Covid ultime 24h
casi +31.084
deceduti +199
tamponi +215.085
terapie intensive +95

Coronavirus, il sindaco di Cusano Mutri pubblica su Facebook l’identità del primo contagiato nel Sannio

La risposta del primo cittadino a chi lo accusa di avere violato la privacy: "Per me la salute pubblica è più importante"

Di Clarissa Valia
Pubblicato il 28 Feb. 2020 alle 23:25 Aggiornato il 29 Feb. 2020 alle 08:43
534

Coronavirus, sindaco di Cusano Mutri rivela su Facebook identità contagiato

Il sindaco di Cusano Mutri, comune di Benevento (Campania), ha rivelato su Facebook l’identità di un uomo risultato positivo al test del Coronavirus, come riporta un articolo di Sanniopage.

Il contagiato di Guardia Sanframonti, piccolo paese poco distante da Cusano Mutri, è un giovane militare che aveva viaggiato con una donna di Caserta (anche lei positiva al test del Codiv-2019) da Milano alla Campania. Entrambi si trovano in quarantena.

Nella mattinata di venerdì 28 febbraio l’uomo ha effettuato il tampone e nel pomeriggio la Protezione Civile della Regione ha comunicato il risultato del test. Il tampone positivo è stato spedito all’Istituto Sanitario di Sanità di Roma per le controanalisi. Secondo quanto riferisce l’agenzia Asksnews è arrivata anche la conferma da parte del ministero della Salute sulla positività al Coronavirus: è il quarto caso registrato in Campania.

A diffondere sui social l’identità dell’uomo positivo al test del Codiv-2019 è stato il primo cittadino di Cusano Mutri, Giuseppe Maria Maturo, che su Facebook ha pubblicato un documento in cui si leggono le generalità e i comuni che il giovane ha attraversato negli ultimi giorni.

A chi lo ha accusato di avere violato la privacy del ragazzo risultato positivo al test del Coronavirus, il sindaco ha risposto: “Signori, sto ricevendo minacce di denuncia da tutte le parti per aver pubblicato il diario delle località visitate dal ragazzo di guardia. Non ho alcuna intenzione di rimuoverlo perché ritengo che una violazione della privacy sia molto meno importante della tutela della salute pubblica. Gli altri colleghi sindaci sono liberi di agire come vogliono. Per me la salute è più importante della privacy. Resta il fatto che se non avesse voluto trovarsi in queste condizioni, avrebbe rispettato la quarantena, ed avrebbe tutelato la propria privacy e la salute pubblica”.

Raggiunto telefonicamente dalla redazione locale di Labtv.net, il sindaco di Guardia Sanframondi (comune di origine del ragazzo contagiato), Floriano Panza, fa sapere che verranno seguiti i protocolli ministeriali e che la situazione è sotto controllo.

Qui la diretta di TPI con le ultime notizie sul Coronavirus.

Video Esclusivo TPI, psicosi Coronavirus: sulla nave MSC Meraviglia botte da orbi dalla security ai passeggeri

Leggi anche:

Zaia e i cinesi che mangiano topi vivi, il vero punto di non ritorno della politica (di Luca Telese)

Video-reportage dalla zona rossa del Coronavirus: l’incubo degli abitanti con la vita sospesa (di Selvaggia Lucarelli)

Il genio della settimana: Attilio Fontana e il suo allarmismo da paura (di Giulio Cavalli)

534
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.