Covid ultime 24h
casi +23.225
deceduti +993
tamponi +226.729
terapie intensive -19

Attentato di Londra, l’uomo che ha disarmato il killer è un assassino condannato all’ergastolo

L'incredibile storia di James Ford, l'eroe del London Bridge

Di Enrico Mingori
Pubblicato il 30 Nov. 2019 alle 11:06 Aggiornato il 30 Nov. 2019 alle 11:17
2k
Immagine di copertina
James Ford è stato condannato all'ergastolo per l'omicidio della 21enne Amanda Champion

L’eroe dell’attentato di Londra è un assassino: un uomo condannato all’ergastolo per aver ucciso una ragazza. Si chiama James Ford, ha 42 anni e ieri, venerdì 29 novembre, si è gettato coraggiosamente contro il killer del London Bridge per cercare di difendere una donna, riuscendo anche a disarmare l’attentatore.

Ford stava passando per caso di lì: è in libertà vigilata dopo che nel 2004 è stato condannato a vita per l’omicidio di Amanda Champion, una 21enne con difficoltà di apprendimento. La vittima era stata trovata strangolata e sgozzata in una zona abbandonata vicino alla sua casa ad Ashford, nel Kent.

Ford non ha mai spiegato i motivi del suo gesto. All’epoca dei fatti lavorava come operaio in una fabbrica e nel tempo libero si dedicava alla lotta agonistica.

Dopo l’omicidio la polizia non aveva indizi su di lui.  A fare il suo nome fu un addetto della Onlus Samaritans, al quale Ford aveva confessato il gesto. Nel mese successivo all’assassinio di Amanda, l’uomo telefonò all’organizzazione circa 45 volte dicendo di aver ucciso una ragazza e minacciando il suicidio. Denunciandolo alla polizia l’addetto dei Samaritans violò il suo segreto professionale e per questo lasciò il lavoro.

Fino a ieri la famiglia di Amanda Champion non sapeva che Ford era stato messo in libertà vigilata. I parenti della ragazza lo hanno saputo nel leggere le notizie sull’attentato di Londra.

Secondo quanto riporta il tabloid britannico Daily Mail, la zia di Amanda, Angela Cox, 65 anni, è rimasta scioccata. “Non è un eroe, è un assassino in libertà, di cui noi come famiglia non sapevamo nulla. Ha ucciso una ragazza disabile. Non è un eroe, assolutamente no”, ha commentato la donna.

Il Ministero della Giustizia britannico ha rifiutato di commentare.

Leggi anche:

Attentato a Londra: la ricostruzione per punti

Attentato a Londra: chi era Usman Khan, il terrorista del London Bridge

L’Aja, attacco con coltello in strada: tre minorenni feriti, l’aggressore in fuga

Due attentati in Europa: Londra e L’Aja nel mirino. 3 morti e 11 feriti

Tutto in Siria era già scritto: i due attentati a Londra e L’Aja fanno ripiombare l’Europa nel terrore (di Benedetta Argentieri, inviata di TPI in Siria)

Torna il terrore degli attentati in Europa. E mentre Erdogan fa la guerra ai curdi, l’Isis recupera nuova linfa (di Giulio Gambino)

Altro che difendere i curdi, Putin vuole prendersi il Medio Oriente (di Giulio Gambino)

Focus terrorismo: A che punto è la guerra al terrorismo lanciata da Bush? 

L’ascesa della Russia di Putin non passa solo dalla Siria 

2k
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.