenza tedesca dove il re si è trasferito da tempo.

Ad agosto 2019, Niramon Ounprom era stata la prima a ottenere il titolo di concubina ufficiale di un re della Thailandia dopo quasi un secolo. Adesso, dopo un periodo turbolento nei rapporti con il re Rama X, tra i due sembra essere tornato il sereno.

Leggi anche: 1. “Chiuso per tutti, ma non per lui”: il re della Thailandia in vacanza in un albergo di lusso con 20 concubine / 2. Thailandia, bambino di 2 anni dimenticato nello scuolabus: muore dopo 4 giorni in coma / 3. Il vero rilancio? I contributi non bastano: la lezione della Thailandia / 4. Thailandia, ambulanza corre verso ospedale ma perde il paziente per strada | VIDEO / 5. Sei elefanti morti in Thailandia per salvare un cucciolo | VIDEO

146
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.