Covid ultime 24h
casi +31.084
deceduti +199
tamponi +215.085
terapie intensive +95

Ecco “La valle nel virus”, libro testimonianza di Gessica Costanzo e Davide Sapienza

Di Redazione TPI
Pubblicato il 23 Set. 2020 alle 12:35 Aggiornato il 23 Set. 2020 alle 14:36
133
Immagine di copertina

La valle nel virus, il libro testimonianza sul Covid in Lombardia

È uscito “La valle nel virus”, un libro di testimonianza sul Covid in Lombardia, per la precisione nella valle bergamasca, scritto da Gessica Costanzo e Davide Sapienza. Nei mesi dell’emergenza sanitaria Gessica e Diego Percassi, i due fondatori del quotidiano online Valseriana News mai avrebbero pensato di dover raccontare il dolore, lo smarrimento, il senso di abbandono di una valle assurta alle cronache internazionali anche grazie alle prime sconcertanti rivelazioni pubblicate dalla loro testata. La pandemia che ha colpito la valle bergamasca ha qui provocato una vera catastrofe, essendo stato un tragico epicentro della diffusione del coronavirus fin da febbraio, come raccontato anche da TPI con la sua inchiesta. Il volume è una precisa e accorata testimonianza, a futura memoria. Per rispondere a un’esigenza civile Gessica Costanzo ha trovato “ad aiutarmi in questo difficile e doloroso viaggio l’amico e scrittore Davide Sapienza”, che in Val Seriana vive da 30 anni, in un lavoro che raccoglie alcune testimonianze chiave di persone colpite dal lutto, la testimonianza di Luca Fusco, presidente del comitato Noi Denunceremo, dell’avvocatessa Consuelo Locati, quella del presidente dell’Ordine dei Medici di Bergamo, dottor Guido Marinoni, nella speranza di rispondere, almeno in parte, “a migliaia di persone che ci hanno chiesto di aiutare il mondo a non dimenticare cosa è accaduto nella nostra valle. Lo dobbiamo a chi non c’è più ma lo dobbiamo soprattutto a noi”.

“Ma, nonostante la paura, nonostante Diego mi tenesse in guardia, la realtà è che io, al fatto che quel virus potesse davvero essere tra noi, proprio non ci volevo credere – si legge nel libro inchiesta (capitolo 1) -. Stavamo vivendo una stagione lavorativa piena di soddisfazioni, alcuni progetti si stavano concludendo, altri stavano cominciando. Io mi sentivo soddisfatta e felice. Pensavo: siamo in Italia, in Lombardia, dove c’è la migliore sanità del paese e tra le più conosciute al mondo. Cosa ci potrà mai capitare?”.

Il libro è ordinabile in tutte le librerie o acquistabile sul sito internet della casa editrice www.edizioniunderground.it.

Chi è Gessica Costanzo

Giornalista e scrittrice, Gessica Costanzo nasce 35 anni fa ai piedi delle Prealpi Orobie Bergamasche, in Val Seriana, dove vive tutt’ora. Da sempre alimenta un amore viscerale, non solo per la montagna, ma anche per il mare che ha dato i natali alla sua famiglia paterna (il padre è nato a Lampedusa), come rivela il cognome non propriamente bergamasco. Altra sua grande passione è la musica: laureata in Lettere con una tesi in Storia della Musica Contemporanea su Györeg Sindor Ligeti e la colonna sonora di “2001: Odissea nello spazio” di Stanley Kubrick, asseconda la sua indole curiosa e sempre in cerca di risposte cominciando ad occuparsi di cronaca locale come corrispondente del quotidiano L’Eco di Bergamo tra il 2008 e il 2009. Nel 2010 arriva la prima esperienza televisiva, come giornalista e conduttrice a “Più Valli Tv”, una tv locale della provincia di Brescia. Continua a lavorare in televisione fino al 2013 quando decide di dedicarsi ad un progetto inedito: insieme a Diego Percassi registra e diventa direttore responsabile di un sito web di informazione locale “Valseriana News”
(www.valseriananews.it) occupandosi di cronaca e cultura della Val Serina. Le esperienze editoriali la vedono pubblicare due romanzi: “Questa sono io” (2007) – un racconto iniziatico che indaga le difficoltà dell’adolescenza – e “Gli Innocenti” (2009) – una riflessione sulla vita e sulla morte intrisa di reminiscenze artistiche e musicali. Durante gli anni si è occupata anche di ricerche storiche locali legate a tradizioni e gruppi del territorio bergamasco. Nei mesi della pandemia si è trovata a vivere in prima persona e a raccontare quotidianamente con dolore e determinazione l’emergenza Coronavirus che così duramente ha colpito la sua amata Valle. Con lo scrittore e amico Davide Sapienza per mesi ha lavorato alla realizzazione de “La Valle nel Virus” che vuole essere un libro testimonianza per non dimenticare quello che è successo in bergamasca.

Chi è Davide Sapienza

Geopoeta, scrittore, giornalista, traduttore. In editoria dal 1984 (in quella musicale come autore di popolari libri sul rock e giornalista, conduttore per RaiTre e Radio Popolare, label manager Rykodisc Europe dal 1996 al 2005), nel 2004 pubblica da BaldiniCastoldi I Diari di Rubha Hunish, che lo porta a diventare autore di reportage di viaggio per prestigiosi magazine. Tra i suoi libri più noti La musica della neve, Scrivere la natura, Camminando, Il Geopoeta. Avventure nelle terre della percezione. Nel 2008 firma la sceneggiatura di Scemi di Guerra con il regista Enrico Verra. Nel 2009 la Tv Svizzera Italiana gli ha dedicato il documentario La Sapienza di Davide. Parole in cammino. Dal 2013 firma reportage sul Corriere della Sera (dorso Bergamo). Tra i più importanti traduttori e studiosi di Jack London, ha curato oltre venti classici, tradotto e curato volumi di Barry Lopez, Edgar Allan Poe, Lance Henson, John Trudell. La pratica geopoetica, con i cammini e i seminari, lo ha portato a sviluppare progetti in Norvegia, Portogallo, Lussemburgo. Tra i principali riconoscimenti: Pigna d’Argento (Bormio 2011, premio Alpinia), Ghiande di Cinemambiente (Torino, 2015). Dal 2012 parte dell’officina culturale ALPES di Milano. Siti: www.davidesapienza.net / www.lavallediognidove.it.

L’inchiesta di TPI sulla mancata chiusura della Val Seriana per punti:

133
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.