Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 22:41
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Milano, un uomo si è suicidato in questura. Ora due agenti sono indagati per omicidio colposo

Immagine di copertina
Credit: Ansa

Milano, un uomo si è suicidato in questura. Ora due agenti sono indagati per omicidio colposo

Un uomo di 43 anni si è tolto la vita domenica 23 agosto, nella questura di via Fatebenefratelli a Milano, mentre attendeva di essere identificato dagli agenti di polizia che lo avevano fermato poco prima poiché l’avevano visto armeggiare affianco ad alcune automobili. Gli agenti avevano fermato il 43enne di origine algerina, assieme ad un ragazzo marocchino di 23 anni in via Felice Casati, zona Porta Venezia, per condurli al commissariato del centralissimo quartiere Brera. Poi la tragedia: l’uomo, lasciato da solo nella sala d’attesa ha deciso di togliersi la vita impiccandosi con una maglietta. La terribile scena è stata ripresa dalle telecamere di sorveglianza. Ora due agenti sono indagati per omicidio colposo.

Una decisione estrema, presa in meno di 15 min da quando l’uomo è entrato nella stanza per il fotosegnalamento. Prima il 43enne  era stato lasciato in isolamento per più un’ora: un tempo sufficiente per togliersi la maglietta, annodarla e trasformarla in un cappio da legare alle grate di una finestra bassa. L’ipotesi su cui stanno lavorando la pm Paola Pirotta e il procuratore Laura Pedio è che chi aveva la responsabilità di vigilare su quello che succedeva nelle stanze non lo abbia fatto. Da quanto trapelato però, l’iscrizione dei due agenti sembra essere un atto dovuto per le indagini e a tutela degli agenti stessi. Ancora non si conosce l’identità dell’uomo che, con precedenti penali e numerose segnalazioni alle spalle aveva sempre dato nomi differenti, dodici in totale, dicendo di essere algerino. È stata mossa una richiesta di informazioni anche al consolato. Per venerdì è stata fissata l’autopsia dell’uomo.

Leggi anche: 1.Ristoratore in crisi per il Covid si suicida: “Temeva un nuovo lockdown”/2.Caserta, da 12 anni senza patente investe e uccide una donna/3.Catania, ruba uno zaino in spiaggia ma si trova nel “lido dei carabinieri”: 39enne arrestato

Ti potrebbe interessare
Cronaca / 4.552 nuovi casi e 66 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività all'1,6%
Cronaca / Palombelli difende le sue affermazioni sui femminicidi: “Guardare realtà da tutte le angolazioni”
Cronaca / Quando esce The Post Internazionale in edicola, città per città
Ti potrebbe interessare
Cronaca / 4.552 nuovi casi e 66 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività all'1,6%
Cronaca / Palombelli difende le sue affermazioni sui femminicidi: “Guardare realtà da tutte le angolazioni”
Cronaca / Quando esce The Post Internazionale in edicola, città per città
Cronaca / Positivi al Covid, accompagnano i figli a scuola prima dell’esito del tampone: due classi in quarantena
Cronaca / “Il Covid non esiste”: maestra trevigiana no vax e no mask ricoverata in terapia intensiva
Cronaca / Brunetta: “Adesso basta smart working, con il Green Pass tutti i lavoratori potranno tornare in presenza”
Cronaca / Barbara Palombelli sui femminicidi: “Bisogna chiedersi se le donne hanno avuto comportamenti esasperanti”
Cronaca / Green pass per tutti i lavoratori: multe fino a 1.500 euro e stop allo stipendio per chi non ha la certificazione
Cronaca / Alessandro Barbero contro il Green Pass: "Così la sinistra si piega ai padroni"
Cronaca / Rt ancora in calo in Italia, lieve diminuzione di ricoveri e terapie intensive