Covid ultime 24h
casi +15.199
deceduti +127
tamponi +177.848
terapie intensive +56

“Doveva investire me. Non è giusto”: il dolore della madre di una delle 16enni morte nell’incidente a Roma

Di Clarissa Valia
Pubblicato il 23 Dic. 2019 alle 09:50 Aggiornato il 23 Dic. 2019 alle 09:58
839
Immagine di copertina
Gaia e Camilla le due ragazze morte nell'incidente a Roma

I genitori delle due vittime dell’incidente di Corso Francia a Roma

I genitori di Gaia e Camilla, le due 16enni morte nell’incidente avvenuto in Corso Francia a Roma nella notte tra sabato 21 e domenica 22 sono sconvolti. Come anche il regista Paolo Genovese, il papà di Pietro il ragazzo alla guida dell’auto.

A riferirlo è un testimone che ha visto la madre di una delle due ragazze arrivata sul luogo della tragedia. “Doveva investire me. Non è giusto”, avrebbe urlato la donna tra le lacrime.

Immersa nel dolore anche la mamma di Camilla Romagnoli: “Avevamo fatto tanti progetti con Camilla. Non è giusto. Non doveva andare così”.

Sul posto anche i genitori di Gaia Von Freymann, che era figlia unica. “È stato il papà ex carabiniere, costretto su una sedia a rotelle per un incidente stradale, a riconoscere la figlia”, racconta un amico di Gaia.

“Le ho viste pochi minuti prima dell’incidente. Ci siamo incontrati a Ponte Milvio. Erano felici come si sta al primo giorno di vacanza”, ha raccontato un amico delle due ragazze.

“Erano con degli altri amici ieri sera – ricorda il ragazzo, con le lacrime agli occhi mentre cammina sotto casa di Gaia – era la mia migliore amica, una ragazza splendida, sorridente e sempre pronta ad aiutare gli altri. Camilla era più timida. Si volevano molto bene”.

Leggi anche:

Pietro Genovese, chi è il figlio del regista che ha investito le due ragazze a Roma

Chi erano Gaia e Camilla, le due ragazze investite e uccise nei pressi di Ponte Milvio a Roma

839
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.