Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 07:36
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Sparatoria Napoli: “Noemi respira autonomamente”

Immagine di copertina
Credit: ANSA

Sparatoria Napoli Noemi respira – Sono positive le notizie riportate dal nuovo bollettino medico diffuso nella mattina del 10 maggio dal Santobono Pausilipon sulle condizioni di salute di Noemi, la bambina di 4 anni ferita nella sparatoria avvenuta il 3 maggio a Napoli.  (Qui le ultime news sulle condizioni di Noemi)

Da questa mattina Noemi “è stata portata ad uno stato di sedazione non profonda e attualmente evidenzia una valida respirazione spontanea, supportata da ossigeno ad alti flussi, senza necessità di ventilazione meccanica”.

“Nella giornata di ieri la bambina è stata sottoposta a broncoscopia sia a destra che a sinistra, così da permettere di liberare i bronchi da muchi e coaguli. La prognosi permane riservata. Il prossimo bollettino sarà diramato tra 24 ore”.

La sparatoria –  Noemi, 4 anni, era rimasta ferita a seguito di una sparatoria avvenuta il 3 maggio in pieno centro a Napoli, in piazza Nazionale.

Nel bollettino del 9 maggio si leggeva che vi era un “lieve graduale miglioramento della funzione respiratoria” per la piccola Noemi e che i medici stavano tenendo sotto controllo  il polmone sinistro, gravemente danneggiato dagli spari.

Chi è l’uomo arrestato per aver sparato alla piccola Noemi a Napoli

“Sta combattendo come una leonessa”, hanno raccontato i genitori distrutti dal dramma che stanno vivendo.

Intanto il 10 maggio sono stati fermati Armando e Antonio del Re: il primo è accusato di essere il presunto responsabile della sparatoria, il secondo di aver offerto protezione e di aver aiutato il fratello a scappare.

“Sono stati fermati i fratelli Del Re perché indiziati del tentato omicidio di Nucaro e della piccola Noemi. L’operazione svolta dai Carabinieri e Guardia di Finanza e Questura di Napoli”: queste le parole del procuratore di Napoli nel corso della conferenza stampa tenutasi nella mattina del 10 maggio a seguito del fermo.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Roma, pedina la moglie tramite Gps e aggredisce l’amante con nove coltellate al torace: la vittima è in coma
Cronaca / Genova, indagato combattente italiano in Ucraina: è un estremista di destra
Cronaca / Balenciaga lancia una borsa a forma di busta della spazzatura: costerà 1.800 euro
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Roma, pedina la moglie tramite Gps e aggredisce l’amante con nove coltellate al torace: la vittima è in coma
Cronaca / Genova, indagato combattente italiano in Ucraina: è un estremista di destra
Cronaca / Balenciaga lancia una borsa a forma di busta della spazzatura: costerà 1.800 euro
Cronaca / Papa Francesco: "Volere l’eterna giovinezza è delirante"
Cronaca / Donatella, suicida in cella. Il giudice: “Anche io ho fallito. Il carcere non è a misura di donna”
Cronaca / Gas, le città italiane si preparano alle limitazioni: dai condizionatori all’illuminazione
Cronaca / La lettera del geologo a Jovanotti: “Nessuno ti critica per invidia, ti spiego perché il tuo evento danneggia l’ambiente”
Cronaca / Roma, studentessa norvegese presa a calci a Campo de’ Fiori da un coetaneo: “Ho rifiutato di fare sesso con lui”
Cronaca / Sgabri, multa di 500 euro per aver usato il lampeggiante in Svizzera: “Qui non ci torno”
Cronaca / Caldo, Ministero della Salute: dall’1 al 15 luglio mortalità aumentata del 21%