Covid ultime 24h
casi +13.633
deceduti +472
tamponi +264.728
terapie intensive -28

Il Coronavirus si nasconde anche sulla tavoletta del water: lo studio

Di Giovanni Macchi
Pubblicato il 16 Giu. 2020 alle 08:06 Aggiornato il 16 Giu. 2020 alle 08:08
89
Immagine di copertina
Credits: Pixabay

Il Coronavirus si nasconde anche sulla tavoletta del water: lo studio

Nelle scorse settimane è stato dimostrato che il Coronavirus può nascondersi nelle feci dei pazienti positivi e per questo motivo adesso gli studiosi pongono l’attenzione sulla tavoletta del water: anche quella infatti può essere un veicolo per il contagio. In uno studio, pubblicato sulla rivista Physics of Fluids dell’Aip (American Institute of Physics), i ricercatori hanno utilizzato dei modelli matematici per simulare i flussi di acqua e aria che si producono tirando lo sciacquone. I risultati dimostrano che, al pari di quando si starnutisce, anche tirare l’acqua del wc fa sollevare una certa quantità di droplet virale. Di conseguenza, sostengono gli scienziati, sarebbe meglio scaricare il water abbassando il coperchio, per evitare che si sollevino gocce di virus nell’aria e che si rischi quindi di infettare chi utilizza il gabinetto dopo.

Lo studio simula l’utilizzo di due tipi diversi di servizi igienici, a singolo ingresso d’acqua o a ingresso doppio, e utilizza dei modelli matematici simili a quelli per l’analisi del droplet prodotto con la tosse. Secondo gli scienziati, il vortice di acqua che si crea all’interno del gabinetto può sollevare le goccioline di Coronavirus fino a quasi un metro di altezza. Di conseguenza, c’è il rischio che queste vengano inalate da chi utilizza il water dopo, anche perché sono così leggere da riuscire a rimanere nell’aria per oltre un minuto. Ma il rischio è anche legato al fatto che il droplet può depositarsi sulla tavoletta e sulle altre superfici presenti nelle vicinanze. “Si può prevedere una velocità di movimento del droplet da toilette ancora maggiore quando un bagno viene utilizzato di frequente, come accede in famiglia o nei servizi pubblici di un’area densamente popolata”, ha dichiarato Ji-Xiang Wang, co-autore del lavoro e insegnante della Yangzhou University.

Per tutti questi motivi, la forte raccomandazione degli scienziati autori dello studio è quella di chiudere sempre il coperchio del wc prima di tirare lo sciacquone. Ciò, però, non sempre è possibile, soprattutto nei bagni pubblici che talvolta sono sprovvisti di coperchio.

Leggi anche:

1. Ospedale di Alzano, ci sono i primi due indagati per la gestione del pronto soccorso / 2. Zona rossa in Val Seriana, Conte e Fontana sono penalmente perseguibili. Lo dice la legge / 3. Roma, come è nato il focolaio del San Raffaele? Ecco la storia del deceduto 1

4. In Italia le donne risultano più contagiate degli uomini: i dati dell’Istituto Superiore di Sanità / 5. Stati generali sull’economia dell’Italia: il terzo giorno di incontri. Oggi tocca a imprese e banche | DIRETTA / 6. Usa, la storia di Michael: sopravvissuto al Coronavirus dopo 62 giorni in ospedale, ha ricevuto una fattura da 1,2 milioni di dollari

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I NUMERI

89
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.