Coronavirus, ultime notizie dal mondo: 560 mila morti e 12,5 milioni di casi nel mondo

Aggiornamenti in tempo reale dal mondo sull'epidemia da Covid-19

Di Giulia Angeletti
Pubblicato il 11 Lug. 2020 alle 07:30 Aggiornato il 11 Lug. 2020 alle 20:29
6
Immagine di copertina
Credit: EPA/FRANCK ROBICHON

Coronavirus, ultime notizie dal mondo: tutte le news in tempo reale

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE – Sono più di 12 milioni i casi di Coronavirus nel mondo, mentre le vittime hanno superato quota 556mila. Qui le ultime notizie sul Covid-19 in Italia. Di seguito le ultime notizie dal mondo sul Coronavirus di oggi, sabato 11 luglio 2020, aggiornate in tempo reale.

Ore 20,21 – Ecuador: superati i 5 mila morti – L’Ecuador ha superato i 5000 morti per Coronavirus da quando ha dichiarato il primo caso (il 29 febbraio). Il Paese sudamericano ha raggiunto 5,031 decessi con 48 nuove vittime segnalate nelle ultime 24 ore.

Ore 20,20 – India: superstar di Bollywood positiva al Coronavirus – La superstar di Bollywood Amitabh Bachchan, 77 anni, è risultato positivo al Covid 19 ed è stato ricoverato in ospedale a Bumbai. “Sono riusultato positivo al Covid e sono stato portato in ospedale”, ha scritto l’attore su Twitter che ha poi ha invitato chiunque sia entrato in contatto con lui negli ultimi 10 giorni a sottoporsi al test.

Ore 13,00 – Bill Gates: “Vaccino a chi serve, non a miglior offerente” – Le medicine e un eventuale vaccino per il Coronavirus devono andare a chi ne ha più bisogno, non al “miglior offerente”. Lo ha affermato Bill Gates in un video diffuso stamane, in occasione di una conferenza virtuale sulla pandemia di Covid-19 organizzata dall’International Aids Society. “Se lasciamo che medicine e vaccini vadano al miglior offerente, avremo una pandemia più lunga, più ingiusta e mortale” ha sottolineato il fondatore di Microsoft, il quale ha poi sottolineato che “Abbiamo bisogno di leader che prendano difficili decisioni sulla distribuzione basandole sull’equità, non su fattori guidati dal mercato”.

Ore 12,00 – Russia: quasi raggiunta soglia 750mila casi – La Russia si avvicina velocemente a raggiungere i 750mila casi di Coronavirus, dopo aver registrato nelle ultime 24 ore altri 6.611 contagi, che hanno portato il totale a 720.547. Ci sono stati altri 188 morti, per complessivi 11.205 decessi dall’inizio dell’epidemia.

Ore 10,00 – Riapre Disney World dopo 4 mesi – Disney World riapre oggi in Florida dopo 4 mesi di chiusura per il coronavirus mentre il Texas rischia un nuovo lockdown. “Se il coronavirus non rallenta, il prossimo step dovrà essere un lockdown”, avverte Greg Abbott, governatore dello Stato della stella solitaria dove i ricoveri per il Covid per la prima volta hanno superato quota 10.000 e dove ieri ci sono stati altrettanti nuovi casi e 95 morti. In Florida, dove è volato ieri il presidente Donald Trump per una raccolta fondi senza praticamente menzionare il Covid-19, sono stati registrati altri 11.433 contagi, per un totale d 244.151, e altri 93 decessi che portano il bilancio a 4.102.

Ore 7,00 – I dati aggiornati – I decessi registrati ufficialmente a livello mondiale a causa della pandemia da Covid-19 hanno superato i 560 mila: secondo i conteggi della Johns Hopkins University, che aggiorna in tempo reale i dati registrando le comunicazioni ufficiali fornite da tutti i Paesi del mondo, sono 560.209. Il numero dei contagi sfiora i 12,5 milioni: secondo la mappa JHU sono giunti a 12.498.467. Al primo e secondo posto di entrambe le poco ambite classifiche ci sono Usa (3,184 milioni di casi e 134 mila vittime) e Brasile (1,8 milioni di contagi e 20..398 morti); al terzo per contagi c’è l’India (820.916) e per vittime il Regno Unito (44.735).

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: COSA È SUCCESSO IERI

Oms, “Ancora possibile controllare epidemia”. L’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) ha dichiarato che è ancora possibile tenere sotto controllo l’epidemia di Covid-19, sebbene il numero di casi sia “più che raddoppiato nelle ultime sei settimane”. “Ci sono molti esempi in tutto il mondo che hanno dimostrato che anche se l’epidemia è molto intensa, può ancora essere portata sotto controllo”, ha detto in conferenza stampa il direttore generale dell’Oms Tedros Adhanom Ghebreyesus, citando i casi di Spagna, Italia e Corea del Sud. ​”Solo un’azione aggressiva insieme all’unità nazionale e alla solidarietà globale può invertire la curva della pandemia”, ha poi ribadito Ghebreyesus.

Testata con successo terapia con staminali: abbatte mortalità nei pazienti gravi. Una nuova terapia cellulare basata sulle staminali ha dimostrato dei buoni risultati nei test condotti su 13 pazienti positivi al Coronavirus e intubati con ventilazione meccanica, al punto che i tassi di mortalità dei pazienti critici con Coronavirus sono passati dall’85 per cento al 15 per cento. Sono questi i primi risultati del progetto BALMYS-19 e condotto in Spagna, i cui risultati sono stati pubblicati su The Lancet’s EClinical Medicine. Qui la notizia completa.

Baleari, multe fino a 3mila euro per feste affollate – Le isole Baleari, in Spagna, multeranno fino a 3 mila euro chi partecipa a feste o eventi con più di 70 persone all’aperto e 30 al chiuso. Lo hanno deciso le autorità locali, che hanno stabilito anche una multa di 100 euro per chi non indossa la mascherina in spazi pubblici, diventata obbligatoria come pure in Catalogna. Fanno parte delle Baleari isole simbolo della night live estiva come Ibiza e Formentera.

Trump su Fauci: “Brav’uomo, ma molti errori” – Il presidente americano Donald Trump è tornato ad attaccare il virologo della task force della Casa Bianca Anthony Fauci, definendolo “un brav’uomo che però ha fatto molti errori”. Trump si è scagliato in generale anche contro gli esperti, dicendo che “molti di loro avevano detto di non indossare la mascherina mentre ora dicono di indossarla”. “Sono stati fatti molti errori, molti”, ha ribadito, in un’intervista a Fox News. Fauci preme per riaperture più caute negli Usa contro l’accelerata che invece vuole dare il presidente anche per far ripartire l’economia. Il virologo non vede Trump di persona alla Casa Bianca dal 2 giugno, ricorda il Financial Times, e lui stesso ha detto di non aver aggiornato personalmente il presidente sulla situazione sanitaria nel Paese da almeno due mesi.

Il grafico con le azioni che ci espongono di più al contagio. La Texas Medical Association ha redatto una lista di attività assegnando a ciascuna di esse un punteggio per classificarle in base alla pericolosità di contagio da nuovo Coronavirus. Qui il grafico e la notizia completa.

Germania, BioNTech pronta a produrre vaccino entro fine 2021. La tedesca BioNTech, che ha collaborato con Pfizer per sviluppare un vaccino contro il Coronavirus, è sicura che entro la fine dell’anno sarà pronta a chiedere l’approvazione normativa per il farmaco. Lo fa sapere al Wall Street Journal il suo amministratore delegato, Ugur Sahin, secondo il quale diverse centinaia di milioni di dosi potrebbero essere prodotte anche prima dell’approvazione e oltre 1 miliardo entro la fine del 2021.

Sulla Torre Eiffel riapre anche la terrazza. Riaperta la terrazza della Torre Eiffel, da oggi i visitatori possono bere un drink o ballare nel locale che era chiuso da metà marzo. La riapertura della Torre ai visitatori era cominciata il 25 giugno. Dapprima ai primi due piani ma senza l’ascensore, poi gli altri passaggi fino alla terrazza. Ospiterà un massimo di 350 persone e il giovedì e venerdì sarà animata dai DJ fino alla fine di agosto. I visitatori dovranno indossare le mascherine e rispettare il distanziamento fra le persone.

Autopsie rivelano coaguli sangue pazienti Covid-19. La coagulazione del sangue potrebbe giocare un ruolo fondamentale nei pazienti Covid-19, molto più di quanto si pensasse in precedenza. A sottolinearlo uno studio, pubblicato sulla rivista The Lancet e condotto dagli esperti del Langone Medical Center, presso la New York University, che hanno eseguito diverse autopsie e scoperto coaguli nella maggior parte degli organi. “Sapevamo che la coagulazione del sangue rappresentasse uno dei problemi principali nei pazienti COVID-19 – sostiene Amy Rapkiewicz, presidente del Dipartimento di Patologia presso la Langone Medical Center – ma la portata di questo fenomeno è più drammatica di quanto ci aspettassimo”.

Tokyo, secondo giorno consecutivo sopra 200 casi. Il numero di nuove infezioni da Coronavirus segnalate a Tokyo oggi ha raggiunto un altro picco di un solo giorno, con 243 casi confermati tra i crescenti segnali di una ricomparsa del virus. La cifra supera i 224 casi segnalati ieri. È anche la prima volta che più di 200 casi sono stati confermati per due giorni consecutivi.

Hong Kong, scuole chiuse da lunedì per aumento contagi. Hong Kong decide di chiudere nuovamente le scuole dell’infanzia, elementari e medie sull’aumento di contagi da Covid-19. Lo ha annunciato il segretario per l’Educazione Kevin Yeung, precisando he la chiusura estiva verrà anticipata al 13 luglio, e che le scuole possono chiedere di proseguire con gli esami di fine corso la prossima settimana, o scegliere di posticiparli. La decisione, ha aggiunto, è stata presa dopo una consultazione con le scuole che hanno presentato le preoccupazioni dei genitori degli alunni, nonostante non si siano verificate trasmissioni del Coronavirus tra gli alunni. Hong Kong ha registrato ieri 42 nuovi casi di contagio, il numero più alto in un solo giorno dall’inizio dell’epidemia di Covid-19, portando il totale delle persone che hanno contratto il Coronavirus nel territorio a quota 1.365.

Israele, record di casi in un giorno, 1.464. Nuovo record dell’epidemia in Israele: sono 1.464 i nuovi casi di Covid-19 registrati nelle ultime 24 ore. Nel Paese sono 16.651 i casi attivi e 124 pazienti sono in gravi condizioni. Dall’inizio dell’epidemia, i contagi accertati sono stati 35.533 e i morti 350.

Australia dimezza i rientri di cittadini da estero. L’Australia taglierà di oltre la metà il tasso di arrivi internazionali – sono almeno 4mila australiani in meno che tornano a casa ogni settimana – e gli stati faranno pagare alle persone la quarantena obbligatoria di due settimane in hotel, lo ha annunciato il premier Scott Morrison. Il primo ministro ha riconosciuto che “sarà più difficile” per gli australiani tornare a casa quando lunedì entrerà in vigore la decisione del gabinetto nazionale, ma ha difeso la scelta sulla base del fatto che dimezzare gli arrivi consentirebbe alle autorità sanitarie di concentrare le risorse sulla ricerca di contatti e sui test per Covid-19.

Leggi anche:

1. Il Cdm approva il decreto Semplificazioni “salvo intese”: ecco cosa prevede / 2. Brasile, il presidente Jair Bolsonaro è positivo al Coronavirus / 3. Test sierologici a docenti e bidelli o la scuola a settembre non riapre: ecco il piano del Cts

4. Gli specializzandi non medici in prima linea contro il Covid: “Noi considerati camici di serie B” / 5. Giovani, risorse da sfruttare ma non stabilizzare. E anche dopo il Covid il Governo li ignora / 6. La peste spaventa la Cina: scatta l’allarme di livello 3

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I NUMERI

6
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.