Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 20:48
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

La ex del principe Harry rivela: “Vivere nella famiglia reale inglese fa paura”

Immagine di copertina

Cressida Bonas, ex fidanzata del principe Harry, in un’intervista rilasciata alla News Corp Australia e ripresa dalla versione australiana del Daily Telegraph ha spiegato come rifiutò di sposare il principe per la pressione che si nasconde dietro la Royal Family. “La paura di fallire, del rifiuto, la paura di sbagliare e anche quella di non essere perfetta…penso che queste paure mi abbiano limitato molto durante certi periodi della mia vita”, ha raccontato la modella britannica, che recentemente ha iniziato la sua carriera come attrice, riferendosi a quella che sarebbe potuta essere la sua vita pubblica se si fosse sposata con un membro della famiglia reale britannica .

A far incontrare Cressida Bonas e il principe Harry era stata la principessa Eugenia e la loro storia durò due anni dal 2012 al 2014. Si tratta di concetti presenti anche nel libro pubblicato da Katie Nicholl, esperta di questioni reali, che spiega come nel 2014 la ragazza avrebbe capito che la vita da principessa non faceva per lei. Spiega Nicholl nel libro “Harry. Life, Loss and Love” che Cressida Bonas stava guardando le immagini del tour in Oceania di William e Kate accompagnati dal loro primogenito il principe George e in quel momento: “Si era spaventata guardando il servizio televisivo sul principe William, Kate e George durante il royal tour in Nuova Zelanda e in Australia quella primavera. Non voleva affatto quel tipo di attenzione e lo disse a Harry”.

Queste due versioni rafforzerebbero le indiscrezioni sull’allontanamento dalla vita di Palazzo da parte dei due duchi di Sussex Harry e Meghan Markle che avrebbero “parlato a lungo della Megxit, ancora prima di sposarsi”. Secondo quanto riportato dal Daily Mail agli inizi di giugno il principe si sentiva “profondamente infelice da molto tempo” e i due coniugi avevano “apertamente parlato di prendere una direzione diversa ben prima del maggio 2018”.

LEGGI ANCHE: 1. L’assurdo motivo che avrebbe scatenato la lite tra Meghan e Kate/2.Harry e Meghan non saranno più Altezze Reali: l’annuncio di Buckingham Palace/3.Harry e Meghan rinunciano al titolo reale: cosa succede adesso/4.Megxit, Meghan Markle è la femminista rivoluzionaria che salva il principe dal Palazzo

Ti potrebbe interessare
Esteri / Germania, Olaf Scholz è il nuovo cancelliere: dopo 16 anni Angela Merkel lascia il governo
Esteri / “Abbiamo lasciato morire i civili sotto i Talebani”: la testimonianza shock di un funzionario britannico
Cronaca / Patrick Zaki è stato scarcerato: “Sto bene, forza Bologna!”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Germania, Olaf Scholz è il nuovo cancelliere: dopo 16 anni Angela Merkel lascia il governo
Esteri / “Abbiamo lasciato morire i civili sotto i Talebani”: la testimonianza shock di un funzionario britannico
Cronaca / Patrick Zaki è stato scarcerato: “Sto bene, forza Bologna!”
Esteri / India, precipita elicottero che trasportava il capo delle forze armate: si temono 14 morti
Esteri / Turismo spaziale, il miliardario giapponese Yusaku Maezawa è partito per l’Iss dove trascorrerà 12 giorni
Esteri / “Perché non indossi l’hijab?”: la polizia iraniana aggredisce una donna su un bus | VIDEO
Esteri / Mosca ammassa truppe al confine con l’Ucraina. Biden minaccia Putin di forti sanzioni: “Tornare alla diplomazia”
Esteri / “Se siete in questa chiamata siete licenziati”: manager dà il benservito a oltre 900 dipendenti su Zoom
Esteri / India, adolescente decapita la sorella con l’aiuto della madre
Esteri / Processo a Patrick Zaki: firmato ordine di scarcerazione in attesa dell’udienza del primo febbraio