Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 17:11
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Migranti, la Sea Watch 3 soccorre 53 persone al largo della Libia. Salvini: “Nave pirata”

Immagine di copertina

Migranti | Sea Watch 3 | Soccorso di 53 persone | Libia | Salvini | Dl sicurezza bis  

MIGRANTI SEA WATCH 3 SOCCORSO LIBIA – Dopo essere tornata in mare lo scorso 9 giugno, la nave Sea Watch 3, nella giornata di mercoledì 12 giugno, ha salvato 53 migranti che si trovavano a bordo di un gommone al largo della Libia. Ad annunciarlo è stata la stessa ong tedesca Sea Watch attraverso il proprio profilo Twitter. La ong ha inizialmente parlato di un salvataggio di 52 persone, poi ha precisato, nel pomeriggio, di aver salvato un’altra persona.

Migranti | Sea Watch 3 | Soccorso di 53 persone

“Questa mattina – si legge sul tweet – l’aereo di ricognizione Colibri aveva avvistato l’imbarcazione, informando le autorità competenti e la nave. Giunti sulla scena, priva di alcun assetto di soccorso, abbiamo proceduto al salvataggio come il diritto internazionale impone. I naufraghi sono ora a bordo della Sea Watch”.

Il recupero è avvenuto a circa 47 miglia dalla costa di Zawiya. Nel frattempo, la Guardia costiera libica ha fatto sapere attraverso una nota di aver intercettato un’imbarcazione con almeno 60 migranti a nord-ovest dalla città di Al-Khoms. La Sea Watch era tornata in mare, lo scorso 9 giugno, dopo il dissequestro da parte della Procura di Agrigento.

La Ong era stata al centro dei fatti di cronaca lo scorso 15 maggio quando l’imbarcazione Sea Watch 3 aveva soccorso 65 migranti in difficoltà al largo della Libia. Nonostante il divieto del ministro dell’Interno Matteo Salvini a entrare in acque italiane, la nave, il 19 maggio, era arrivata nel porto di Lampedusa, dove era stata sequestrata dalla Procura di Agrigento. Il 1° giugno la nave è stata dissequestrata.

Migranti | Sea Watch 3 | Salvini: “Pronti a strumenti del dl sicurezza bis, nave pirata”

L’intervento della Sea Watch 3 ha generato una nuova dura reazione di Salvini, secondo il quale l’imbarcazione è una “nave pirata”. Se la Sea Watch 3 farà rotta verso l’Italia – ha detto il titolare del Viminale – sono ‘pronti’ “i nuovi strumenti del decreto sicurezza bis, per impedire l’accesso alle nostre acque territoriali”. Il leader della Lega ha sottolineato che l’imbarcazione della Ong tedesca “è una vera e propria nave pirata a cui qualcuno consente di violare ripetutamente la legge”.

La nave – ha proseguito il ministro leader della Lega – “è intervenuta in zona sar libica, anticipando la Guardia Costiera di Tripoli pronta ad intervenire e già in zona”. Per questo, se farà rotta verso l’Italia, – ha detto Salvini – “metterebbe a rischio l’incolumità delle persone a bordo, sottoponendole a un viaggio più lungo e disobbedendo alle indicazioni di chi coordina le operazioni di soccorso”.

La notizia del salvataggio dei migranti al largo della Libia arriva all’indomani della tragedia di martedì 11 giugno, in cui 7 persone sono morte nel naufragio al largo dell’isola di Lesbo, in Grecia e nello stesso giorno in cui Sos Mediterranee e Medici Senza Frontiere hanno denunciato la morte in un anno di oltre 1000 persone dopo la decisione del Governo italiano di chiudere i porti.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Covid, oggi 1.597 casi e 44 morti: tasso di positività allo 0,7%
Cronaca / Inchiesta mascherine, l'ex commissario all'emergenza Covid Arcuri indagato per abuso d’ufficio e peculato
Cronaca / Come può cambiare il virus nei prossimi mesi: ecco tutte le variabili
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Covid, oggi 1.597 casi e 44 morti: tasso di positività allo 0,7%
Cronaca / Inchiesta mascherine, l'ex commissario all'emergenza Covid Arcuri indagato per abuso d’ufficio e peculato
Cronaca / Come può cambiare il virus nei prossimi mesi: ecco tutte le variabili
Cronaca / Sgomberati dalla Regione Lazio, i no green pass Barillari e Cunial chiedono asilo politico alla Svezia
Cronaca / Trieste: la polizia sgombera il varco 4 del porto, occupato dai manifestanti no green pass
Cronaca / Antonio, Giampiero e Nicolas: chi sono i tre ballerini morti in un incidente in Arabia Saudita
Cronaca / Alla chiusura dei seggi ieri aveva votato solo il 33,32% degli aventi diritto
Cronaca / Covid, oggi 2.437 casi e 24 morti: tasso di positività allo 0,6%
Cronaca / Tragedia nel bresciano: 15enne uccisa da un colpo di fucile sparato per sbaglio dal fratello di 13 anni
Cronaca / Trieste: si dimette Puzzer, leader dei portuali che contestano il Green pass. “Lascio ma la protesta continua”