Covid ultime 24h
casi +8.824
deceduti +377
tamponi +158.674
terapie intensive +41

Natale in zona rossa, tutte le deroghe: ecco cosa resta aperto

Di Lara Tomasetta
Pubblicato il 19 Dic. 2020 alle 09:46 Aggiornato il 24 Dic. 2020 alle 07:19
9
Immagine di copertina

Venerdì 18 dicembre 2020, il Consiglio dei ministri ha approvato il decreto legge Natale, che inasprisce le norme anti-Covid per le festività di Natale e Capodanno ponendo tutta l’Italia in zona rossa nei giorni festivi e prefestivi e in arancione nei restanti giorni feriali: il decreto con le nuove misure anti-contagio di fatto impone 10 giorni di lockdown totale, anche se più soft rispetto a quello di marzo e aprile, e 4 giorni di chiusure parziali. Il decreto prevede inoltre un ristoro immediato per bar e ristoranti, che resteranno chiusi nel periodo natalizio, per un valore di 645 milioni complessivi.

Le deroghe introdotte dal Governo in questo decreto sono: anche nei giorni in cui varranno le regole della “zona rossa” — dunque il 24, 25, 26, 27 e 31 dicembre, e nei giorni 1, 2, 3, 5 e 6 gennaio — in tutta Italia sarà consentito uscire di casa per andare in visita nelle abitazioni di parenti e amici, pur se rispettando regole precise.

– Le persone che si spostano non possono essere più di due, a meno che non portino con loro figli minori di 14 anni o persone disabili o non autosufficienti conviventi;
– Lo “spostamento verso le abitazioni private è consentito una volta sola al giorno in un arco temporale compreso fra le ore 5 e le ore 22”, quindi è obbligatorio rispettare il coprifuoco;
– Si può andare “verso una sola abitazione ubicata nella medesima regione”: per fare un esempio, chi fosse andato a pranzo a casa dei nonni, non potrà andare la sera stessa a cena dai cugini.

Le deroghe: cosa resta aperto

Allegato 23

Commercio al dettaglio
– Commercio al dettaglio in esercizi non specializzati con prevalenza di prodotti alimentari e bevande (ipermercati, supermercati, discount di alimentari, minimercati ed altri esercizi non specializzati di alimenti vari)
– Commercio al dettaglio di prodotti surgelati
– Commercio al dettaglio in esercizi non specializzati di computer, periferiche, attrezzature per le telecomunicazioni, elettronica di consumo audio e video, elettrodomestici
– Commercio al dettaglio di prodotti alimentari, bevande e tabacco in esercizi specializzati (codici ateco: 47.2), ivi inclusi gli esercizi specializzati nella vendita di sigarette elettroniche e liquidi da inalazione

– Commercio al dettaglio di carburante per autotrazione in esercizi specializzati
– Commercio al dettaglio di apparecchiature informatiche e per le telecomunicazioni (ICT) in esercizi specializzati (codice ateco: 47.4)
– Commercio al dettaglio di ferramenta, vernici, vetro piano e materiali da costruzione (incluse ceramiche e piastrelle) in esercizi specializzati
– Commercio al dettaglio di articoli igienico-sanitari
– Commercio al dettaglio di macchine, attrezzature e prodotti per l’agricoltura e per il giardinaggio
– Commercio al dettaglio di articoli per l’illuminazione e sistemi di sicurezza in esercizi specializzati
– Commercio al dettaglio di libri in esercizi specializzati
– Commercio al dettaglio di giornali, riviste e periodici
– Commercio al dettaglio di articoli di cartoleria e forniture per ufficio
– Commercio al dettaglio di confezioni e calzature per bambini e neonati
– Commercio al dettaglio di biancheria personale
– Commercio al dettaglio di articoli sportivi, biciclette e articoli per il tempo libero in esercizi specializzati
– Commercio di autoveicoli, motocicli e relative parti ed accessori
– Commercio al dettaglio di giochi e giocattoli in esercizi specializzati
– Commercio al dettaglio di medicinali in esercizi specializzati (farmacie e altri esercizi specializzati di medicinali non soggetti a prescrizione medica)
– Commercio al dettaglio di articoli medicali e ortopedici in esercizi specializzati
– Commercio al dettaglio di cosmetici, di articoli di profumeria e di erboristeria in esercizi specializzati
– Commercio al dettaglio di fiori, piante, bulbi, semi e fertilizzanti
– Commercio al dettaglio di animali domestici e alimenti per animali domestici in esercizi specializzati
– Commercio al dettaglio di materiale per ottica e fotografia
– Commercio al dettaglio di combustibile per uso domestico e per riscaldamento
– Commercio al dettaglio di saponi, detersivi, prodotti per la lucidatura e affini
– Commercio al dettaglio di articoli funerari e cimiteriali
– Commercio al dettaglio ambulante di: prodotti alimentari e bevande; ortofrutticoli; ittici; carne; fiori, piante, bulbi, semi e fertilizzanti; profumi e cosmetici; saponi, detersivi ed altri detergenti; biancheria; confezioni e calzature per bambini e neonati
– Commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto effettuato via internet, per televisione, per corrispondenza, radio, telefono
– Commercio effettuato per mezzo di distributori automatici

Allegato 24
Servizi per la persona
– Lavanderia e pulitura di articoli tessili e pelliccia
– Attività delle lavanderie industriali
– Altre lavanderie, tintorie
– Servizi di pompe funebri e attività connesse
– Servizi dei saloni di barbiere e parrucchiere

Leggi anche: 1. Dopo la Germania anche l’Olanda in lockdown a Natale. Londra torna “zona rossa” / 2. Covid, Galli: “L’Europa chiude, da noi il solito tira e molla della politica. E la gente se ne approfitta”/3. Covid, Cartabellotta: “Un lockdown durante le vacanze di Natale sarebbe l’ideale, ma gli italiani farebbero la rivoluzione”

4. Italia zona rossa o arancione da Natale alla Befana: il Governo decide sulle misure / 5. Allarme folla per il weekend: check point alle stazioni e poliziotti nei centri storici / 6. Italia senza piano pandemico: l’inchiesta che fa tremare ministero della Salute e Oms

9
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.