Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 17:53
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Covid, ultime notizie. Bertolaso: “Tutta Italia a lunghi passi verso zona rossa”. Amministrative e regionali in Calabria verso il rinvio in autunno

Immagine di copertina

Covid, le ultime notizie di oggi (3 marzo 2021) in Italia e nel mondo

COVID ULTIME NOTIZIE OGGI – Il governo ha annunciato le misure previste dal nuovo Dpcm, che entreranno in vigore a partire dal prossimo 6 marzo. Intanto, oltre 4 milioni di italiani hanno ricevuto la prima dose di vaccini anti-Covid, mentre le dosi consegnate sono state poco più di sei milioni (qui i dati in tempo reale). Di seguito tutte le ultime notizie sul Covid 19 in Italia e nel mondo di oggi, mercoledì 3 marzo 2021, aggiornate in tempo reale.

COVID, ULTIME NOTIZIE: LA DIRETTA

Ore 19,30 – Amministrative e regionali in Calabria verso il rinvio in autunno – Non c’è ancora nulla di ufficiale, ma si va verso un rinvio delle elezioni amministrative di primavera. E’ questo, vista la nuova crescita della curva dei contagi, l’orientamento delle forze politiche che sostengono il governo Draghi. Ma la decisione passa da un decreto legge che potrebbe essere approvato già domani dal consiglio dei ministri, o al massimo nella seduta successiva. La deadline per una delibera governativa è l’11 marzo, quando scadono i termini per la presentazione delle liste per le Regionali in Calabria, attualmente previste per l’11 aprile. L’ipotesi più concreta è quella di uno slittamento in autunno.

Ore 17,00 – Il bollettino di oggi – Secondo il bollettino di oggi, mercoledì 3 marzo, sul Covid in Italia pubblicato dal Ministero della Salute e dalla Protezione Civile, sono 20.884 i nuovi casi, contro i 17.083 di ieri, e 347 i morti (ieri erano stati 343), a fronte di 358.884 tamponi effettuati (ieri erano stati 335.983). Il tasso di positività sale al 5,9 per cento, rispetto al 5,1% per cento di ieri. Le persone attualmente positive al Covid sono 437.421 (+6.425). Il bilancio delle vittime ammonta a 98.635 (+347). I guariti invece sono 2.440.218 (+14.068), per un totale di 2.976.274 casi (+20.884): questi i dati completi resi noti oggi nel bollettino sull’epidemia di Covid in Italia. Degli attualmente positivi, 19.763 (+13) sono ricoverati in ospedale, 2.411 (+84) necessitano di terapia intensiva, mentre 415.247 si trovano in isolamento domiciliare. Per quanto riguarda le Regioni, quella che registra il maggior incremento di casi è la Lombardia con 4.590 nuovi contagi, seguita dalla Campania con 2.635 e dall’Emilia-Romagna con 2.456 nuovi casi. Il bollettino.

Ore 14,20 – Bertolaso: “Tutta Italia a lunghi passi verso zona rossa” – “A me sembra che tutta Italia, tranne la Sardegna, si stia avvicinando a passi lunghi verso la zona rossa. La Lombardia, per quello che ha passato nei mesi scorsi, è più vulnerabile rispetto ad altre regioni, ma non sono preoccupato per questa regione più che per altre È fuori discussione che bisogna vaccinare. Si può fare molto di più rispetto a quello che già stiamo facendo rispetto a questa situazione. Bisogna andare a Bruxelles a battere i pugni”. Lo ha detto Guido Bertolaso, consulente del presidente di Regione Lombardia, Attilio Fontana per il Piano Vaccinale, intervenendo in una conferenza stampa a Palazzo Pirelli.

Ore 14.10 – Sardegna, prossima settimana ok palestre e test arrivi – In Sardegna palestre e piscine potrebbero riaprire, già dalla prossima settimana, quando negli scali dell’isola scatteranno anche controlli sui passeggeri in arrivo. Le novità nella prima zona bianca d’Italia e fra le prime in Europa sono state annunciate nel primo pomeriggio dal presidente della Regione, Christian Solinas. “Se questa settimana ci confermerà l’andamento dei numeri, dalla prossima riapriremo luoghi e istituti della cultura e anche le palestre, con le dovute prescrizioni e protocolli, e progressivamente le altre attività”, ha detto Solinas, intervenuto nella trasmissione di Radiouno ‘Un Giorno da pecora’, condotta da Geppi Cucciari e Giorgio Lauro.

Ore 13.20 – Bonaccini, a Figliuolo: “Chiediamo svolta sui vaccini” – “Abbiamo lavorato molto correttamente con Arcuri e lo ringrazio. Credo che venerdì incontreremo il neo-commissario, il generale Figliuolo. L’auspicio di tutti è che nel Paese e di conseguenza anche in Emilia-Romagna arrivino molti più vaccini di quelli di prima e una svolta nelle forniture”. Così il presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini, rispondendo ad una domanda sul cambio della struttura commissariale. “Noi organizziamo la fornitura. Ma acquisti e approvvigionamento dipendono dal governo centrale”. Bonaccini ha definito “frustrante” aver l’organizzazione per vaccinare ma non poterlo fare per le poche dosi.

Ore 12.00 – Vaccino: ore 12.00 aggiornamento Italia, 4.587.565 dosi – Sono 4.587.565 le dosi di vaccino contro il Covid-19 finora somministrate in Italia, il 70,1% del totale di quelle consegnate: 6.542.260. Nello specifico, 4.537.260 sono quelle Pfizer/BioNTech, 493.000 Moderna e 1.512.000 AstraZeneca. La somministrazione ha riguardato 2.830.289 donne e 1.757.276 uomini. Le persone che hanno ricevuto entrambe le dosi sono 1.454.503. E’ quanto si legge nel report online del commissario straordinario per l’emergenza sanitaria aggiornato alle 10.17 di oggi. Nel dettaglio, le dosi sono state somministrate a 2.378.238 operatori sanitari, 769.058 unità di personale non sanitario, 409.982 ospiti di strutture residenziali, 734.448 over80, 78.461 unità delle forze armate e 217.378 unità di personale scolastico.

Ore 11.10 – Israele, malati gravi al minimo da dicembre – Il numero dei malati gravi di Covid in Israele ha segnato ieri la cifra più bassa da dicembre con 717 casi complessivi, di cui 224 in rianimazione. Lo ha reso noto il ministero della Sanità, secondo cui a gennaio, al culmine della terza ondata di contagio, era stata superata la cifra di 1.200 malati gravi.

Ore 10.45 – Una sola dose di vaccino per chi si è già infettato: attesa oggi la circolare – Il presidente del Consiglio superiore di sanità, Franco Locatelli, ha annunciato per oggi una circolare che indicherà di somministrare ai soggetti già infettati dal Covid e guariti una sola dose di vaccino, sufficiente a renderli immuni.

Ore 10.30 – Ecco l’italiano che ci curerà dal virus: parla Rino Rappuoli – Il Monoclonal Antibody Discovery (Mad) di Toscana Life Science, una fondazione no profit privata di Siena, lavora da marzo 2020 allo sviluppo di anticorpi monoclonali per la cura del Covid: è l’unico in Italia, coordinato dal professore microbiologo e luminare dei vaccini Rino Rappuoli. La video-intervista di Giulio Gambino, direttore di TPI.

Ore 10.20 – Gelmini: “Vaccinazioni anche in fabbriche e aziende” – “Bisogna creare le condizioni per allargare la base dei vaccinatori, vaccinando anche nelle fabbriche o nelle aziende”. Lo ha detto il ministro per gli Affari Regionali, Mariastella Gelmini, nella replica dell’audizione davanti alla commissione parlamentare per le questioni regionali.

Ore 10.15 – Mascherine e camici non certificati, 3 arresti a Roma – I finanzieri del Comando provinciale di Roma hanno eseguito un’ordinanza di misure cautelari personali e reali emessa dal gip del tribunale capitolino, su richiesta della procura di Roma, a carico di Andelko Aleksic, Vittorio Farina, già attivo nel settore della carta stampata, e Domenico Romeo, indagati, a vario titolo, per frode nelle pubbliche forniture e truffa aggravata nonché, Aleksic e Farina, anche per traffico di influenze illecite. Lo riporta l’Agi. In corso anche il sequestro preventivo per un importo di quasi 22 milioni di euro, a carico dei tre e della società milanese European Network Tlc S.r.l., nei cui confronti è stata emessa la misura interdittiva del divieto di contrarre con la pubblica amministrazione.

Ore 9.30 – Le falle del piano vaccini: 70enni e vulnerabili scoperti, professori universitari e impiegati Asl vaccinati – Con le dosi consegnate all’Italia che restano una quantità ancora molto limitata, il piano vaccini anti Covid mostra le difficoltà e le vere e proprie falle che si stanno aprendo nella sua attuazione concreta. La questione più evidente è quella che riguarda i 70enni e le persone più vulnerabili, che sono tra coloro più a rischio di avere gravi conseguenze dal virus e che sono costretti ad aspettare, mentre altre categorie di cittadini hanno già iniziato a ricevere le dosi. Qui la notizia completa.

Ore 07.35 – Mississippi e Texas revocano obbligo mascherina – Dopo il Texas, anche il Mississippi revoca l’obbligo di mascherine anti Covid e consente alle attività di operare a piena capacità a partire da domani. Lo ha annunciato il governatore repubblicano Jonathon Tate Reeves, sfidando il monito lanciato ieri dai Centers for Disease Control and Prevention (Cdc) a non abbassare la guardia. Dura la reazione del presidente Joe Biden: “Non è il momento di abbassare la guardia”.

Ore 07.30 – Nel Lazio 1.188 contagi su oltre 37mila test effettuati – Diminuiscono i ricoveri, mentre aumentano i casi, i decessi e le terapie intensive. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 10%, ma se si considerano anche gli antigenici la percentuale scende al 3%.

Ore 07.00 – Scuole chiuse in zona rossa e dove i contagi crescono – Il governo ha deciso di sposare la linea del Comitato tecnico scientifico: scuole di ogni ordine e grado chiuse automaticamente in zona rossa ( asili compresi) mentre, in caso di raggiungimento della soglia limite di rischio di 250 casi settimanali ogni 100.000 abitanti in territori in giallo o in arancione, toccherà ai governatori o ai presidenti delle province autonome assumersi la responsabilità di rimandare i bambini e i ragazzi a casa.

Covid ultime notizie in Italia e nel mondo: cosa è successo ieri

La conferenza sul nuovo Dpcm – Il decreto in vigore entrerà in vigore dal 6 marzo al 6 aprile. Nelle regioni gialle e arancioni con 250 contagi settimanali ogni 100 mila abitanti serve l’ordinanza dei governatori per chiudere gli istituti ma i criteri sono rigidi. Finanziata la proroga dei congedi parentali con 200 milioni di euro. (Qui tutti i dettagli).

Covid, ultime notizie – Bologna zona rossa: chiusi nidi e materne – Nel provvedimento della regione Emilia che da giovedì prossimo disporrà per la Città Metropolitana di Bologna la zona rossa “saranno compresi anche i nidi e le scuole d’infanzia, oltre alle attività commerciali non essenziali”: lo dichiara il sindaco di Bologna, Virginio Merola.

Il bollettino di oggi – Secondo il bollettino di ieri, martedì 2 marzo, sul Covid in Italia pubblicato dal Ministero della Salute e dalla Protezione Civile, sono 17.083 i nuovi casi, contro i 13.114 di ieri, e 343 i morti (ieri erano stati  246), a fronte di 335.983 tamponi effettuati (ieri erano stati 257.024). Il tasso di positività scende al 5,1%, rispetto al 7,8 per cento di ieri. Le persone attualmente positive al Covid sono 430.996 (+6.663). Il bilancio delle vittime ammonta a 98.288 (+343). I guariti invece sono 2.426.150 (+10.057), per un totale di casi 2.955.434 (+17.083): questi i dati completi resi noti oggi nel bollettino sull’epidemia di Covid in Italia. Degli attualmente positivi, 19.570 (+458) sono ricoverati in ospedale, 2.327 (+38) necessitano di terapia intensiva, mentre 409.099 si trovano in isolamento domiciliare. Per quanto riguarda le Regioni, quella che registra il maggior incremento dei casi è la Lombardia con 3.762 nuovi contagi, seguita dalla Campania con 2.046 e dall’Emilia-Romagna con 2.040 nuovi contagi. Il bollettino.

Covid, ultime notizie – Usa, anche la Merck produrrà vaccino Johnson&Johnson – Merck aiuterà Johnson&Johnson nella produzione del vaccino anti-Covid 19 che ha ricevuto il via libera dell’Fda sabato. Una “storica partnership” che sarà annunciata dal presidente americano Joe Biden, secondo quello che anticipa il Washington Post sul suo sito. Merck metterà a disposizione due impianti negli Usa. La pandemia produrrà quindi un patto insolito tra concorrenti agguerriti che potrebbe aumentare notevolmente la fornitura del vaccino appena autorizzato, secondo alti funzionari dell’amministrazione Usa.     In base all’accordo, scrive il Washington Post, la Merck dedicherà due strutture negli Stati Uniti ai vaccini di Johnson & Johnson. Uno fornirà servizi di “fill-finish”, l’ultima fase del processo di produzione durante la quale la sostanza del vaccino viene messa in fiale e confezionata per la distribuzione. L’altro farà il vaccino stesso, e ha il potenziale di aumentare notevolmente la fornitura, forse anche raddoppiando quello che Johnson & Johnson potrebbe fare da sola, hanno detto i funzionari.

Recovery: Gentiloni, Italia al lavoro per migliorare bozza – “Il governo italiano sta lavorando, in collaborazione con i servizi della Commissione, per rafforzare la bozza che era stata presentata. Questo lavoro si concentra in tre aree: qualità e selezione degli investimenti”; “riforme e obiettivi” e “tempi di attuazione del piano”. Lo ha dichiarato il commissario Ue agli Affari economici, Paolo Gentiloni, in audizione alle commissioni riunite Bilancio e Politiche dell’Ue di Camera e Senato.

Covid, ultime notizie – Primo incontro tra Curcio e generale Figliuolo – Primo incontro tra il capo del Dipartimento della Protezione civile Fabrizio Curcio e il nuovo commissario per l’emergenza Francesco Paolo Figliuolo. I due, a quanto si apprende, tra l’altro avrebbero fatto un primo punto di situazione sulla campagna vaccinale.

Regno Unito, alta protezione sugli anziani dopo una dose di AstraZeneca e Pfizer – Uno studio diffuso online e non ancora pubblicato su una rivista scientifica evidenzia che quattro settimane dopo la somministrazione di una sola dose, il vaccino AstraZeneca si è dimostrato efficace al 60 per cento per gli over 70, con una crescita della protezione già nella settimana successiva. Lo studio, condotto da un gruppo di scienziati del Regno Unito potrebbe far cadere uno degli ultimi dubbi sull’efficacia del vaccino di AstraZeneca, che in Europa viene somministrato solo a chi ha meno di 65 anni. I dati del report sottolineano un’alta protezione sugli anziani dopo una prima dose anche del vaccino Pfizer. Negli over 80 l’efficacia a proteggere dall’insorgere della malattia è stata del 70 per cento due settimane dopo la prima dose.

Vaccini, Kurz: “Non faremo più affidamento sull’Ue, collaborazione con Israele” – Il cancelliere austriaco Sebastian Kurz, prima del suo viaggio in Israele, annuncia un cambio di rotta per quanto riguarda i vaccini anti-Covid. Austria, Danimarca e gli altri ‘first mover’ “in futuro non faranno più affidamento sull’Ue e, insieme a Israele, nei prossimi anni produrranno dosi di vaccino di seconda generazione per ulteriori mutazioni del Coronavirus e lavoreranno insieme alla ricerca di opzioni di trattamento”, afferma Kurz in una dichiarazione diffusa dall’Apa. Secondo il cancelliere, atteso giovedì in Israele, “il fabbisogno della sola Austria è stimato a circa 30 milioni di dosi di vaccino”. Lo riporta l’Ansa.

Covid, ultime notizie – Come cambierà la campagna vaccinale col nuovo commissario Figliuolo – Con i cambi al vertice della Protezione civile e della struttura commissariale per l’emergenza, Draghi ridisegna la macchina della campagna vaccinale. Qui i dettagli.

Vaccino, Johnson & Johnson produrrà 100 milioni di dosi entro giugno – Il vaccino Johnson & Johnson è in arrivo negli Stati Uniti. I cittadini Usa riceveranno le prime dosi entro le prossime 24-48 ore, come comunicato dalla casa farmaceutica. Come precisato dall’amministratore delegato di J&J Alex Gorsky, l’azienda punta a produrre 100 milioni di dosi entro giugno e un miliardo entro la fine del 2021.

Leggi anche: 1. In arrivo il primo Dpcm di Draghi: tutte le regole in vigore fino a Pasqua / 2. Covid, Speranza: “Curva contagi risale in modo significativo in tutte le regioni” / 3. Commissario Covid: fuori Arcuri, Draghi nomina il generale Figliuolo

4. Lo Spallanzani promuove il vaccino russo Sputnik: “Funziona”/ 5. Vaccini, il governo punta a raggiungere le 600mila dosi somministrate al giorno. Il piano con la Protezione Civile / 6. Il Cts: oltre una soglia di contagi, scuole tutte chiuse. In zona rossa verso la chiusura anche di elementari e medie

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL COVID IN ITALIA E NEL MONDO

Ti potrebbe interessare
Cronaca / 3.797 nuovi casi e 52 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività all'1,4%
Cronaca / Trovato morto Giacomo Sartori, il 29enne scomparso una settimana fa a Milano
Cronaca / A chi esulta per Dell’Utri do una notizia: non è stato assolto dalle condanne precedenti
Ti potrebbe interessare
Cronaca / 3.797 nuovi casi e 52 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività all'1,4%
Cronaca / Trovato morto Giacomo Sartori, il 29enne scomparso una settimana fa a Milano
Cronaca / A chi esulta per Dell’Utri do una notizia: non è stato assolto dalle condanne precedenti
Cronaca / L’ex presidente catalano Puigdemont è stato arrestato in Sardegna
Cronaca / È arrivato il numero 2 del settimanale di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Cronaca / 4.061 nuovi casi e 63 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività all'1,3%
Cronaca / Draghi all’assemblea di Confindustria: “Il green pass è strumento di libertà, no a nuove tasse”
Cronaca / DIG Festival 2021: il giornalismo investigativo a Modena dal 30 settembre al 3 ottobre
Cronaca / Milano, 30enne scomparso da 5 giorni: sparito dopo il furto del suo zaino
Cronaca / 3.970 nuovi casi e 67 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività all'1,3%