Covid ultime 24h
casi +26.831
deceduti +217
tamponi +201.452
terapie intensive +115

Coronavirus in Italia, ultime notizie. Mattarella ha firmato il dl emergenza. Boom di nuovi contagi (+3.678) con 125mila tamponi

Di Niccolò Di Francesco
Pubblicato il 7 Ott. 2020 alle 06:28 Aggiornato il 7 Ott. 2020 alle 21:30
32
Immagine di copertina
Credit: Ansa

Coronavirus in Italia, le ultime notizie di oggi

CORONAVIRUS ITALIA ULTIME NOTIZIE – Sono 62.576 le persone attualmente positive al Coronavirus in Italia, che finora ha contagiato 333.940 cittadini provocando 36.061 morti. Qui le ultime notizie sul Covid-19 nel mondo. Di seguito tutte le ultime notizie di oggi, mercoledì 7 ottobre 2020, legate al Coronavirus in Italia, aggiornate in tempo reale.

Ore 21,25 – Mattarella ha firmato il dl emergenza – Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha firmato il decreto legge emergenza varato oggi dal Consiglio dei ministri sulla proroga dello stato di emergenza.

Ore 20,45 – Italia U21: nessun altro positivo dopo nuovo giro tamponi – “Hanno dato esito negativo i tamponi effettuati questa mattina dai calciatori e dal gruppo squadra della Nazionale Under 21”. Lo comunica con una nota la Figc che aggiunge: “I due calciatori risultati positivi al Covid-19 dopo il secondo tampone effettuato ieri, ancora totalmente asintomatici, lasceranno il ritiro per far rientro alla propria sede nelle modalità concordate con la Asl competente”. Il mister Paolo Nicolato ha convocato il portiere del Pisa Leonardo Loria, alla prima chiamata in Under 21, che ha già raggiunto il ritiro e sarà a disposizione per le gare contro Islanda e Repubblica d’Irlanda.

Ore 20,20 – Speranza: “Test per chi arriva da Regno Unito” – “I numeri del contagio crescono in tutta Europa e naturalmente anche in Italia. Per questo oggi abbiamo prorogato lo stato di emergenza al 31 gennaio e introdotto l’obbligo di mascherine anche all’aperto. Ho inoltre firmato un ordinanza che dispone test per chi arriva da Belgio, Olanda, Gran Bretagna e Repubblica Ceca. Oggi più che mai è importante il contributo di tutti per fermare il virus”. Lo scrive il ministro della Salute Roberto Speranza sul suo profilo Facebook.

Ore 20,10 – Boccia: “Torna cabina regia governo-Regioni” – “Dopo la ripresa del comitato operativo quotidiano in Protezione Civile, riprende anche la cabina di regia nazionale tra governo ed enti territoriali da convocare in qualsiasi momento, come avvenuto nei momenti più critici tra marzo e maggio, con i rappresentati di Regioni, Anci e Upi”. Lo ha annunciato il ministro per gli Affari regionali Francesco Boccia, che oggi ha incontrato i rappresentanti di Regioni, comuni e province.

Ore 19,50 – Speranza: “Attenzione rafforzata in fase delicata” – Il decreto sulla proroga dello stato di emergenza al 31 gennaio 2021 e l’obbligo delle mascherine anche all’aperto “rafforza la nostra attenzione in una fase così delicata come questa”. Lo ha detto il ministro della Salute Roberto Speranza nel corso di un incontro con il ministro per gli Affari regionali e i presidenti di Regione.

Ore 18,30 – Conte: “Prorogato stato emergenza, mascherina obbligatoria sempre” – “La curva dei contagi è risalita e per questo lo stato di emergenza è stato prorogato fino al 31 gennaio”. Lo ha dichiarato il premier Conte in una conferenza stampa fuori da Palazzo Chigi in cui ha presentato le norme, che entreranno in vigore già da domani. “D’ora in poi le Regioni potranno adottare solamente misure più restrittive” ha aggiunto il presidente del Consiglio sottolineando che d’ora in avanti “Le mascherine bisogna portarle con sé quando si esce di casa e indossarle a meno che non si sia isolati. Vogliamo evitare nuove misure restrittive per le attività produttive”. Il premier ha invitato le persone a indossare le mascherine anche nelle abitazioni qualora vi fossero presenti delle persone che non fanno parte del nucleo familiare. Leggi la notizia completa.

Ore 17,30 – Speranza: “Situazione seria e delicata” – “Siamo in una stagione che nessuno poteva immaginare. Ora i numeri ci dicono in maniera molto chiara che siamo dentro una sfida enorme nel mondo, in Europa e nel nostro Paese, e dobbiamo ragionare su come affrontarla e provare a vincerla. La situazione è seria, delicata e ancora ci vede pienamente in battaglia”. Così il ministro della Salute Roberto Speranza ha commentato gli ultimi dati emersi dal bollettino della protezione civile che hanno evidenziati un balzo dei contagi da Coronavirus in Italia.

Ore 17,00 – Il bollettino di oggi – È di 62.576 persone attualmente positive (+2.442), 36.061 morti (+31), 235.303 guariti (+1.204), per un totale di 333.940 casi (+3.678), il bilancio della pandemia da Coronavirus in Italia emerso dal bollettino quotidiano diffuso dal ministero della Salute e dalla Protezione Civile. Dei 62.576 pazienti attualmente positivi, 3.782 sono ricoverati con sintomi (+157), 337 sono in terapia intensiva (+18) e 58.457 sono invece in isolamento domiciliare (+2.267). Oggi si registra un vero e proprio boom di nuovi casi con i contagi giornalieri che superano quota 3mila (3.678 per la precisione contro i 2.677 registrati nella giornata di ieri). Per quanto riguarda i tamponi, invece, oggi si registra la cifra record di 125.314 test realizzati (ieri erano stati 99.742), mentre aumentano, rispetto al giorno precedente, sia i ricoveri ordinari che quelli nei reparti di terapia intensiva. La Regione che registra il maggior incremento di nuovi casi è la Campania, che ha la metà dei posti letto di terapia intensiva già occupati, con 544 contagi, seguita dalla Lombardia con 520, dal Veneto con 375 nuovi contagi e da Lazio e Toscana, rispettivamente con 357 e 300 casi. Il bollettino.

coronavirus italia

Ore 15,50 – Foggia: 44 contagi nella struttura Don Uva – Quarantaquattro persone, tra ospiti e  operatori sanitari, sono stati contagiati dal Covid nella struttura Don Uva di Foggia. Si tratta di  35 ospiti e 9 operatori sanitari. “Subito sono stati applicati tutti i protocolli previsti in caso di contagio” ha spiegato il direttore dell’Asl Vito Piazzolla.  La struttura ha immediatamente riattivato i percorsi protetti che erano stati validati dal dipartimento di prevenzione aziendale durante la prima fase emergenziale. La Asl è in contatto costante con la Direzione del Don Uva che sta continuando ad effettuare tamponi sia sugli ospiti che sugli operatori. La situazione è sotto controllo”.

Ore 15,45 – Bari, 17 contagi tra operatori casa di cura privata –  Sono 17 i contagi tra gli operatori di una Casa di cura privata a Bari: lo ha reso noto la Asl, commentando i dati del Bollettino epidemiologico regionale, che parla di 68 contagi in provincia di Bari. “Il Dipartimento di prevenzione ha già attivato tutte le procedure di sorveglianza epidemiologica isolando i soggetti positivi e avviando il tracciamento dei contatti stretti – ha detto il direttore generale, Antonio Sanguedolce – I restanti soggetti positivi sono contatti stretti di casi già individuati e sotto sorveglianza”.

Ore 15,40 – Arcuri: “Obiettivo 10.500 posti di terapia intensiva” – L’obiettivo del governo è arrivare ad avere circa 10.500 posti complessivi di terapia intensiva, a cui si aggiungeranno quasi 20mila posti letto nei reparti di malattie infettive e di terapia subintensiva. Lo ha detto il commissario straordinario all’emergenza Covid Domenico Arcuri, a margine del congresso della Fimmg in corso a Villasimius. “Prima dell’epidemia – ha ricordato Arcuri – avevamo 5.979 posti letto in terapia intensiva e 6.000 in malattie infettive, al picco dell’emergenza siamo arrivati a 9.500 posti in terapia intensiva e 30mila in malattie infettive e subintensiva. Oggi ne abbiamo 7.000 in intensiva e 15mila in subintensiva, ma abbiamo avviato un piano per il rafforzamento delle reti ospedaliere Covid con un aggiunta di 3.500 posti in intensiva e altri 4.200 in subintensiva. Un risultato straordinario per l’Italia”. Il commissario ha aggiunto: “Oggi abbiamo poco più di 300 pazienti Covid in terapia intensiva, quindi siamo ancora nei limiti della normale gestione. Ma dobbiamo prepararci perchè purtroppo cresceranno”.

Ore 14,10 – Consiglio ministri: con delibera proroga stato emergenza fino al 31 gennaio. Obbligo mascherine all’aperto, meno poteri per le Regioni – Il Consiglio dei Ministri ha approvato con delibera la proroga dello stato di emergenza per il Covid al 31 gennaio 2021. La norma che obbliga l’uso delle mascherine all’aperto è stata approvata con decreto legge. Lo riporta Agi citando fonti di palazzo Chigi. Il decreto legge obbliga di indossare la mascherina in tutti i luoghi all’aperto, ad eccezione dei casi in cui, per le caratteristiche dei luoghi o per le circostanze di fatto, sia garantita in modo continuativo la condizione di isolamento rispetto a persone non conviventi. Secondo quanto si apprende, sulle norme di sicurezza contro il Coronavirus le regioni potranno approvare misure ampliative “nei soli casi e nel rispetto dei criteri previsti dal Dpcm e d’intesa con il ministero della Salute”.

Ore 13,25 – Campidoglio, Raggi negativa a tutti i test – La sindaca di Roma Virginia Raggi è risultata negativa a tutti i test Covid-19 dopo un caso accertato di coronavirus “all’interno dell’ufficio di Gabinetto”. Lo dice il Campidoglio in una nota ufficiale.

Ore 13,05 – Solo 2,8% nati da madre positiva ha contratto il virus – Il 2,8 per cento dei nati durante la pandemia da madre contagiata, tra marzo e giugno 2020, è risultato positivo al tampone nasofaringeo per SARS-CoV-2 (6 su 215). Sono i primi dati che emergono dal Registro Nazionale Covid-19 istituito dalla Società Italiana di Neonatologia (SIN). Più della metà dei nati, il 66,5 per cento, è stato isolato con la mamma (rooming-in); il 24,5 per cento è stato isolato in Terapia intensiva neonatale; il 4,2 per cento è stato isolato al nido; il 3,6 per cento è stato isolato con la mamma e successivamente separato e l’1,2 per cento è stato trasferito in un altro centro nascita. Il 77,6 per cento dei neonati è stato alimentato esclusivamente con latte materno (il 67,2 per cento al seno e il 10,4 per cento con latte materno spremuto). Risulta, inoltre, quasi raddoppiata la percentuale di nati prematuri che è stata pari al 19,7 per cento.

Ore 13 – Salvini: “Covid si può affrontare senza emergenza inutile” – La lotta al Coronavirus “si può affrontare in maniera efficace, ordinaria, senza bisogno della proroga di stati di emergenza inutili, superflui, che preoccupano”. Lo ha detto Matteo Salvini all’Agi che lo ha interpellato.

Ore 12,40 – Spallanzani, 169 pazienti (+4); 19 in rianimazione – “In questo momento sono ricoverati presso il nostro Istituto 169 pazienti positivi al tampone per la ricerca Sars-CoV-2”. Così si legge nel bollettino medico diramato oggi dallo Spallanzani. Ieri il numero di pazienti positivi ricoverati era 165 (quindi è aumentato di 4 unità nelle ultime 24 ore). L’ospedale romano precisa che “19 pazienti necessitano di terapia intensiva” (+2 rispetto a ieri) e che “i pazienti dimessi e trasferiti a domicilio o presso altre strutture territoriali sono a questa mattina 797”.

Ore 10,45 – La Camera dà l’ok alla risoluzione di maggioranza, 253 i sì – Ok della camera alla risoluzione di maggioranza sulle comunicazioni rese dal ministro della Sanità Roberto Speranza, sulle misure di contenimento del covid-19. I voti favorevoli sono stati 253, i contrari tre.

Ore 10,23 – Silvio Berlusconi negativo al test – È risultato negativo il test effettuato negli ultimi giorni a Silvio Berlusconi che il 2 settembre scorso era stato trovato positivo al Covid-19. Già il 29 settembre scorso Adriano Galliani, in occasione di una partita del Monza, aveva riferito di un primo tampone negativo, notizia poi non seguita da conferme ufficiali. Oggi è atteso il risultato di un nuovo tampone e, secondo fonti vicine alla famiglia, se si dovesse confermare la negatività, l’ex premier potrebbe partecipare al matrimonio del figlio Luigi, che a Milano si sposa con la sua fidanzata Federica Fumagalli in forma strettamente privata.

Ore 10,05 – Italia U21, 2 calciatori positivi, annullato allenamento – Due calciatori della Nazionale Under 21, in ritiro a Tirrenia in vista del match di qualificazione ai Campionati Europe di categoria previsto venerdì con l’Islanda, sono risultati positivi al Covid-19 dopo il secondo tampone effettuato ieri ed i cui risultati sono stati resi noti nella tarda serata. I calciatori in questione, totalmente asintomatici, erano risultati negativi al primo tampone effettuato domenica 4 ottobre, ed erano stati ammessi al gruppo squadra come da protocollo vigente. Nel rispetto delle attuali disposizioni, l’allenamento previsto oggi e’ stato annullato e la squadra si trova da ieri sera in isolamento fiduciario in attesa delle indicazioni dell’ASL competente tempestivamente avvertita. Tutta la delegazione, calciatori e staff, comunque negativa al secondo tampone, ripeterà questa mattina gli esami molecolari.

Ore 09,30 – Virginia Raggi in auto isolamento dopo il tampone – Dopo il caso di positività del Capo di Gabinetto, in Campidoglio è scattato il protocollo che prevede controlli per tutte le persone che lavorano negli uffici e nello staff della Sindaca. In questo momento Virginia Raggi è in isolamento in attesa dell’esito del tampone a cui si è sottoposta nel pomeriggio dopo la notizia del contagio di Stefano Castiglione, suo braccio destro. La prima cittadina, dunque, continuerà a lavorare dalla propria abitazione in attesa del risultato del test.

Ore 08,20 – Isolamento violato: Asl segnala giocatori Juve a Procura – Per l’azienda sanitaria di Torino, i calciatori hanno violato il protocollo per raggiungere le rispettive nazionali: “È stata la stessa società a segnalarcelo, notizieremo l’autorità competente di quanto avvenuto”

Ore 07,00 – A Portici (Napoli) 57 positivi in una casa di riposo – “Stamattina siamo stati informati dall’Asl che in una casa di riposo per anziani con gestione privata della nostra città diversi ospiti provenienti da varie città della provincia di Napoli ed alcune lavoratrici dipendenti sono risultati contagiati dal Covid e sono positivi al test del tampone”. Lo rende noto il sindaco di Portici, Enzo Cuomo, in un post su Facebook. “Uno degli ospiti – aggiunge – è stato ricoverato in ospedale mentre gli altri sono stati posti in isolamento all’ interno della casa di riposo sotto la sorveglianza sanitaria dell’Asl Napoli 3 sud. Agli anziani in isolamento ed ai dipendenti contagiati gli auguri di pronta guarigione della nostra comunità”. Secondo quanto si è appreso i positivi sarebbero 57, di cui 41 anziani ospiti della struttura e 16 operatori.

Ore 06,30 – Ricciardi: “L’Italia ha opzionato 18 milioni di vaccini anti-influenza” – L’Italia ha opzionato quasi 18 milioni di dosi” di vaccini anti-influenza, “poi queste dosi devono essere acquistate dalle Regioni”. Lo ha detto Walter Ricciardi, consulente del governo, a Cartabianca. “Tutte le regioni del sud hanno subito tagli enormi”, la sanità – ha osservato – “ha perso 40mila operatori, quasi tutti nel sud”.

Ore 06,00 – Vaccini, Salvini: “Educazione meglio di obblighi” – Sui vaccini “io non sono contro e a favore di nulla, faccio quello che il medico mi dice di fare, ma l’educazione è meglio degli obblighi”. Lo ha detto il leader della Lega, Matteo Salvini, a Fuori dal coro, in onda su Rete 4.

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: COSA È SUCCESSO IERI

Senatore M5S Anastasi: “Sono positivo” – “Ieri mattina ho fatto il test per il Covid-19 e sono risultato positivo, me l’hanno appena comunicato. È giusto dirlo, un fatto di questo genere è importante che si sappia. Ricordo a tutti l’importanza della prevenzione. Non ho idea di come ho beccato questo virus, potrebbe essere stato un mio collega o potrei averlo preso in giro, perché sono uno che viaggia molto”. Lo dichiara sul suo profilo Facebook il senatore del Movimento 5 Stelle Cristiano Anastasi.

Il bollettino – È di 60.134 persone attualmente positive (+1.231), 36.030 morti (+28), 234.099 guariti (+1.418), per un totale di 330.263 casi (+2.677), il bilancio della pandemia da Coronavirus in Italia emerso dal bollettino quotidiano diffuso dal ministero della Salute e dalla Protezione Civile. Dei 60.134 pazienti attualmente positivi, 3.625 sono ricoverati con sintomi (+138), 319 sono in terapia intensiva (-4) e 56.190 sono invece in isolamento domiciliare (+1.097). Oggi si registra un aumento dei contagi (2.677 contro i 2.257) a fronte anche di un sostanzioso aumento dei tamponi: oggi, infatti, sono stati effettuati 99.742 test contro i 60.241 di ieri. Anche oggi si registra un aumento dei ricoveri ospedalieri ordinari (138 contro i 200 di ieri), mentre si registra una diminuzione dei ricoveri nei reparti di terapia intensiva. La Regione che registra il maggior incremento dei casi è ancora una volta la Campania con 395 nuovi casi, seguita dalla Lombardia con 350, dal Lazio con 275 nuovi contagi e dal Veneto con 259. Il bollettino.

Manca numero legale, centrodestra esulta. Pd chiede verifica su assenze per “quarantena” – Al momento del voto sulla risoluzione di maggioranza sulle comunicazioni del ministro della Salute, le opposizioni – accortesi che diversi deputati dei gruppi di maggioranza non erano presenti – hanno deciso di non partecipare al voto non entrando in Aula. Al termine della votazione, quindi, il presidente di turno Ettore Rosato ha annunciato che non c’era il numero legale. Sono subito partiti gli applausi e i festeggiamenti delle opposizioni. “Non c’è nulla da festeggiare”, ha detto il presidente di turno Ettore Rosato.  Il Pd, con Emanuele Fiano, pur riconoscendo che la mancanza del numero legale “è un problema per la maggioranza”, chiede formalmente alla presidenza della Camera di “verificare se il numero dei deputati oggi assenti perché è così stato richiesto dagli uffici di Montecitorio per isolamento” a causa dei controlli dopo due deputati risultati positivi al Covid 19, “ha inficiato i numeri della maggioranza”.

Speranza presenta il nuovo Dpcm: “Mascherine all’aperto anche con gli amici” –  “Dentro questo Dpcm proveremo a confermare le misure essenziali che fin qui ci hanno consentito di gestire la convivenza con l’epidemia, provando a dare un segnale di primo rafforzamento, in sintonia con la tendenza epidemiologica di risalita dei casi”. Il ministro della Salute Roberto Speranza ha così illustrato, stamattina alla Camera, le tre regole fondamentali che rappresentano “l’asse portante” del nuovo Dpcm: mascherine obbligatorie ovunque (anche con gli amici), distanziamento sociale e rispetto delle norme igieniche. Qui tutti i dettagli.

Leggi anche: 1. Covid, Speranza presenta il nuovo Dpcm: “Mascherine all’aperto anche con gli amici”. Ma alla Camera manca il numero legale / 2. Coronavirus, il virologo Caruso: “Serio rischio lockdown al Sud Italia” / 3. Coronavirus, i 4 scenari per la seconda ondata secondo gli scienziati del Cts

4. Mascherine all’aperto: ecco dove non sono obbligatorie / 5. All’ospedale Cotugno di Napoli esauriti i posti Covid, il direttore a TPI: “Più preoccupato ora che a marzo” / 6. Covid, Cartabellotta: “Di questo passo, a Natale 1.000 in terapia intensiva e 12mila in ospedale”

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I NUMERI

32
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.