Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 22:04
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Covid, ultime notizie. Figliuolo: “Valutiamo Astrazeneca a under 60”. Salvini: “Lega pronta a chiedere riaperture in Cdm”

Immagine di copertina

COVID, LE ULTIME NOTIZIE DI OGGI 3 MAGGIO 2021 IN ITALIA E NEL MONDO

COVID ULTIME NOTIZIE OGGI – Dopo il primo weekend di riaperture, l’Italia si tinge sempre più di arancione e giallo: da oggi solo la Val d’Aosta passerà in zona rossa, mentre la Sardegna diventerà arancione raggiungendo Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia. Tutte le altre regioni sono in area gialla. Intanto prosegue la campagna vaccinale in Italia: nel fine settimana superate le 20 milioni di dosi somministrate (Qui i dati in tempo reale). Di seguito tutte le ultime notizie sul Covid-19 di oggi, lunedì 3 maggio, aggiornate in tempo reale.

COVID, ULTIME NOTIZIE

Ore 20,05 – Salvini: “Lega pronta a chiedere riaperture in Cdm” – “Abbiamo parlato delle nostre priorità, che sono il blocco delle cartelle esattoriali e soprattutto le riaperture: il ritorno alla vita, il ritorno al lavoro e alle libertà, la cancellazione del coprifuoco. Anche oggi  – e siamo ormai alla terza settimana – si riducono per fortuna i letti occupati in terapia intensiva e in tre quarti delle Regioni italiane siamo fuori dalla soglia di rischio. Se andrà avanti così ancora per qualche giorno, i ministri della Lega avranno l’onore e l’onere di portare in Consiglio dei ministri la richiesta di riaprire, al chiuso e all’aperto, di giorno e di sera”. Così il segretario leghista Matteo Salvini, al termine della riunione con i ministri e i sottosegretari della Lega. “I numeri sono incoraggianti da tre settimane. Se i numeri torneranno a essere incoraggianti nei prossimi giorni, il ritorno al lavoro, il ritorno alle libertà penso che siano doverosi”, ha aggiunto.

Ore 19,10 – Inter, Fontana: “Assembramenti pericolosi”. Il prefetto: “Sarebbe stato peggio chiudere la piazza” – “Era probabile che eventi del genere si potessero verificare. L’importante è che non si verifichino più. Bisogna chiedere alle persone il rispetto delle misure di sicurezza. Mi auguro e spero che non aumentino i contagi, ma questo lo potremo dire tra due settimane”. Così il presidente di Regione Lombardia, Attilio Fontana, ha commentato gli assembramenti dei tifosi interisti ieri sera in piazza Duomo per la festa scudetto. “Quando il popolo dei tifosi, in modo assolutamente spontaneo e non organizzato, scende in strada per festeggiare lo scudetto atteso da anni,bisogna necessariamente coniugare le ragioni della prevenzione del contagio con la gestione dell’ordine pubblico e con la tutela della incolumità delle persone”, ha dichiarato in una notail prefetto di Milano, Renato Saccone. “Abbiamo valutato che chiudere piazza Duomo, spazio urbano ampio e con numerose vie di esodo, sarebbe stato inevitabilmente occasione di ancora più densi e rischiosi assembramenti, sotto ogni profilo”.

Ore 18.25 – La Danimarca esclude il vaccino J&J dal programma di vaccinazione anti-Covid – La Danimarca ha escluso il vaccino Johnson & Johnson dalla campagna di vaccinazione. Il Paese ha motivato la sua decisione con le preoccupazioni per dei gravi effetti collaterali legati alla formazione di coaguli di sangue. “L’Autorità sanitaria danese ha concluso che i vantaggi dell’utilizzo del vaccino Covid-19 di Johnson & Johnson non superano il rischio di causare il possibile effetto avverso in coloro che ricevono il vaccino”, ha sottolineato l’autorità sanitaria danese in un comunicato. L’Oms e l’Ema hanno entrambi autorizzato il vaccino.

Ore 18.10 – New York riapre la sua metropolitana 24 ore su 24 – La città di New York riapre la sua metropolitana 24 ore su 24, dopo averla chiusa diverse ore la notte durante l’anno di pandemia per le pulizie. Lo riportano i media americani citando alcune fonti vicine al governatore Andrew Cuomo. La riapertura sarà dal 17 maggio e rappresenta un nuovo segnale del ritorno alla normalità della città, che è stata epicentro del Covid negli Stati Uniti.

Ore 18.05 – Il bollettino di oggi: 5.948 casi e 256 morti – In Italia oggi si registrano 5.948 nuovi positivi e 256 morti. In totale sono stati effettuati 121.829 tamponi. Il tasso di positività è al 4,9%, in calo rispetto al 5,8 per cento di ieri. Le persone attualmente positive al Covid sono 423.558 (-7.348). Il bilancio delle vittime ammonta a 121.433 (+256). I guariti invece sono 3.505.717 (+13.038) per un totale di 4.050.708 casi. Qui i dati completi.

Ore 17.55 – Contagi nel mondo in calo, prima volta da febbraio – I casi settimanali di Covid nel mondo registrano un calo per la prima volta da febbraio. È quanto emerge dai dati dell’Oms, secondo i quali circa la metà dei contagi globali si contano in India e in Brasile. Nell’ultima settimana sono state registrate 5,69 milioni di infezioni, mentre nella settimana tra il 19 e il 25 aprile erano stati 5,73 milioni.  A bilanciare il calo dei contagi però c’è il dato settimanale dei decessi legati alla malattia, che sono stati  93.000, rispetto agli 88.000 dei sette giorni precedenti.

Ore 17.35 – Regno Unito, un solo morto per coronavirus nel Paese – Un solo morto per Covid-19 in Gran Bretagna. Un record positivo che segna l’effetto della campagna di vaccinazione e delle misure restrittive attualmente in allentamento. Il governo britannico segnala 1.649 nuovi casi, 22 in meno rispetto a ieri. Nella campagna vaccinale sono stati superati i 50 milioni di dosi somministrate. Almeno una dose è stata ricevuta da 34,59 milioni di persone.

Ore 16.30 – Johnson frena sulla ripresa dei viaggi all’estero – Boris Johnson frena sulla ripresa dei viaggi turistici all’estero dal Regno Unito, confermando l’intenzione di aprire qualche spiraglio dal 17 maggio, ma con cautele e limitazioni rigorose per non alimentare il rischio connesso alla varianti del virus e alla possibilità di reimportare casi di Covid dall’estero. “Vogliamo fare qualche apertura” in materia di viaggi dal 17 maggio, “ma non credo che la gente di questo Paese voglia vedere un afflusso di malattie da ovunque altrove, e certamente non lo voglio io”, ha tagliato corto il primo ministro Tory britannico conversando con i giornalisti a margine di una visita a Hartlepool, in Inghilterra, a tre giorni dalle elezioni locali di giovedì 6. Interpellato sull’intenzione attribuita al governo di stilare una ‘lista verde’ di Paesi stranieri a più basso rischio verso i quali poter riprendere a viaggiare per turismo dopo il 17 maggio, Johnson ha poi glissato, precisando che un annuncio al riguardo sarà dato “quando possibile”. E ha comunque insistito che qualunque allentamento sarà accompagnato dalle necessità di essere “molto, ma molto duri” nelle cautele relative al pericolo d’importazione delle varianti del coronavirus.

Ore 16.15 – Un caso variante indiana tra i 23 positivi del volo da India – Dei 23 positivi al test molecolare riscontrati fra passeggeri e membri dell’equipaggio del volo proveniente dall’India, atterrato a Fiumicino il 28 aprile, una sola persona presenta tutte le mutazioni tipiche della variante “indiana”. Lo si apprende dallo Spallanzani di Roma. “Altre 12 sono riconducibili a ceppi indiani mancanti di questa specifica mutazione” aggiunge l’istituto.

Ore 16.00 – Claudio Marchisio positivo al Covid, la moglie: “Stiamo tutti bene” – Roberta Sinopoli, moglie dell’ex giocatore della Juventus, lo ha annunciato sui social affermando che risultano positivi anche lei e uno dei due figli: “Io ho perso gusto e olfatto”.

Ore 15.50 – Germania, l’Oktoberfest salta anche quest’anno per il Covid –  A causa della pandemia salta anche quest’anno l’Oktoberfest di Monaco di Baviera. Lo scrive la Dpa citando fonti del governo locale, dopo un incontro a cui ha partecipato anche il presidente del Land Markus Soeder e in cui si è decisa la disdetta della prossima edizione della grande festa della birra.

Ore 15.45 – Vaccini, Locatelli: “Ipotizzabile nuovo richiamo dopo un anno” – “È ragionevole ipotizzare il ricorso ai richiami trascorso un certo periodo di tempo, ma è difficile stabilirlo in maniera precisa. I dati sono largamente confortanti sui richiami non prima di un anno”.  Lo ha detto a Sky TG24 il presidente del Consiglio Superiore di Sanità e coordinare del Comitato tecnico scientifico Franco Locatelli in merito alla possibilità che ci sia la necessità di una nuova vaccinazione anche per chi ha fatto anche la seconda dose. Il coordinatore del Cts ha poi confermato che a settembre si potrebbe partire con la vaccinazione dei bambini e degli adolescenti anche nelle scuole-

Ore 15.00 – Regno Unito, Johnson punta ad abolire il distanziamento il 21 giugno – La Gran Bretagna potrebbe abolire il 21 giugno la regola del distanziamento di un metro tra le persone. È l’ipotesi formulata dal premier, Boris Johnson, durante un evento elettorale nel Nord dell’Inghilterra. “Penso che ci sia una buona possibilità”, ha auspicato Johnson.

Ore 14.30 – Vaccino: a giugno parere Ema su Pfizer per età 12-15 anni – L’Agenzia europea per i medicinali (Ema) ha avviato la valutazione di una domanda per estendere l’uso del vaccino Covid-19 Comirnaty di Pfizer-BioNTech a giovani di età compresa tra 12 e 15 anni. Lo rende noto l’Agenzia europea che comunicherà l’esito della valutazione a giugno. Il Comirnaty è attualmente autorizzato per l’uso in persone di età pari o superiore a 16 anni. Il comitato per i medicinali per esseri umani (Chmp) dell’Ema effettuerà una valutazione accelerata dei dati presentati dall’azienda che commercializza Comirnaty, compresi i risultati di un ampio studio clinico in corso su adolescenti a partire dai 12 anni di età, al fine di decidere se raccomandare l’estensione dell’indicazione. L’opinione del Chmp sarà quindi inoltrata alla Commissione europea, che emetterà una decisione finale legalmente vincolante applicabile in tutti gli Stati membri dell’Ue.

Ore 14.10 – Ue, Von der Leyen: “È ora di ravvivare il turismo” –  È ora di ravvivare l’industria del turismo e rilanciare le amicizie transfrontaliere in sicurezza. Ci proponiamo di accogliere nuovamente i visitatori vaccinati e quelli provenienti da Paesi con una buona situazione di salute”. Lo dichiara in un tweet la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen. “Ma se emergono varianti dobbiamo agire in fretta: proponiamo un meccanismo di freno di emergenza dell’Ue”, spiega.

Ore 13.40 – Vaccino, Zingaretti: “Nel Lazio superati 2 mln somministrazioni” – “Nel Lazio abbiamo superato il traguardo dei due milioni di somministrazioni di vaccino, il 90% degli over 80 prenotati ha completato anche la seconda dose, così come è molto alta la percentuale degli over 70 vaccinati”. Lo ha annunciato, sul suo profilo Facebook, il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti.

Ore 12.00 – A Madrid la prima corrida dall’inizio della pandemia – L’arena di Las Ventas a Madrid, la più importante ‘plaza de toros’ della Spagna, ha ospitato ieri la sua prima corrida da quando e’ iniziata la pandemia di coronavirus. Lo riportano i media spagnoli. L’ingresso è stato consentito a 6.000 persone, il 40 per cento della capienza.

Ore 11.20 – Figliuolo: “Valutiamo Astrazeneca a under 60” – Si sta valutando di estendere Astrazeneca alla “classe di età inferiore ai 60, questo sulla base degli studi. Ne sto parlando con Iss e con il Cts dell’Aifa”. Così il Commissario per l’Emergenza, Francesco Figliuolo, all’inaugurazione dell’hub vaccinale al polo acquatico a Roma. “I vaccini vanno impiegati tutti – ha sottolineato Figliuolo – Astrazeneca è consigliato a determinate classi ma l’Ema dice che va bene per tutti. Ci sono effetti collaterali ma sono infinitesimali. Se non impieghiamo tutti i vaccini il ritmo della campagna non raggiunge gli obiettivi nei tempi prefigurati”.

Ore 11.10 – Ue, abolire restrizioni ingresso ai vaccinati – La Commissione europea propone che gli Stati membri aboliscano le restrizioni sui viaggi non essenziali per le persone vaccinate che si recano nell’Ue. “Ciò riflette i più recenti pareri scientifici che dimostrano che la vaccinazione aiuta notevolmente a interrompere la catena di trasmissione”. Lo scrive la Commissione in una nota. Gli Stati membri dovrebbero consentire il viaggio nell’Ue di coloro che hanno ricevuto, almeno 14 giorni prima dell’arrivo, l’ultima dose raccomandata di un vaccino che ha ricevuto l’autorizzazione all’immissione in commercio nell’Ue. Gli Stati membri potrebbero estenderlo anche a coloro vaccinati con un vaccino approvato nell’elenco degli usi di emergenza dell’Oms. Inoltre, se gli Stati membri decidono di rinunciare ai requisiti per presentare un test Pcr negativo e/o sottoporsi a quarantena per le persone vaccinate sul loro territorio, dovrebbero rinunciare a tali requisiti per i viaggiatori vaccinati provenienti da paesi extra Ue.

Ore 11.00 – Ue propone allentamento restrizioni viaggi per turismo – La Commissione europea propone agli Stati membri di allentare le attuali restrizioni sui viaggi non essenziali nell’Ue per tenere conto dei progressi delle campagne di vaccinazione e degli sviluppi della situazione epidemiologica a livello mondiale. La Commissione propone di consentire l’ingresso nell’Ue per motivi non essenziali non solo a tutte le persone provenienti da Paesi con una buona situazione epidemiologica, ma anche a tutte le persone che hanno ricevuto l’ultima dose raccomandata di un vaccino autorizzato dall’Ue. Inoltre, la Commissione propone di innalzare, in linea con l’evoluzione della situazione epidemiologica nell’Ue, la soglia relativa al numero di nuovi casi Covid-19 utilizzata per determinare un elenco di paesi da cui dovrebbero essere consentiti tutti i viaggi.

Ore 10.55 – Cartabellotta: aumento Rt legato al rientro degli studenti a scuola – “L’ultimo report dell’Iss rileva una lievissima risalita (dell’indice Rt) prevalentemente a carico di 7 Regioni, difficile dire adesso se questo possa essere motivo di preoccupazione, sicuramente sappiamo che l’indice Rt è il primo indicatore a crescere in caso di risalita dei casi. Potrebbe essere dovuto ad un incremento dei casi tra i bambini tornati a scuola subito dopo Pasqua. Adesso vedremo cosa succederà verso la metà di maggio, quando si valuteranno gli effetti di un’Italia tornata quasi completamente gialla”. Lo ha affermato oggi Nino Cartabellotta, presidente della Fondazione Gimbe, intervenendo alla trasmissione “L’Italia s’è desta” a Radio Cusano Campus. “Adesso si intrecciano due forze, in una sorta di tiro alla fune. Da una parte ci sono le ormai poche misure restrittive, i comportamenti delle persone e la campagna vaccinale, dall’altra ci sono i contatti sociali, bisogna vedere quale tra le due forze prevarrà. Va detto che ci sono ancora le zone a colori, quindi l’idea delle riaperture irreversibili vale se non ci sarà una ripresa dell’epidemia”.

Ore 9.20 – Lazio, Zingaretti: “A Sabaudia nessun caso di variante indiana” – “Ad oggi non è stato individuato alcun caso di ‘variante indiana’” a Sabaudia. Lo assicura il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, intervenendo alla trasmissione “Uno Mattina” su Rai1 in merito ai casi di Covid isolati nella comunità di origine indiana della nota località turistica. In ogni caso, ha aggiunto Zingaretti, “continua il sequenziamento allo Spallanzani”.

Ore 8.30 – Scuola: torna in aula il 90 per cento degli studenti, almeno 7,7 milioni – Almeno 7,7 milioni di alunni tornano in classe in presenza da oggi, lunedì 3 maggio. È quanto emerge dalle stime di Tuttoscuola elaborate in base alla capienza degli istituti e alle fasce di rischio per colore delle regioni. Il numero di studenti in presenza oggi in aula per tutti gli ordini e gradi dovrebbe essere compreso tra i 7,7 e gli 8,5 milioni, ossia tra il 90 e il 100 per cento dell’intera popolazione scolastica delle scuole statali e paritarie.

Ore 7.50 – India: oltre 300 mila contagi per il dodicesimo giorno consecutivo – Almeno 368.147 nuovi contagi da Covid-19 sono stati registrati nelle ultime 24 in India che, per il dodicesimo giorno consecutivo, supera quota 300 mila casi giornalieri. Al bilancio delle vittime del Coronavirus si aggiungono poi 3.417 morti, in lieve calo ai 3.689 decessi segnalati il giorno precedente, il numero più alto registrato in sole 24 ore dall’inizio della pandemia. L’India è il secondo Paese più colpito al mondo in termini assoluti dal Covid dopo gli Stati Uniti, che hanno superato i 32,4 milioni di contagi, ma in questo momento è quello che registra il più gran numero di nuovi contagi. Secondo il ministero della Salute di New Delhi, il numero totale di casi di contagio è aumentato fino a 19.925.604 nelle ultime 24 ore. Il bilancio delle vittime è invece salito a 218.959. Il sistema sanitario del Paese, soprattutto nelle principali città, è sottoposto a una pressione senza precedenti; mancano posti letto e anche presidi essenziali alla cura della malattia, come l’ossigeno.

Ore 7.15 – Vaccini, tra il 5 e il 7 maggio arrivano altre 2,1 milioni di dosi Pfizer – Tra il 5 e il 7 maggio arriveranno in Italia altre due milioni e 100 mila dosi del vaccino anti-Covid prodotto da Pfizer e BioNTech. Lo conferma la struttura commissariale per l’emergenza pandemica secondo cui intanto è stata ultimata la distribuzione alle regioni di altre 2 milioni e 500 mila di dosi (oltre 2 milioni di AstraZeneca, 270 mila di Moderna e 160 mila di Johnson & Johnson) arrivate nei giorni scorsi all’aeroporto di Pratica di Mare. Ad oggi risultano complessivamente consegnate in Italia 24 milioni e 690 mila dosi di vaccino, l’83,1% delle quali già somministrate. In totale, nel nostro Paese sono state inoculate 20.755.863 di dosi di vaccini anti-Covid, mentre 6.249.347 di persone hanno completato il ciclo vaccinale.

Ore 7.00 – Argentina, superati i 3 milioni di contagi – L’Argentina ha superato ieri la soglia dei tre milioni di contagiati da Covid-19 dall’inizio della pandemia nel marzo del 2020. Lo ha reso noto il Ministero della Salute di Buenos Aires, chiarendo che nelle ultime 24 ore i nuovi contagi sono stati 11.394, per un totale generale di 3.005.259. Altri 156 decessi registrati in tutto il territorio nazionale hanno portato il numero complessivo dei morti per Covid a 64.252.

COVID, LE NOTIZIE DI IERI

Il bollettino di ieri della Protezione Civile – In Italia ieri, domenica 2 maggio 2021, si sono registrati 9.148 nuovi positivi e 144 morti. Qui il bilancio completo

Vaccini, Figliuolo: “Concentriamoci sugli over 60, poi apriremo a tutti” – “Sugli over 80 anni ci siamo, sugli over 60 la media è bassa. Capisco la voglia di aprire a quelli sotto. Concentriamoci sugli over 60, soprattutto sui 65. Il piano va seguito in maniera ordinata. Come prima cosa dobbiamo mettere in sicurezza le persone che possono avere conseguenze gravi”. Lo ha detto il commissario Francesco Paolo Figliuolo, a margine dell’inaugurazione dell’hub vaccinale di Porta di Roma. “Quando avremo messo in sicurezza gli over 65 potremo aprire a tutte le classi di età”, ha aggiunto.

India in ginocchio, Fauci: “Servono misure da tempo di guerra” – Nuova Delhi registra 3.680 decessi e oltre 400.000 contagiati nelle ultime 24 ore in India, mai un Paese con numeri così alti dall’inizio della pandemia. L’infettivologo consulente della Casa Bianca Anthony Fauci: “Situazione disperata, va affrontata con misure da tempo di guerra”.

Leggi anche: 1. Patrick Zaki chiede il vaccino anti-Covid: “Cerca di proteggersi in un abominevole carcere sovraffollato”; // 2. Retroscena TPI – Commissione d’inchiesta Covid: la Lega rischia il boomerang sulle Regioni; // 3. “Qui a Tokyo lo sport riparte dopo un anno di Covid, c’è gran voglia di gareggiare”: a TPI il tecnico della Federazione Nuoto; // 4. Quando la pandemia sarà finita, come faremo a capirlo? (di S. Mentana)

5. Pignoramenti delle case più veloci e meno fondi all’edilizia popolare: “Il Pnrr di Draghi fa un regalo alle banche”; // 6. Sondaggi: la maggioranza degli italiani è contraria a mantenere il coprifuoco alle 22:00; // 7. “Il coprifuoco riduce l’Rt del 13%, come le mascherine”: i risultati di uno studio europeo

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL COVID IN ITALIA E NEL MONDO
TUTTI I NUMERI SUL COVID NEL MONDO
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Covid, oggi 16.632 casi e 75 morti: tasso di positività al 2,6%
Cronaca / Chi è Guido Russo, il dentista No vax di Biella con il braccio in silicone: “Dovevo lavorare”
Cronaca / Milano, Gaia Romani cambia la targa di “assessore” con “assessora”: “Si parte dalle piccole cose”
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Covid, oggi 16.632 casi e 75 morti: tasso di positività al 2,6%
Cronaca / Chi è Guido Russo, il dentista No vax di Biella con il braccio in silicone: “Dovevo lavorare”
Cronaca / Milano, Gaia Romani cambia la targa di “assessore” con “assessora”: “Si parte dalle piccole cose”
Cronaca / Il conduttore di X Factor Ludovico Tersigni indagato per diffamazione dopo un post su Instagram
Cronaca / Eitan è tornato in Italia, 84 giorni dopo il sequestro: “Felice di essere a casa”
Cronaca / Covid, oggi 17.030 casi e 74 morti: tasso di positività al 2,9%
Cronaca / Lo spot sul Parmigiano Reggiano fa arrabbiare il web: “Sfruttamento del lavoro”. L’azienda: “Lo cambieremo”
Cronaca / Covid: Bolzano in zona gialla da lunedì, cinque regioni a rischio entro Natale
Cronaca / “Noi studenti schiavi della lode”
Cronaca / “La biblioteca che batte l’algoritmo”: intervista a Maranesi, il rettore più giovane d’Italia