Covid ultime 24h
casi +19.350
deceduti +785
tamponi +182.100
terapie intensive -81

Negazionisti del Covid positivi e ricoverati, la dottoressa: “Continuavano a dire che non esiste”

Di Carmelo Leo
Pubblicato il 13 Nov. 2020 alle 11:25
701
Immagine di copertina

Negazionisti Covid positivi e ricoverati, la dottoressa: “Continuavano a dire che non esiste”

Il fenomeno dei negazionisti del Covid-19 in Italia assume dimensioni sempre più grandi: persone che sostengono che il Coronavirus non esista e che le restrizioni imposte dal Governo siano parte di un disegno mirato a danneggiare i cittadini. Tuttavia, quello che stupisce è che alcune di queste persone continuano a negare il Covid anche se ne vengono contagiati loro stessi. A raccontarlo, al quotidiano La Stampa, è stata Roberta Petrino, capo del reparto di Medicina e chirurgia d’accettazione e d’urgenza dell’Asl di Vercelli. “È capitato di doversi confrontare con pazienti che, pur clinicamente positivi e sofferenti a causa del virus, sostenessero che comunque non si trattasse di Covid”, ha raccontato.

Per queste persone, “l’intervento dei medici viene visto quasi come una costrizione”. La dottoressa ha raccontato inoltre che di negazionisti del Covid-19 positivi e ricoverati ne ha visti “pochi, per fortuna. Ma c’erano”. Poi, Roberta Petrino ha lanciato anche un appello ai cittadini affinché tutti rispettino le norme anti-Covid, aggiungendo: “Come in tutti gli ospedali, le nostre ferie sono bloccate, il personale non ha la possibilità di prendere un giorno di recupero ore per assistere un parente o passare il tempo con la famiglia. Le mascherine, il distanziamento sociale e l’uso del gel igienizzante al momento sono le uniche misure che hanno dimostrato di funzionare”.

Leggi anche: 1. L’uomo che salverà il mondo dal Covid è un figlio di immigrati: cari razzisti, andate a nascondervi / 2. Covid: il picco della seconda ondata potrebbe essere raggiunto il 27 novembre / 3. Bitonto, cane contagiato dal Covid: è il primo caso in Italia

4. Ippolito (Spallanzani): “Attenzione al Natale, si rischia la terza ondata di Covid. La fase più critica dell’epidemia a febbraio-marzo” / 5. Chiudere ancora le scuole creerà una generazione di persone ignoranti e sempre più povere / 6. “Mi licenzio. Così non si può più andare avanti”. Storie di medici stremati dal Covid

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I NUMERI

701
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.