Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 08:53
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Figlia del magnate vietnamita Nguyen positiva al coronavirus: aveva partecipato alla Milano Fashion Week

Immagine di copertina

Erede vietnamita Nga Nguyen positiva al coronavirus

L’erede miliardaria vietnamita Nga Nguyen, che aveva partecipato alle settimane della moda di Milano e di Parigi a febbraio scorso, è risultata positiva al coronavirus. Lo riporta il South China Morning Post. Nguyen è la figlia di un magnate del Vietnam: il 19 febbraio aveva presenziato alla sfilata di Gucci a Milano e il 25 febbraio allo spettacolo di Yves Saint Laurent a Parigi.

Il coronavirus le è stato diagnosticato il 6 marzo. Sempre secondo quanto riferito dai media locali, è risultata positiva al Covid-19 anche sua sorella, Nguyen Hong Nhung, di 26 anni. Ma le due ereditiere non sono state le sole a recarsi in europa per gli eventi di moda più attesi dell’anno proprio durante il periodo di più alto contagio: in centinaia hanno partecipato agli spettacoli della Milano Fashion Week, e così gli editori di moda e gli acquirenti che sono rientrati da Milano e Parigi sono entrati subito in isolamento. Tutti quelli che hanno partecipato alle settimane della moda nelle due capitali sono attualmente in quarantena autoimposta dopo essere tornati nei loro paesi di origine.

Intanto, sale il bilancio di vittime e dei contagiati dall’epidemia in Italia e nel mondo. Stando ai dati rilasciati oggi, lunedì 9 marzo, il coronavirus ha contagiato 110mila persone nel mondo. Il numero di morti ammonta a 3.831, mentre i guariti sono 62.302. Qui è possibile vedere la mappa interattiva dei contagi in tempo reale. In Francia è stata superata la soglia dei mille contagi. La Germania al momento ha 902 casi confermati. C’è stata la prima vittima del coronavirus in Africa, un turista tedesco di 60 anni morto in Egitto, nella Hurghada sul Mar Rosso. L’Iran ha bloccato tutti i voli per l’Europa.

Qui tutti gli ultimi aggiornamenti sul coronavirus in Italia.

Leggi anche:

1. Milano alle prese con una Fashion Week diversa dal solito. 2. Terapie intensive al collasso: “Rischio calamità sanitaria” 3. Coronavirus, farmacisti italiani senza mascherine ad alto rischio contagio: l’Esercito potrebbe produrle “ma il Ministero non ce l’ha mai chiesto”

TUTTE LE NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO
Ti potrebbe interessare
Esteri / Germania, Olaf Scholz è il nuovo cancelliere: dopo 16 anni Angela Merkel lascia il governo
Esteri / “Abbiamo lasciato morire i civili sotto i Talebani”: la testimonianza shock di un funzionario britannico
Cronaca / Patrick Zaki è stato scarcerato: “Sto bene, forza Bologna!”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Germania, Olaf Scholz è il nuovo cancelliere: dopo 16 anni Angela Merkel lascia il governo
Esteri / “Abbiamo lasciato morire i civili sotto i Talebani”: la testimonianza shock di un funzionario britannico
Cronaca / Patrick Zaki è stato scarcerato: “Sto bene, forza Bologna!”
Esteri / India, precipita elicottero che trasportava il capo delle forze armate: almeno 13 morti
Esteri / Turismo spaziale, il miliardario giapponese Yusaku Maezawa è partito per l’Iss dove trascorrerà 12 giorni
Esteri / “Perché non indossi l’hijab?”: la polizia iraniana aggredisce una donna su un bus | VIDEO
Esteri / Mosca ammassa truppe al confine con l’Ucraina. Biden minaccia Putin di forti sanzioni: “Tornare alla diplomazia”
Esteri / “Se siete in questa chiamata siete licenziati”: manager dà il benservito a oltre 900 dipendenti su Zoom
Esteri / India, adolescente decapita la sorella con l’aiuto della madre
Esteri / Processo a Patrick Zaki: firmato ordine di scarcerazione in attesa dell’udienza del primo febbraio