Coronavirus:
positivi 80.572
deceduti 13.155
guariti 16.847

Megxit, Meghan Markle è la femminista rivoluzionaria che salva il principe dal Palazzo

Figlia di una middle class della West coast, Meghan Markle ha scioccato il Regno fin dal suo ingresso a Palazzo. Come americana, ha esportato il marchio Windsor in un continente che aveva una visione piuttosto debole dei sovrani ereditari. E come è già successo in passato con Wallis Simpson ha incoraggiato il marito a staccarsi dalla Famiglia Reale. L'esilio autoimposto di Harry e Meghan è considerato come una rivoluzione a Buckingham Palace. Definita la forza trainante della coppia, Meghan è la Duchessa ribelle che ha scombussolato gli equilibri della secolare monarchia britannica

Di Clarissa Valia
Pubblicato il 9 Gen. 2020 alle 20:55 Aggiornato il 11 Gen. 2020 alle 15:00
2.9k
Immagine di copertina
Meghan Markle. Illustrazione di Emanuele Fucecchi per TPI

Femminista, ribelle e borghese: la rivoluzione di Meghan a Buckingham Palace

Ci voleva una donna afroamericana, femminista, attrice e indipendente per ribaltare completamente la tradizionale narrativa fiabesca delle storie d’amore. Questa volta non è il principe che porta in salvo la “proletaria” trasformandola in una principessa, ma è proprio la “duchessa” che sposa il principe e lo libera dalle restrizioni del Palazzo.

Ed è proprio quello che ha fatto Meghan Markle con il marito: il principe Harry d’Inghilterra, più giovane di lei di tre anni. Quando ieri, mercoledì 9 gennaio 2020, il duca e la duchessa di Sussex hanno annunciato la rinuncia allo status di “membri senior” di casa Windsor e la presa di distanza dalla Royal Family.

Dopo l’annuncio della coppia di volersi trasferire in Canada, voci vicine alla famiglia reale hanno parlato dell’influenza “eccessiva” della moglie sul marito.

I media hanno già coniato il termine: Megxit. Definita la forza trainante dietro la mossa della coppia di lasciare il Palazzo, Meghan Markle è la Duchessa rivoluzionaria che ha scombussolato gli equilibri della secolare monarchia britannica.

Perché in fondo dobbiamo ammetterlo ma l’abbiamo pensato quasi tutti. La vera responsabile della rottura con la Famiglia Reale è proprio lei: Meghan Markle.

Figlia di una middle class della West coast, Meghan Markle ha scioccato il Regno fin dal suo ingresso a Palazzo nel 2017, quando il 27 novembre fu ufficializzato il fidanzamento con il principe. Da lì è un’escalation, il matrimonio celebrato il 19 maggio 2018 e la nascita del primogenito Archie Harrison il 6 maggio 2019.

Meghan con la sua aura di ottimismo e progresso ha lottato contro le malelingue dei tabloid fin dal principio, la prestigiosa rivista Tatler l’ha definita “l’arrampicatrice sociale di maggior successo” della Gran Bretagna. Ha portato avanti la sua battaglia dimostrando al mondo che il suo amore è vero e puro, e del tutto disinteressato al soldo e allo status.

Harry e Meghan
Harry e Meghan

Donna lavoratrice, prima di diventare la celebre attrice della serie tv Suits, Meghan Markle ha fatto anche la cameriera, a tredici anni lavorava in una gelateria.

All’età di undici anni scrive a Hillary Clinton, all’epoca First Lady (moglie del presidente statunitense Bill Clinton), lamentando che nella pubblicità di un sapone le donne vengono rappresentate come recluse in cucina. L’azienda produttrice del sapone cambia lo spot proprio a causa della sua segnalazione.

Nel 2016, con l’azienda di abbigliamento canadese Reitmans, Meghan ha creato una linea di vestiti per donne, a basso costo. Femminista, Meghan diventa Global Ambassador dell’associazione World Vision Canada, viaggiando in Ruanda per la Clean Water Campaign.

Lavora inoltre per la United Nations Entity for Gender Equality and the Empowerment of Women. E viene nominata membro dell’associazione UN Women’s Advocate for Women’s Political Participation and Leadership. Sul sito web di Kensington Palace scrive: “Fiera di essere donna e femminista”.

Harry e Meghan
Harry e Meghan

La duchessa, prima del titolo, ha avuto anche un blog di lifestyle tutto suo, The Tig, che dopo il matrimonio reale ha dovuto chiedere secondo i dettami dell’etichetta.

Laureata, si è specializzata in relazioni internazionali e teatro alla Northwestern University, Illinois. Ha un patrimonio che la rende del tutto indipendente dal marito. Prima delle nozze con Harry, aveva già accantonato circa 5 milioni di dollari.

Insomma, Meghan è una donna, da un anno anche mamma, che conosce il mondo. È diventata un’icona.

Come americana, ha esportato il marchio Windsor in un continente che una volta aveva una visione piuttosto debole dei sovrani ereditari. E come è già successo in passato con Wallis Simpson, la statunitense divorziata che ha fatto abdicare per amore Edoardo VIII (zio di Elisabetta II, diventato poi “solo” Harry del Galles) ha incoraggiato il marito a staccarsi dalla sua Famiglia Reale.

L’esilio autoimposto di Harry e Meghan è considerato senza precedenti, ma non è del tutto sorprendente, date le voci di una crescente tensione tra la coppia e i loro parenti più stretti negli ultimi mesi.

harry meghan archie
Harry, Meghan e Archie

Accantonando il “dramma familiare” della Royal Family, l’annuncio di Harry e Meghan rafforza ulteriormente lo status della Duchessa come forza indipendente e progressista all’interno di un’istituzione definita dal protocollo.

Anche il suo background la distingue dal resto della monarchia, ma è stato soprattutto il suo comportamento emotivo, aperto e dolce a conferirle maggiore potere femminile e a renderla una figura così rivoluzionaria.

Harry e Meghan
Harry e Meghan

Leggi anche: 

Tutto su Meghan Markle: curiosità, aneddoti e dettagli sulla moglie del principe Harry

Harry e Meghan lasciano i reali. Regina irritata: la “minaccia” nel comunicato ufficiale

Che lavoro andranno a fare Harry e Meghan? Tutte le ipotesi

Le statue in cera di Harry e Meghan rimosse dalle stanze reali del museo Madame Tussauds

2.9k
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.