Covid ultime 24h
casi +16.377
deceduti +672
tamponi +130.524
terapie intensive -9

Proteste anche a Salerno: i manifestanti tentano di raggiungere la casa di De Luca

Di Clarissa Valia
Pubblicato il 26 Ott. 2020 alle 09:30
515
Immagine di copertina
Credit: Ansa

Covid, proteste a Salerno: manifestanti verso casa di De Luca

Dopo le proteste scoppiate a Napoli contro il “coprifuoco” alle 23 deciso dal presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, anche la città di Salerno scende in strada a manifestare contro i decreti governativi e le ordinanze del governatore. Un gruppetto di manifestanti, superata la mezzanotte di ieri, domenica 25 ottobre, ha tentato di raggiungere il quartiere Carmine in cui abita il presidente De Luca.

Le forze dell’ordine, schierate in tenuta antisommossa in diversi angoli della città, hanno evitato che potesse accadere, disperdendoli. La protesta era nata in maniera pacifica da oltre un centinaio di esercenti intorno alle 23 in piazza Amendola, nei pressi di Comune e prefettura, che hanno sfilato in corteo tra le strade del centro cittadino.

In via Roma, occupata la carreggiata e fatto esplodere un grosso petardo, rovesciando un cassonetto dell’immondizia. Nei pressi di piazza Portanova, area pedonale del centro, il corteo si è diviso, con la maggior parte dei manifestanti intenzionati a tornare a casa. Una parte invece si ha provato a raggiungere il quartiere della zona alta del capoluogo di provincia dove risiede il presidente della Regione Campania. Alcune persone sono state identificate dagli agenti della Digos.

Video Facebook

Leggi anche: 1. De Luca risponde a TPI sull’inchiesta dei tamponi falsi: “I responsabili devono andare in galera. È epidemia colposa”; // 2. Covid, camorra e fasci: il cocktail letale che uccide Napoli (di F. Pagano); // 3. Proteste a Napoli, lo Stato dov’era? (di Giulio Cavalli) // 3. Ultras infiltrati dai clan del sottoproletariato mafioso ed elementi di estrema destra: ecco chi ha messo a ferro e fuoco Napoli (di Amalia De Simone)

L’INCHIESTA DI TPI SUI TAMPONI FALSI IN CAMPANIA: Esclusivo TPI: “Che me ne fotte, io gli facevo il tampone già usato e gli dicevo… è negativo guagliò”. La truffa dei test falsi che ha fatto circolare migliaia di positivi in Campania

515
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.