Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 06:19
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Gaffe della ministra Azzolina sui test rapidi antigienici e sierologici. L’immunologa Viola le spiega la differenza | VIDEO

Gaffe Azzolina su test rapidi e sierologici, l’immunologa la corregge | VIDEO

Gaffe della ministra Azzolina che, nel corso del programma Otto e Mezzo, è stata ripresa dall’immunologa Antonella Viola, la quale le ha spiegato la differenza tra test rapidi e sierologici. Parlando dell’epidemia di Coronavirus e dei contagi nelle scuole, Lucia Azzolina, ministro dell’Istruzione, ha affermato che “ci vogliono i test rapidi perché noi non possiamo mandare i nostri studenti in quarantena per un raffreddore. Bene ha fatto la Regione Emilia-Romagna che ha messo a disposizione i test nelle farmacie”.

A quel punto, l’immunologa dell’università di Padova Antonella Viola, che era in collegamento, ha interrotto la ministra: “Quei test che ha messo a disposizione il presidente Bonaccini sono test sierologici e non servono a fare quello che sta dicendo lei. Quelli che servono sono i test rapidi antigienici, che devono essere assolutamente, come dice lei, portati all’interno delle scuole”. La Azzolina ha replicato: “Io mi sono confrontata con diverse persone del Comitato Tecnico Scientifico. Dobbiamo distinguere: se sei positivo al Covid e devi fare un controllo nella classe è chiaro che serve quello che dice lei. Ma se noi mandiamo in quarantena i bambini perché hanno un raffreddore o un’influenza, serve il test che dice lei o serve il test rapido intanto accertarci per capire se sia Covid o sia altro perché c’è un dibattito tra gli scienziati”.

L’immunologa Viola, però, ha risposto in modo deciso, spiegando alla ministra la differenza tra test antigienici e test sierologici: “No guardi, non c’è nessun dibattito. Il test sierologico non serve per fare diagnosi. È uno strumento epidemiologico per capire qual è la prevalenza dell’infezione nella popolazione, non si usa a livello individuale per dire se una persona ha il Covid o no. Anche perché se una persona risultasse positiva al test sierologico, vorrebbe dire che ha sviluppato gli anticorpi e che non è più contagioso, mentre noi vogliamo identificare le persone quando sono contagiose. Per fare questo ci sono i test antigienici rapidi e sono quelli che devono essere usati assolutamente nelle scuole per capire rapidamente se nella classe ci sono altri bambini positivi o no. Il test sierologico non serve a fare diagnosi di Covid, è una cosa che va detta una volta per tutte”.

Leggi anche: 1. Nuovo Dpcm entro domenica? Il Governo smentisce: “Mera ipotesi senza fondamento” / 2. Coronavirus, tra 10 giorni possibile il coprifuoco in tutta Italia / 3. “Il Covid può diventare stagionale e potremmo non liberarcene mai”: lo studio

4. Autocertificazione, spostamenti e coprifuoco: le nuove regole Regione per Regione / 5. Coronavirus, più giovani e meno gravi: chi sono i nuovi pazienti in rianimazione / 6. Milano, il direttore dell’Ats: “I tamponi non ci salveranno, bisogna stare a casa e tagliare attività non essenziali”

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I NUMERI

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Somministrate 24.8 milioni di dosi
Cronaca / Direttore medico Pfizer Italia: "Attenersi agli studi su richiamo a 21 giorni"
Cronaca / La guerra mediatica fra le tv sul caso di Denise Pipitone
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Somministrate 24.8 milioni di dosi
Cronaca / Direttore medico Pfizer Italia: "Attenersi agli studi su richiamo a 21 giorni"
Cronaca / La guerra mediatica fra le tv sul caso di Denise Pipitone
Cronaca / Roma, cuoca rapinata e violentata nella sala mensa della scuola
Cronaca / Covid, 6.946 casi e 251 morti nell'ultimo giorno
Cronaca / Migranti, il sindaco di Lampedusa a TPI: “Salvini ora è al Governo, ci aiuti anziché fare propaganda”
Cronaca / “Io, malata di Sla assistita per anni da Martina Ciontoli, vi racconto chi è davvero la ragazza che avete odiato”
Cronaca / Migranti, a Lampedusa 2mila arrivi in 24 ore. Salvini preme su Draghi: “Porti chiusi”
Cronaca / Abrignani (Cts): “A giugno in Italia avremo circa 10 morti al giorno”
Cronaca / Coprifuoco a mezzanotte? L’alt di Speranza: chiede di posticipare al 24 maggio