Covid ultime 24h
casi +16.079
deceduti +136
tamponi +170.392
terapie intensive +66

Coronavirus, ultime notizie dal mondo. In Francia quasi 19mila casi, Macron: “Verso nuove restrizioni”. Trump è tornato a lavorare nello Studio Ovale

Di Anna Ditta
Pubblicato il 7 Ott. 2020 alle 06:28 Aggiornato il 7 Ott. 2020 alle 21:45
2
Immagine di copertina

Coronavirus, ultime notizie dal mondo: tutte le news in tempo reale

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE – Sono oltre 35 milioni e mezzo i casi di Coronavirus finora accertati nel mondo, con più di un milione di morti registrati dall’inizio della pandemia. Qui le ultime notizie sul Covid-19 in Italia. Di seguito le notizie dal mondo sul Coronavirus di oggi, mercoledì 7 ottobre 2020, aggiornate in tempo reale.

Ore 21,45 – Trump, portavoce: “Tornato al lavoro nello Studio Ovale” – Il presidente americano, Donald Trump, è tornato a lavorare nello Studio Ovale, sei giorni dopo essere risultato positivo al coronavirus. La conferma è arrivata dal suo portavoce Brian Morgenstern, il quale ha precisato che il capo della Casa Bianca è stato aggiornato sui negoziati per il pacchetto di stimoli economici e sull’uragano Delta. La notizia è destinata a riaccendere le polemiche dal momento che Trump è ancora contagioso dopo essere stato dimesso lunedì dal Walter Reed Army Center dove era stato ricoverato venerdì alla luce della positività al Covid.

Ore 21 – Macron, Francia va verso “altre restrizioni”  – La Francia si avvia verso “altre restrizioni” lì dove il Covid circola con più insistenza. Lo ha affermato il presidente Emmanuel Macron, alla luce dell’impennata di casi di Coronavirus, con quasi 19 mila contagi in più oggi. Per adesso, solo Marsiglia e Parigi con i sobborghi sono a livello di massima allerta ma diverse altre città sono sotto sorveglianza.

Ore 20,50 – Francia: altri 18mila casi, quasi il doppio di ieri – In Francia sono stati registrati altri 18.746 casi di Coronavirus, un nuovo record giornaliero dall’inizio dell’epidemia, quasi il doppio rispetto a ieri.

Ore 19,30 – Trump, medico: “No sintomi da 24 ore, 4 giorni senza febbre” – Il presidente Usa Donald Trump “da oltre quattro giorni è senza febbre e non mostra sintomi di Covid da più di 24 ore”. Lo ha sottolineato Sean Conley, il medico che guida l’unità della Casa Bianca. Il presidente “non ha avuto bisogno né ha ricevuto ossigenazione supplementare” da quand ha lasciato l’ospedale, precisando che il laboratorio della Casa Bianca ha individuato “livelli rilevabili di anticorpi” Covid nei campioni di sangue di lunedì, mentre erano “inavvertibili” in quelli di giovedì.

Ore 18,35 – Germania, alberghi vietati a chi arriva da zone a rischio – I vacanzieri in arrivo da aree a rischio in Germania non potranno più essere ospitati negli alberghi e nelle pensioni: è quanto hanno deciso i Laender tedeschi ad una riunione con il governo federale. Il divieto entra in vigore domani, e riguarda chi è in arrivo da zone in cui si siano superato 50 nuovi contagi su 100 mila abitanti.

Ore 18,15 – Afp: “Superati i sei milioni di casi in Europa” – L’Europa ha registrato più di sei milioni di casi confermati di Coronavirus, secondo il conteggio di Afp.

Ore 15,55 – Botta-risposta fra Trump e Fda sui tempi del vaccino Usa –L’Agenzia per gli alimenti e i farmaci (Fda) ha stabilito nuove regole più rigide per dare il via libera alla profilassi dei vaccini contro il Covid-19 negli Stati Uniti. Un iter procedurale più stringente che rende improbabile il rilascio di un’autorizzazione prima dell’Election Day del 3 novembre, come auspicato invece dal presidente Donald Trump. “L’Fda si impegna a rendere il processo di sviluppo del vaccino # COVID19 e la nostra valutazione scientifica il più possibile aperti e trasparenti” ha twittato Stephen Hahn, a capo dell’agenzia. “Le nuove regole della Fda rendono più difficile un’accelerazione sui vaccini contro il coronavirus per l’approvazione prima delle elezioni. E’ un’altra montatura politica” ha twittato, infuriato, il capo della Casa Bianca, che nelle ultime settimane ha più volte assicurato che un vaccino sarà pronto per l’Election Day, e anche prima.

Ore 14,30 – Francia, 40% letti rianimazione Parigi occupati da pazienti Covid – Livello d’allerta massima negli ospedali di Parigi e di otto dipartimenti dell’Ile de France: il 40 per cento dei letti di terapia intensiva è già occupato da pazienti ammalati di Covid-19. Lo ha riferito il direttore generale dell’Agenzia sanitaria regionale, Aurélien Rousseau, avvertendo che il tasso di occupazione raggiungerà probabilmente il 50 per cento “entro le due prossime settimane”. Parigi e tre dipartimenti (Hauts de Seine, Seine Saint Denis e Val de Marne) sono classificati in zona di allerta massima da lunedì, ma in realtà, numeri alla mano, secondo quanto evidenziato dalla stampa francese, è dal 25 settembre che la capitale francese ha superato la soglia d’allarme per quanto riguarda i posti letto in terapia intensiva.

Ore 13,05 – India, altri 72 nuovi contagi e 986 morti – L’India registra 72.049 nuovi casi di coronavirus e 986 morti. Continua la discesa dopo il massimo del 17 settembre con 97.894 nuovi contagi accertati. L’India ha un totale di 6.757.131 casi accertati e 104.555 morti.

Ore 12,20 – Primi riscontri positivi da test vaccino Cina – Un candidato vaccino contro il Covid-19 sviluppato dall’Istituto di Biologia Medica dell’Accademia Cinese di Scienze Mediche è apparso preliminarmente sicuro nella fase iniziale di test clinici, compiuta su un gruppo di 192 partecipanti (uno dei quali ha, però, ricevuto solo una dose) di età compresa tra i 18 e i 59 anni. Lo afferma un paper pubblicato sul sito web MedRxiv – server di e-print di scienze mediche che raccoglie rapporti non certificati da una revisione paritaria – che porta la firma di ricercatori di quattro istituti cinesi e uno statunitense, il Dipartimento di Medicina dell’Università del Massachusetts.

Ore 10,16 – Oms: “Forse il vaccino sarà pronto per la fine di quest’anno” – Il messaggio di speranza arriva dal direttore generale dell’Organizzazione, Tedros Adhanom Ghebreyesus. Al momento sono 40 i vaccini allo stadio di studi clinici. Qui la notizia completa

Ore 09,13 – Colombia, allarme per contagi in aereo – L’arrivo in Colombia negli ultimi giorni di cinque colombiani positivi al Covid-19, dopo aver viaggiato in aerei provenienti da Spagna, Messico e Perù, ha allarmato le autorità di Bogotà che hanno aperto inchieste per stabilire eventuali responsabilità sia delle compagnie aeree sia degli stessi passeggeri. Il direttore di Migracion Colombia, Juan Francisco Espinosa, ha confermato che il suo organismo e l’Authority dell’Aviazione civile colombiana stanno indagando su come sia stato possibile che le compagnie coinvolte abbiano permesso l’ingresso a bordo dei contagiati, pur essendo a conoscenza delle rigide norme esistenti in Colombia che proibiscono l’ingresso nel Paese di persone non negative ai test del Covid-19.

Ore 08,30 – Balzo record in Bulgaria, 463 casi nelle 24 ore – Numero record dei contagi in Bulgaria: nelle ultime 24 ore si sono registrati 463 casi di coronavirus su 5.431 test diagnostici effettuati, ovvero oltre l’8% dei test. Dall’inizio dell’epidemia il totale dei contagi a oggi raggiunge il numero di 22.306. I decessi segnalati nelle ultime 24 ore sono otto e il numero complessivo delle vittime sale a 862. I casi attivi in Bulgaria sono attualmente 6.134, mentre negli ospedali sono ricoverati 971 pazienti, 57 dei quali in terapia intensiva. La Bulgaria rientra nella zona arancione nella lista dei paesi europei a rischio Covid-19.

Ore 07,00 – Francia: oltre 10.400 nuovi casi Covid nelle ultime 24 ore – Sono 10.489 i nuovi casi di Covid-19 diagnosticati in Francia nelle ultime 24 ore, secondo i dati diffusi dal ministero della Salute, che registra anche 66 decessi da ieri. Attualmente, sono 7.398 i malati ricoverati in Francia col nuovo coronavirus, 104 sono stati ospedalizzati nelle ultime 24 ore. Il numero totale di pazienti in terapia intensiva, il dato su cui si concentra l’attenzione, è di 1.426.

Ore 06,30 – Trump, medico Casa Bianca: “Nessun sintomo di Covid-19” – Il presidente Donald Trump non ha sintomi per il coronavirus all’indomani dall’uscita dall’ospedale, il Walter Reed Medical Center. Lo ha detto il medico della Casa Bianca Sean Conley dopo averlo visitato. “Ha avuto una notte di riposo – ha precisato –  non ha sintomi e le sue funzioni vitali sono stabili”.

Ore 06,00 – Record giornaliero in Argentina: 14.740 casi – L’Argentina ha registrato un nuovo record giornaliero di casi di Covid-19 nel paese, martedì, con 14.740 positivi rilevati, mentre sono stati registrati 359 decessi (totale 21.827). Il ministero della Salute ha anche riferito nel suo rapporto quotidiano che per la prima volta sono stati più di quattromila i pazienti ricoverati in letti di terapia intensiva con coronavirus (4.007). La provincia di Buenos Aires resta il distretto con i casi più confermati finora (446.064, di cui 5.659 confermati nelle ultime 24 ore), seguita dalla capitale del Paese, con 130.841 casi confermati, 883 dei quali registrati oggi. La provincia di Buenos Aires e la città di Buenos Aires sono passate dal concentrare più del 90% dei nuovi casi a maggio ad avere un peso prossimo al 50% a causa della forte crescita dei contagi in varie parti dell’interno del Paese. La provincia di Santa Fe (centro est) ha registrato 2.208 nuovi casi, al secondo posto rispetto alle infezioni quotidiane, e Córdoba (centro) ne ha 1.455. Le 4.007 persone ricoverate con diagnosi confermata di Covid-19 sono ricoverate in unità di terapia intensiva, rappresentano 29 pazienti in più irispetto al giorno precedente.

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: COSA È SUCCESSO IERI

Berlino chiude ristoranti e bar dalle 23 – Coprofuoco anti-Covid a Berlino: il Senato della capitale tedesca, infatti, ha deciso la chiusura di tutti i ristoranti e bar dalle 23 alle 6. Sono previste eccezioni solo per benzinai con bar, ai quali tuttavia sarà vietato vendere alcolici durante la notte. Lo riferiscono i media tedeschi. La stretta arriva dopo il nuovo aumento dei contagi a Berlino. Tra le altre misure restrittive, il divieto di incontro con più di cinque persone, valido sempre dalle 23 alle 6 del mattino.

Coronavirus, ultime notizie | Oms: speranza vaccino efficace entro l’anno – C’è speranza che un vaccino efficace contro il Covid-19 sarà pronto entro la fine di quest’anno: lo ha dichiarato il capo dell’Oms Tedros Adhanom Ghebreyesus.

Facebook rimuove post di Trump su influenza più letale di Covid – Facebook ha rimosso il post di Donald Trump in cui il presidente Usa ha affermato che il Covid-19 è meno letale dell’influenza stagionale. Il portavoce di Facebook Andy Stone ha confermato alla Cnn la rimozione del post perché violava le regole sulla disinformazione. Leggi la notizia completa.

Russia, 11.615 nuovi casi: picco da inizio maggio – Nuovo picco di casi di Coronavirus in Russia: nelle ultime 24 ore sono stati registrati altri 11.615 contagi, mai così tanti dall’11 maggio, per complessivi 1.237.504. Il totale dei decessi per Covid è di 21.663, compresi gli ultimi 188. Oltre un terzo dei nuovi casi è stato identificato a Mosca dove la situazione è preoccupante e si teme il ritorno a un rigido lockdown per contenere la diffusione del Coronavirus.

Israele, Netanyahu: “Troppo presto per allentare lockdown” –  In Israele nelle ultime 24 ore sono stati registrati 5.647 nuovi casi di Covid, un’impennata rispetto ai giorni scorsi, e 15 morti. Il premier israeliano, Benjamin Netanyahu, in un video ha sottolineato che è “troppo presto” per allentare il nuovo lockdown generale, decretato dieci giorni fa per contrastare la seconda ondata dell’epidemia.

Trump dimesso dall’ospedale: torna alla Casa Bianca e si toglie la mascherina –  Il presidente  Usa Donald Trump è stato dimesso dall’ospedale militare Walter Reed dove era stato ricoverato per il Covid. Non ha risposto alle domande dei giornalisti e si è diretto verso l’elicottero Marine One. Una volta arrivato alla Casa Bianca, si è fermato sul patio del South Lawn, davanti alla porta aperta con le bandiere, si è tolto la mascherina e ha salutato con la mano.

Coronavirus ultime notizie | Argentina, in 24 ore oltre 11 mila i nuovi casi – L’Argentina ha superato la cifra di 800.000 casi di coronavirus: solo ieri quelli nuovi sono stati 11.242 e 452 morti per un totale di 21.468 morti dall’inizio della pandemia. La provincia di Buenos Aires rimane il distretto con il maggior numero di casi (440.405, di cui 4.471 registrati lunedì), seguita dalla capitale del paese, con 129.958 casi confermati, di cui 684 registrati oggi.

Leggi anche: 1. Trump sui social: “L’influenza stagionale è più letale del Covid”. Facebook e Twitter rimuovono il post: “Viola le regole sulla disinformazione” /2. Coronavirus, secondo le stime dell’Oms “Il 10% della popolazione mondiale potrebbe essere stato contagiato”

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I NUMERI

2
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.