Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 21:57
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Obbligo di vaccino per i dipendenti Google e Facebook

Immagine di copertina
Credit: Fabian Sommer/dpa

I colossi del web Google e Facebook chiederanno ai propri dipendenti di vaccinarsi contro il Covid-19 prima di tornare al lavoro in presenza. I picchi di contagi dovuti alla variante Delta del virus hanno aumentato le preoccupazioni negli Stati Uniti, dove 611.000 persone sono morte a causa della pandemia. Il ceo di Google, Sundar Pichai, in una mail allo staff ha scritto: “Vaccinarsi è uno dei modi più importanti per tenere noi e le nostre comunità al sicuro nei prossimi mesi“. La società renderà quindi i suoi campus vietati ai dipendenti non vaccinati ed estenderà lo smartworking da casa fino al 18 ottobre.

“Chiunque venga a lavorare nei nostri campus dovrà essere vaccinato”, ha spiegato ancora Pichai in un post sul blog. “Stiamo implementando questa politica negli Stati Uniti nelle prossime settimane e la estenderemo ad altre regioni nei prossimi mesi“. “Spero che questi passaggi diano a tutti una maggiore tranquillità quando gli uffici riaprono”, ha aggiunto l’amministratore delegato. “Vedere i ‘googler‘ insieme negli uffici nelle ultime settimane mi ha riempito di ottimismo e non vedo l’ora che arrivino giorni migliori”. “Anche se il virus continua ad emergere in molte parti del mondo, è incoraggiante vedere tassi di vaccinazione molto elevati per la nostra comunità di Google in aree in cui i vaccini sono ampiamente disponibili”, ha affermato Pichai. “Questo è un grande motivo per cui ci siamo sentiti a nostro agio nell’aprire alcuni dei nostri uffici ai dipendenti che volevano tornare presto”.

La policy è la stessa per Facebook, la vice presidente Lori Goler ha fatto infatti sapere che ogni lavoratore che entrerà in una delle sedi negli Stati Uniti dovrà essere vaccinato. “Chiederemo a chiunque venga a lavorare in uno dei nostri campus statunitensi di essere vaccinato”, ha detto Lori Goler. “Avremo un procedura per coloro che non possono essere vaccinati per motivi medici o di altro tipo e valuteremo il nostro approccio in altre regioni man mano che la situazione si evolve”. Google e Facebook sono le prime tra le grandi società della Silicon Valley a rendere di fatto obbligatorio il vaccino.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Condannato a 25 anni l’eroe di “Hotel Rwanda”: salvò 1.200 persone dal genocidio
Esteri / “Russia responsabile dell’assassinio di Litvinenko”: la sentenza della Corte europea dei diritti dell’uomo
Esteri / La disperazione di Haiti dopo il terremoto: il fotoreportage su The Post Internazionale
Ti potrebbe interessare
Esteri / Condannato a 25 anni l’eroe di “Hotel Rwanda”: salvò 1.200 persone dal genocidio
Esteri / “Russia responsabile dell’assassinio di Litvinenko”: la sentenza della Corte europea dei diritti dell’uomo
Esteri / La disperazione di Haiti dopo il terremoto: il fotoreportage su The Post Internazionale
Esteri / Canada, Trudeau perde la scommessa delle elezioni anticipate: liberali al governo senza maggioranza
Esteri / India, sequestrate tre tonnellate di eroina proveniente dall’Afghanistan
Esteri / Usa: marito e moglie No vax muoiono di Covid, dicevano che il vaccino è “un attacco ai diritti umani”
Esteri / Usa, il video shock degli agenti che frustano migranti al confine con il Messico
Esteri / La donna che sfida i talebani: “Mentre tutti scappano dall’Afghanistan, io ho scelto di rimanere per lottare”
Esteri / Russia, sparatoria all’università di Perm: gli studenti scappano dalle finestre. 8 morti
Esteri / Vince il partito di Putin. Timori su possibili brogli