Covid ultime 24h
casi +13.571
deceduti +524
tamponi +279.762
terapie intensive -26

Usa, alla Camera si vota l’impeachment contro Donald Trump

Dopo circa 7 ore di dibattito, la Camera ha votato la messa in stato di accusa nei confronti del presidente degli Stati Uniti

Di Niccolò Di Francesco
Pubblicato il 18 Dic. 2019 alle 14:53 Aggiornato il 18 Dic. 2019 alle 22:11
0
Immagine di copertina

Usa, Impeachment Trump: oggi il voto alla Camera

Alle ore 10 (le 16 in Italia) di mercoledì 18 dicembre è iniziato alla Camera Usa il voto sull’impeachment di Donald Trump.

La tabella di marcia delineata dai democratici prevedeva 7 ore di dibattito, prima della votazione finale sulla procedura di impeachment nei confronti del presidente Usa.

Impeachment: il significato del termine e cosa rischia il presidente degli Stati Uniti

La Camera, infatti, come detto si è riunita alle 10 ore locali, dando il via al primo dibattito sulle regole delineate per la votazione. I deputati, dunque, hanno adottato, con i voti favorevoli di tutti i dem ad eccezione di due deputati, le regole che definiscono il successivo dibattito.

Intorno alle 11 ore locali, le 17 in Italia, ha avuto inizio il dibattito vero e proprio sulla procedura di impeachment.

Al termine del confronto, i deputati sono chiamati a votare i due articoli, abuso di potere e ostruzione, di cui è accusato il presidente Usa Donald Trump.

Una volta concluso il voto alla Camera, la palla passa al Senato dove nelle prossime settimane avrà inizio il processo vero e proprio di impeachment, al termine del quale si deciderà, attraverso un voto, se rimuovere o meno il presidente dal suo incarico.

Secondo quanto anticipato dal New York Times, il voto favorevole della Camera a favore dell’impeachment di Donald Trump è pressoché scontato.

I democratici, infatti, possono contare su 218 voti favorevoli, mentre i contrari, al momento, sono 169, tutti repubblicani.

Due, invece, gli indecisi: la democratica Tulsi Gabbard e il repubblicano Francis Rooney.

Secondo il quotidiano, inoltre, non è chiara al momento la posizione di 42 parlamentari, tra cui 13 democratici e 29 repubblicani.

In attesa del voto, secondo quanto riportato dalla Cnn, il leader della maggioranza repubblicana al Senato Mitch McConnell ha confidato ad alcuni senatori del suo partito che annuncerà entro la fine della settimana la data per l’inizio del processo di impeachment. La data più probabile sembra il 6 gennaio.

Impeachment Trump, il presidente Usa: “Non ho fatto niente”

“Riuscite a credere che oggi sarò messo sotto accusa dalla sinistra radicale, e dai fannulloni democratici, e non ho fatto niente!” ha scritto sul suo profilo Twitter il presidente Usa Donald Trump.

“Una cosa terribile. Leggete le trascrizioni. Questo non dovrebbe mai più succedere ad un altro presidente. Dite una preghiera!” ha continuato il tycoon nel suo tweet.

Il presidente, che ha seguito il dibattito alla Casa Bianca, ha poi definito Nancy Pelosi “la peggiore speaker della storia”.

Leggi anche:

Trump contro la sua accusatrice Nancy Pelosi: “È una pazza, le cadono i denti”

Impeachment Trump: formulate le accuse di abuso di potere e ostruzione. Il presidente Usa: “Nessuna prova”

Trump, impeachment sempre più vicino. Pelosi: “Scrivere capi d’accusa, è in gioco la nostra democrazia”. Il presidente: “Vergognatevi”

“Trump ha ostruito l’indagine e ha abusato del suo potere”

Impeachment contro Trump, il “procedimento” diventa pubblico: parlano in tv i testimoni chiave

Impeachment contro Trump, Pelosi: “Al via l’indagine formale”. Lui: “Un aiuto per le elezioni”

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.