Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 20:33
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Verbali Cts, divulgata solo una minima parte: su Alzano lombardo e Nembro serve ancora chiarezza

Immagine di copertina

Il documento del 3 marzo è incompleto e mancano i verbali dei giorni immediatamente successivi, che non sono stati ancora divulgati e che potrebbero contribuire a fare chiarezza sulla mancata istituzione della "zona rossa"

Lo stralcio del verbale sulla riunione del Comitato tecnico scientifico del 3 marzo a proposito della “zona rossa” mai istituita ad Alzano lombardo e Nembro, pubblicato oggi dall’Eco di Bergamo dopo l’accesso agli atti del consigliere regionale Niccolò Carretta, risponde solo in parte agli interrogativi che l’inchiesta di TPI ha sollevato riguardo all’operato del governo e della Regione Lombardia sui giorni cruciali per il focolaio di Covid-19 in Val Seriana.

Quel verbale, il cui contenuto era già stato anticipato dal Corriere della Sera lo scorso giugno, riflette quanto confermato a TPI il 26 marzo da Agostino Miozzo, membro del Cts, a margine della conferenza stampa nella sede della Protezione Civile a Roma: cioè che il comitato aveva letto e valutato la nota riservata dell’Istituto superiore di sanitàdatata 2 marzo e diffusa in esclusiva da Francesca Nava sul nostro giornale. Il documento conferma che quella valutazione fu netta: il Cts rivolse un invito inequivocabile al governo, chiedendogli di adottare provvedimenti più restrittivi a causa della netta crescita di contagi comunicata. Ma questo invito è rimasto inascoltato.

Resta il fatto che, relativamente a quei giorni cruciali per la Val Seriana, non conosciamo ancora il contenuto dei verbali del Cts nei giorni immediatamente precedenti e successivi, che sono stati tutti acquisiti nell’indagine della Procura di Bergamo, ma non sono stati ancora desecretati. Lo stesso verbale divulgato del 3 marzo, inoltre, non è completo: si tratta di uno stralcio, come mostrano le diciture omissis all’inizio e alla fine del testo che riguarda l’invito del comitato a istituire la zona rossa ad Alzano lombardo e Nembro. Mancano inoltre l’elenco dei presenti, nonché le firme degli stessi o almeno del verbalizzante.

A rivelare qualche dettaglio in più è la lettera inedita della Regione Lombardia pubblicata in esclusiva da TPI in cui si legge la tesi della Regione: “L’epidemia era diffusa sul territorio nazionale, quindi la zona rossa spettava al Governo. E i Dpcm che si susseguivano vanificavano la possibilità di intervento delle Regioni”.

Sappiamo inoltre dal verbale del 7 marzo che il Cts propose al governo chiusure differenziate, ma a questa proposta non fu dato seguito dal governo, perché due giorni dopo, il 9 marzo, il premier Giuseppe Conte avrebbe annunciato il lockdown nazionale.

A chiedere la divulgazione completa dei verbali è anche il Comitato “Noi Denunceremo”, che raccoglie i familiari delle vittime. In una nota, il comitato chiede “la desecretazione di tutti i documenti e dei verbali a decorrere dal 22 gennaio e sino al 3 marzo perché solo attraverso l’analisi degli elementi che emergeranno indefettibilmente dai verbali del Cts di quei giorni la gente apostrofata come ‘quelli lì che continuano a uscire’ potrà darsi una spiegazione dell’immane sacrificio di vite umane”. Solo in questo modo, secondo il Comitato , “il governo potrà dare prova della volontà di fare chiarezza sui fatti occorsi e dimostrerà di avere rispetto delle persone”.

Ma resta l’interrogativo di fondo: perché il governo Conte non ha istituito la “zona rossa” nella bergamasca? Ai magistrati – stando a quanto riportato in un brano del libro Come nasce un’epidemia firmato da tre giornalisti del Corriere della Sera – Conte avrebbe detto di non avere mai ricevuto quel verbale datato 3 marzo. Diventa a questo punto cruciale capire se gli esperti tornarono nei giorni successivi a chiedere la chiusura della Val Seriana. In quel caso, infatti, sarebbe più difficile per il premier dimostrare di non aver ricevuto quei rilievi. Ma per fare piena chiarezza è necessario aspettare che siano resi noti gli altri documenti.

Leggi anche: 1. Esclusivo Tpi: Documenti Cts, spunta una lettera inedita della Lombardia: “Dpcm di Conte ci impedivano di intervenire su Alzano e Nembro” /2. “Su Alzano e Nembro toccava a Conte chiudere, ma Fontana doveva insistere”: a TPI parla il consigliere lombardo che ha divulgato il verbale Cts

3. Il Cts chiese la zona rossa per Alzano e Nembro il 3 marzo: ma il governo non lo fece mai | IL VERBALE /4. Cts, pubblicati i verbali finora secretati dal Governo | I DOCUMENTI

TUTTE LE NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Ratzinger, la lettera al suo biografo: “Nel 2013 mi sono dimesso per colpa dell’insonnia”
Cronaca / Le immagini esclusive del luogo dove è morto Stefano Sparti: ecco quello che non torna sul suo suicidio
Cronaca / Mutolo sull’arresto di Matteo Messina Denaro: “Una messa in scena, la trattativa tra Stato e mafia c’è sempre stata”
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Ratzinger, la lettera al suo biografo: “Nel 2013 mi sono dimesso per colpa dell’insonnia”
Cronaca / Le immagini esclusive del luogo dove è morto Stefano Sparti: ecco quello che non torna sul suo suicidio
Cronaca / Mutolo sull’arresto di Matteo Messina Denaro: “Una messa in scena, la trattativa tra Stato e mafia c’è sempre stata”
Cronaca / “Siamo sicuri che Messina Denaro sia un assassino?”: bufera su un tweet di Vittorio Feltri
Cronaca / Dai peluche ai poster del Padrino e di Joker: le immagini del covo di Messina Denaro | VIDEO
Cronaca / Preferisce il carcere ai servizi sociali: “Riportatemi in cella, lì si fatica di meno”
Cronaca / Alfredo Cospito, udienza in Cassazione anticipata a marzo per le condizioni di salute del detenuto
Cronaca / Pisa, coppia litiga in casa: lui esce in bicicletta, le lo segue in auto e lo investe
Cronaca / A scuola di Grandi opere: “Così Venezia insegna il Mose a New York”
Cronaca / Detersivo al posto dell’acqua, cliente muore dopo 8 mesi di agonia: barista accusato di omicidio