Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 20:05
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Dl Natale, da oggi i primi divieti: stop agli spostamenti tra Regioni. Quarantena per rientri dall’estero

Immagine di copertina
Decorazioni e mascherine Credits: ANSA

Entrano in vigore a partire da oggi, lunedì 21 dicembre, i primi divieti decisi dal governo per contenere la diffusione del Covid-19 durante le festività. Le misure in vigore da oggi non sono ancora quelle previste dall’ultimo decreto Natale approvato in Consiglio dei ministri il 18 dicembre (che divide il periodo dal 24 dicembre a 6 gennaio in giorni “rossi” e “arancione”) ma sono quelli contenuti nel decreto dell’inizio di dicembre. Vediamo quali sono le restrizioni in vista del Natale:

Divieto di spostamento tra Regioni

Da oggi stop agli spostamenti tra Regioni: da oggi è infatti vietato a livello nazionale nazionale ogni spostamento in entrata e in uscita tra i territori di diverse regioni o province autonome. Per questo, chi doveva varcare i confini regionali per raggiungere parenti, amici o case vacanza fuori dalla propria regione doveva farlo entro oggi, oppure non potrà più farlo. Resta ovviamente la possibilità di spostarsi da una Regione all’all’altra per “comprovate esigenze” di lavoro, necessità e salute e per fare rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione.

Quarantena per chi rientra dall’estero

Un’altra restrizione riguarda chi rientra dall’estero. Da oggi, infatti, e fino al 6 gennaio, è previsto l’obbligo per chi arriva in Italia di osservare il periodo di quarantena. A questa misura si aggiunge quella specifica adottata dal ministero della Salute dopo la notizia della nuova variante del Covid. Chi proviene dal Regno Unito ed è rientrato in Italia negli ultimi 14 giorni, anche se asintomatico, è obbligato infatti a contattare la Asl e sottoporsi al tampone.

Coprifuoco

Rimane in vigore anche il divieto di uscire di casa dopo le 22, orario in cui scatta il coprifuoco. Dopo quell’orario, si può uscire soltanto con autocertificazione e per questioni di lavoro, necessità e salute. Il coprifuoco resterà in vigore anche durante il periodo delle festività.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / “Falcone star di TikTok”: i video sul magistrato antimafia ricevono oltre 140mila visualizzazioni sul social dei 20enni
Cronaca / È uscito il nuovo numero del settimanale di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Cronaca / Covid, 30.310 casi e 108 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività al 12,2%
Ti potrebbe interessare
Cronaca / “Falcone star di TikTok”: i video sul magistrato antimafia ricevono oltre 140mila visualizzazioni sul social dei 20enni
Cronaca / È uscito il nuovo numero del settimanale di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Cronaca / Covid, 30.310 casi e 108 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività al 12,2%
Cronaca / Bambino morto all’asilo, la proprietaria dell’auto: “Sono sicura di aver inserito la marcia, il freno a mano non ricordo”
Cronaca / Identificato allo Spallanzani di Roma il primo caso in Italia di vaiolo delle scimmie
Cronaca / I buchi nelle indagini sulla strage di Capaci: quelle tracce mai seguite
Cronaca / Rimorchiatore affonda al largo di Bari, 5 morti: “Capitano trovato vivo su una zattera”
Cronaca / Il pm Tescaroli a TPI: “Sulla strage di Capaci presunti interessi esterni a Cosa nostra”
Cronaca / Falcone e quelle indagini naufragate su Mattarella e Gladio
Cronaca / ESCLUSIVO TPI: Falcone spiato da apparati dello Stato durante l’interrogatorio (finora ignoto) a Licio Gelli