Covid ultime 24h
casi +17.455
deceduti +192
tamponi +257.024
terapie intensive +15

Covid, ultime notizie. Merkel: “Sono stati fatti errori, abbiamo tentennato”. Sci, dal 15 febbraio riaprono gli impianti. Le Regioni chiedono di prorogare divieto agli spostamenti

Di Anton Filippo Ferrari
Pubblicato il 11 Feb. 2021 alle 07:47 Aggiornato il 11 Feb. 2021 alle 17:37
0
Immagine di copertina
Credits: Ansa

Covid, le ultime notizie di oggi (11 febbraio 2021) in Italia e nel mondo

COVID ULTIME NOTIZIE OGGI – Le varianti del Covid preoccupano il mondo. In Italia sono oltre un milione di persone ad aver ricevuto la doppia dose di vaccino (qui i dati in tempo reale). Ma quali sono i numeri in Italia e nel mondo? Di seguito tutte le ultime notizie sul Covid 19 in Italia e nel mondo di oggi, giovedì 11 febbraio 2021, aggiornate in tempo reale.

LA DIRETTA

Ore 17,30 – Il bollettino di oggi – Secondo il bollettino di oggi, giovedì 11 febbraio, sul Coronavirus in Italia pubblicato dal Ministero della Salute e dalla Protezione Civile, sono 15.146 i nuovi casi, contro i 12.956 di ieri, e 391 i morti (ieri erano stati 336), a fronte di 292.533 tamponi effettuati (ieri erano stati 310.994). Il tasso di positività risale al 5,17 per cento rispetto al 4,1% di ieri. Le persone attualmente positive al Covid sono 405.019 (-5.092). Il bilancio delle vittime ammonta a 92.729 (+391) decessi. I guariti invece sono 2.185.655 (+19.838), per un totale di 2.683.403 (+15.146) casi: questi i dati completi resi noti oggi nel bilancio sull’epidemia di Covid in Italia. Degli attualmente positivi, 18.942 (-338) sono ricoverati in ospedale, 2.126 (-2) necessitano di terapia intensiva, mentre 383.951 si trovano in isolamento domiciliare. Per quanto riguarda le Regioni, quella che registra il maggior incremento di casi è la Lombardia con 2.434 nuovi contagi, seguita dalla Campania con 1.694, dall’Emilia-Romagna con 1.345, dal Lazio con 1.271 e dalla Puglia con 1.248 nuovi casi. Il bollettino.

Ore 16,55 – Germania chiude frontiere con Repubblica Ceca e Tirolo – La Germania chiuderà le frontiere con la Repubblica Ceca e con l’Austria nella parte del Tirolo per impedire la diffusione delle varianti del Covid sul suo territorio. Lo ha annunciato il ministro dell’Interno, Horst Seehofer. La chiusura del confine sarà a partire da domenica.

Ore 15,00 – Bonaccini: “Proroga divieto spostamenti anche tra zone gialle” – “L’orientamento e la richiesta di tutte le Regioni è di prorogare il dl che vieta gli spostamenti da una Regione all’altra, anche per la zona gialla”. Lo afferma il presidente Stefano Bonaccini, a margine della Conferenza delle Regioni. “Nelle prossime ore comunicherò tale orientamento al ministro Francesco Boccia che aveva chiesto il nostro parere nel corso dell’ultima Conferenza Stato-Regioni, oltre che al Presidente del Consiglio incaricato, Mario Draghi”.

Ore 14,30 – Sci, dal 15 febbraio riaprono gli impianti: ecco in quali regioni e con quali regole – Come indicato nell’ultimo dpcm da lunedì 15 febbraio 2021 si potrà tornare a sciare sulle piste italiane. Se il divieto di spostamento tra Regioni dovesse essere prorogato gli operatori del settore faranno affidamento almeno sui residenti e sui proprietari di seconde case. La Conferenza delle Regioni e il Comitato tecnico scientifico hanno approvato le linee guida per le regioni in zona gialla dell’utilizzo nelle stazioni e nei comprensori sciistici di skilift, seggiovie e cabinovie per scopi amatoriali.  A meno di improvvise retromarce del nuovo governo, la riapertura degli impianti sciistici avverrà in ordine sparso: le prime regioni, proprio lunedì, saranno Lombardia e Piemonte, il 17 febbraio riaprono in Trentino (dove la Provincia autonoma di Bolzano ha deciso di attendere la fine del carnevale prima di riaprire le piste), a seguire la b il 18 febbraio mentre il Veneto deciderà oggi. Resta in attesa l’Alto Adige, zona rossa almeno fino al 28 febbraio per la difficile situazione sanitaria.

Ore 12 – Merkel: “Varianti possono avere effetti catastrofici. Fatti errori, abbiamo tentennato” – “In alcuni Paesi europei abbiamo già visto un aumento a tratti drammatico dei contagi, e ci possono essere effetti catastrofici sui sistemi sanitari”: lo ha detto la cancelliera tedesca, Angela Merkel, nella sua dichiarazione al Bundestag riferendosi alle varianti “mutate” del coronavirus. “Ancora non tutto è stato studiato a fondo, ma faremmo bene a non dubitare delle valutazioni degli esperti nel Paese e all’estero, quando ci spiegano che tutte e tre le varianti sono molto più aggressive, e dunque più contagiose, del virus originario”, ha aggiunto la cancelliera. Dunque, è importante attrezzarsi “per impedire una nuova crescita esponenziale delle infezioni”, ha ammonito Merkel. Nella lotta alla pandemia, lo scorso autunno, “non siamo stati abbastanza attenti e non siamo stati abbastanza rapidi” nel contrastare il virus. Lo ha detto la cancelliera tedesca Angela Merkel nella sua dichiarazione al Bundestag, spiegando che “la politica ha mancato di restringere la vita pubblica in maniera sufficientemente tempestiva di fronte alla crescita dei contagi”.

Messaggio politico elettorale. Committente: Tobia Zevi

Ore 10,00 – Cosa succede dal 15 febbraio in Italia – C’è chi vorrebbe prorogare al 5 marzo la mobilità interregionale, giorno in cui scadrà l’intero Decreto firmato da Giuseppe Conte, e chi invece, come l’ex premier, è contrario a firmare un nuovo provvedimento per continuare a vietare gli spostamenti. Il ministro della Salute Roberto Speranza, da sempre dell’ala rigorista, vorrebbe un “provvedimento ponte” di almeno 7 giorni nell’attesa dell’insediamento di Draghi (qui la notizia completa).

Ore 7,00 – Oms raccomanda vaccino AstraZeneca anche per over 65 – Gli esperti dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) raccomandano il vaccino AstraZeneca contro il Covid-19 a tutte le persone con età superiore ai 18 anni, incluse le over 65. Lo ha annunciato Alejandro Cravioto, presidente del Gruppo strategico di esperti (Sage), secondo quanto riferito dalle Nazioni Unite, raccomandando che la seconda dose del farmaco sia somministrata tra 4 e 12 settimane dopo la prima, preferibilmente tra le 4 e 8 settimane successive.

Covid ultime notizie in Italia e nel mondo: cosa è successo ieri

Il bollettino – Secondo il bollettino di mercoledì 10 febbraio sul Coronavirus in Italia pubblicato dal Ministero della Salute e dalla Protezione Civile, sono 12.956 i nuovi casi, contro i 10.630 di ieri, e 336 i morti (ieri erano stati 422), a fronte di 310.994 tamponi effettuati (ieri erano stati 274.263). Il tasso di positività risale al 4,1 per cento rispetto al 3,9% di ieri. Le persone attualmente positive al Covid sono 410.111 (-3.856). Il bilancio delle vittime ammonta a 92.338 (+336) decessi. I guariti invece sono 2.165.817 (+16.467), per un totale di 2.668.266 (+12.956) casi: questi i dati completi resi noti oggi nel bilancio sull’epidemia di Covid in Italia. Degli attualmente positivi, 19.280 (-232) sono ricoverati in ospedale, 2.128 (-15) necessitano di terapia intensiva, mentre 388.703 si trovano in isolamento domiciliare. Per quanto riguarda le Regioni, quella che registra il maggior incremento dei casi è la Lombardia con 1.849 nuovi contagi, seguita dalla Campania con 1.635, dalla Puglia con 1.063 e dal Lazio 1.027 nuovi casi. Il bollettino.

Covid, ultime notizie – Ministero Salute: per il vaccino Astrazeneca seconda dose dopo 10-12 settimane – L’Agenzia italiana del farmaco (Aifa) “raccomanda che la seconda dose del vaccino AstraZeneca dovrebbe essere somministrata idealmente nel corso della 12/a settimana (da 78 a 84 giorni) e comunque ad una distanza di almeno 10 settimane (63 giorni) dalla prima dose”. L’indicazione è contenta nella nuova circolare del Ministero della Salute.

Germania verso il lockdown fino al 14 marzo – Il lockdown in Germania potrebbe essere prolungato fino al 7, o addirittura fino al 14 marzo. Lo scrive la Bild online, lasciando trapelare la discussione in corso in vista del vertice fra Stato e regioni di oggi. Stando al tabloid, l’ipotesi di allentare le misure anti Covid dal primo marzo non sarebbe più sul tavolo. La Germania è in rigido lockdown dal 16 dicembre.

Covid, scoperta a Milano una nuova variante – Una nuova variante del virus Sars-Cov2 è stata scoperta dai virologi della Statale di Milano. La mutazione non coinvolge la proteina Spike del virus e quindi non sembra modificare la sua capacità di infettare ma è comunque importante perché potrebbe influire sulla risposta immunitaria contro il virus da parte dell’organismo umano. Il sequenziamento è stato pubblicato sulla rivista Emerging Microbes & Infections. Leggi l’articolo integrale.

Leggi anche: 1. Il piano di Draghi per la scuola: nuove assunzioni e lezioni fino alla fine di giugno /2. Salvini: “A Draghi proporremo ristoranti aperti di sera e modello Bertolaso sui vaccini” /3. Ricciardi lancia un appello a Draghi: “La strategia della convivenza con il Covid non funziona, servono i lockdown” /4. Sale l’allerta per le varianti del Covid: così l’Italia cerca di scongiurare la terza ondata /5. Covid, Papa Francesco: “La crisi dei rapporti umani è la più grave”

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL COVID IN ITALIA E NEL MONDO

TUTTI I NUMERI SUL COVID

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.