Covid ultime 24h
casi +22.930
deceduti +630
tamponi +148.945
terapie intensive +9

“La mafia italiana aspetta i soldi dell’Ue”: il titolo shock del Die Welt sui Coronabond

Di Angelica Pansa
Pubblicato il 9 Apr. 2020 alle 12:42 Aggiornato il 9 Apr. 2020 alle 12:48
3.2k
Immagine di copertina
Coronavirus, in Italia la mafia aspetta i soldi da Bruxelles

“La mafia in Italia aspetta i soldi dell’Ue”: il titolo shock del Die Welt sui Coronabond

In attesa della nuova riunione dell’Eurogruppo che oggi dovrà trovare un accordo tra Mes e Coronabond per far fronte all’emergenza Coronavirus, ad alzare ulteriormente la tensione in Europa ci pensa il quotidiano tedesco Die Welt che in un suo articolo scrive: “In Italia, la mafia sta solo aspettando una nuova pioggia di soldi da Bruxelles“. A rispondere, il ministro degli Esteri italiano, Luigi Di Maio: “Un’affermazione vergognosa e inaccettabile. Spero che il governo tedesco ne prenda le distanze”.

“Frau Merkel, resti ferma”, questo il titolo dell’articolo del quotidiano conservatore Die Welt. In vista della riunione dei capi di stato europei programmata per oggi per giungere ad un accordo tra i Paesi membri, divisi tra Mes ed Eurobond, l’articolo chiede al governo tedesco di non cedere alle pressanti richieste italiane. “La solidarietà è una categoria importante dell’Europa – si legge nel testo – ma la sovranità nazionale nei confronti degli elettori è altrettanto fondamentale”. E seppur generosa, solidarietà europea può essere fatta “senza limiti e controlli?”. A quanto pare no, perché “dovrebbe essere chiaro che in Italia – dove la mafia è un fenomeno di portata nazionale che adesso sta aspettando nuovi finanziamenti a pioggia di Bruxelles – i fondi dovrebbero essere versati soltanto per il sistema sanitario e non per il sistema sociale e fiscale” continua l’articolo. Non pago l’autore conclude: “Naturalmente gli italiani devono essere controllati da Bruxelles e usare i fondi in modo conforme alle regole. Anche nella crisi del coronavirus i principi fondamentali devono valere ancora”.

Affermazioni forti, che hanno suscitato la reazione del ministro Di Maio che, intervistato a Uno Mattina, le ha definite “vergognose e inaccettabili” augurandosi che “il governo tedesco ne prenda le distanze“. “L’Italia piange oggi le vittime del Coronavirus, ma ha pianto e piange le vittime della mafia“, ricorda Di Maio. “È inaccettabile che in un momento in cui l’Italia sta chiedendo di poter spendere tutti i soldi necessari per aiutare i propri cittadini, i propri imprenditori, i lavoratori, i disoccupati, i giovani e i meno giovani, si facciano considerazioni del genere” replica il Ministro. E conclude: “Noi non vogliamo che altri Paesi paghino i nostri debiti, l’Italia i propri debiti li ha sempre pagati. Vogliamo creare le condizioni di mercato affinché si possano spendere tutti i soldi che servono per le infrastrutture, quindi in lavoro, in innovazioni tecnologiche”.

Leggi anche: 1. Coronavirus, Conte alza i toni: “Europa batta un colpo o addio sogno europeo” /2. Le 24 ore che possono cambiare per sempre la storia dell’Europa (L. Telese) /3. L’emergenza Coronavirus stravolge la battaglia per gli Eurobond: la strana alleanza contro la Germania /4. Coronabond: in Europa la differenza tra paesi non è nord/sud ma indebitati e poco indebitati (di E. Serafini)

3.2k
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.