Covid ultime 24h
casi +10.497
deceduti +603
tamponi +254.070
terapie intensive -57

Genova, dopo Gabbiadini altri quattro giocatori della Sampdoria positivi ai test sul Coronavirus

Il primo giocatore risultato positivo al test era stato Gabbiadini. Contagiato anche un rappresentante dello staff sanitario

Di Anna Ditta
Pubblicato il 13 Mar. 2020 alle 18:23 Aggiornato il 13 Mar. 2020 alle 18:31
3
Immagine di copertina
Gabbiadini è il primo giocatore a essere risultato positivo

Genova, dopo Gabbiadini altri quattro giocatori della Sampdoria positivi ai test sul Coronavirus

Quattro giocatori della Sampdoria sono risultati positivi ai test sul Coronavirus. A dare la notizia è stato lo stesso club in un comunicato dove si legge: “L’U.C. Sampdoria comunica che, a seguito alla positività al Coronavirus-Covid-19 di Manolo Gabbiadini, in presenza di lievi sintomi sono stati sottoposti a tampone, con esito positivo, i calciatori Omar Colley, Albin Ekdal, Antonino La Gumina, Morten Thorsby“.

“Oltre a loro, trovato positivo anche il dottor Amedeo Baldari. Sono tutti in buone condizioni di salute e nei loro domicili a Genova. L’U.C. Sampdoria ribadisce di aver immediatamente applicato tutte le procedure previste dalla normativa: tutte le sedi del club sono chiuse, la squadra, i dirigenti e i dipendenti potenzialmente coinvolti sono in auto-isolamento domiciliare volontario”.

“Si conferma che tutte le attività sportive sono sospese e che vengono svolte, da remoto, quelle essenziali organizzative del club”, prosegue il comunicato. “Il presidente Massimo Ferrero, i dirigenti, Claudio Ranieri e la squadra invitano tutti a rispettare, con rigore e fermezza, le disposizioni ministeriali e regionali per affrontare insieme, con coraggio e spirito di sacrificio collettivo, questo periodo. Andrà tutto bene. Uniti ce la faremo. Restate a casa”.

Il primo giocatore risultato positivo al test era stato Gabbiadini, che ha annunciato ieri di essere contagiato. I test sono stati effettuati nel laboratorio di riferimento nazionale dell’ospedale San Martino.

Leggi anche:

1. Coronavirus, è possibile reinfettarsi? La risposta di Burioni / 2. Terapie intensive al collasso: “Rischio calamità sanitaria”/ 3. Tutto chiuso, l’Italia si ferma: stringiamo i denti ora per tornare presto alla normalità (di L. Telese)

4. Coronavirus, l’esperto: “L’epidemia non finirà quest’anno” / 5. Coronavirus, i contagiati possono trasmetterlo fino a 37 giorni. Quanto durano febbre e tosse / 6. Coronavirus, il nuovo decreto equipara la quarantena alla malattia

7. Coronavirus, la paura del personale Alitalia: “Sugli aerei contatti stretti, servono più controlli” / 8. Coronavirus, il discorso di Conte: “Restiamo distanti oggi per abbracciarci domani” / 9. Il sesso è contagioso? Le risposte dell’infettivologo

TUTTE LE NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

3
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.