Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 09:07
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Navalny, migliaia di persone in piazza: proteste e scontri, 2100 fermati

Immagine di copertina

Navalny, migliaia di persone in piazza: proteste e scontri, 2100 fermati

Migliaia di persone stanno protestando in Russia contro la detenzione del rivale numero uno di Putin, Alexiei Navalny, arrestato e condannato a 30 giorni di carcere al suo rientro in patria. La folla scandisce slogan come “Putin ladro” e “Libertà per i prigionieri politici”. Secondo le forze dell’ordine, che solitamente stimano al ribasso la partecipazione alle proteste antigovernative, i dimostranti a Mosca sarebbero circa 4 mila.

Intanto in 66 città sono già oltre 2100  – secondo l’ong Ovd-Info – le persone fermate per essere scese in piazza a dimostrare contro l’arresto del primo oppositore di Vladimir Putin. Centinaia di dimostranti sono stati fermati a San Pietropurgo e altrettanti a Mosca, molti prima ancora dell’inizio della protesta. Si segnalano scontri tra i manifestanti e la polizia in tenuta antisommossa, che ha usato i manganelli. Lo riporta Rbk.

Secondo fonti citate da Moscow Times, decine di manifestanti oggi si sono diretti verso il carcere di Matrosskaja Tishina, dove è detenuto il leader dell’opposizione. “Il prossimo fine settimana terremo nuove proteste in tutto il Paese – ha poi annunciato su Twitter Leonid Volkov, coordinatore regionale del Fondo Anticorruzione – Aleksey Navalnyj deve essere immediatamente rilasciato dalle grinfie dei suoi assassini e le nostre richieste, assolutamente giuste, devono essere soddisfatte”.

Leggi anche: 1. Navalny: cosa è successo in quelle due (drammatiche) ore dopo l’avvelenamento /2. Russia, Alexei Navalny torna a parlare del suo avvelenamento: “C’è Putin dietro a questo crimine” / 3. Novichok: cos’è, e che effetti ha sul corpo, l’agente nervino usato per uccidere l’ex spia russa Skripal / 4. Russia, il video in aereo dell’oppositore di Putin che grida di dolore: “L’hanno avvelenato”

Ti potrebbe interessare
Esteri / La disperata fuga in auto sulle strade del Donbass tra le bombe dei russi
Esteri / Guerra in Ucraina, Zelensky: "Offensiva russa brutale, ci servono altre armi". Luhansk: "Costretti a seppellire i morti nelle fosse comuni"
Esteri / Strage in Texas, chi è Salvador Ramos: il killer che ha sparato a scuola uccidendo 19 bambini
Ti potrebbe interessare
Esteri / La disperata fuga in auto sulle strade del Donbass tra le bombe dei russi
Esteri / Guerra in Ucraina, Zelensky: "Offensiva russa brutale, ci servono altre armi". Luhansk: "Costretti a seppellire i morti nelle fosse comuni"
Esteri / Strage in Texas, chi è Salvador Ramos: il killer che ha sparato a scuola uccidendo 19 bambini
Esteri / Dopo 11 anni, una consulente di Shell si dimette e accusa l’azienda: “Ha causato danni estremi all’ambiente”
Esteri / Elon Musk sulla crisi demografica in Italia: “Se continua così non ci saranno più italiani”
Economia / Soros scrive a Draghi: “Tasse sul gas russo per punire Putin”
Esteri / Strage in Texas, la rabbia del coach Nba Steve Kerr che irrompe in conferenza stampa: “Non parlerò di basket”
Esteri / "Ha una protesi": il video che alimenta nuovi dubbi sullo stato di salute di Vladimir Putin
Esteri / Strage in Texas, il momento in cui il killer entra nella scuola elementare | VIDEO
Esteri / Stati Uniti, 18enne apre il fuoco in una scuola elementare: uccise 21 persone, tra cui 19 bambini