Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 21:17
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Coronavirus, quando finisce la pandemia in Italia? Le proiezioni regione per regione

Immagine di copertina
Credits: ANSA/ALESSANDRO DI MARCO

Coronavirus, quando finisce in Italia? Lo studio per regione | Contagi zero

Mentre l’Italia parla di Fase 2, di graduale ripartenza delle attività produttive e commerciali e di lentissimo ritorno alla normalità, sono in tanti i cittadini a chiedersi quando finisce la pandemia da Coronavirus nel nostro Paese. Perché possa essere definita conclusa l’emergenza, è necessario che venga raggiunto lo zero nel famoso valore R0 (per cui ogni paziente positivo non infetta più nessun altro cittadino). Una volta giunti a quel momento, vorrà dire che in Italia ci saranno zero nuovi contagi da Coronavirus. Ma quando questa speranza si trasformerà in realtà? A questo quesito ha provato a rispondere l’Osservatorio nazionale sulla salute nelle Regioni italiane, diretto dal professor Walter Ricciardi.

Gli esperti dell’Osservatorio hanno realizzato delle proiezioni, con le date stimate di quando si arriverà a zero nuovi contagi in ogni Regione italiana. L’analisi si basa sui dati messi a disposizione quotidianamente dalla Protezione Civile dal 24 febbraio al 17 aprile. I risultati sono profondamente differenti, sia tra Nord e Sud, ma anche tra regioni che appartengono allo stesso quadrante. In Lombardia e Marche, verosimilmente, l’assenza di nuovi casi si potrà verificare non prima della fine di giugno, in Emilia-Romagna e Toscana non prima della fine di maggio. Nelle altre Regioni l’azzeramento dei contagi potrebbe avvenire tra la terza settimana di aprile e la prima settimana di maggio.

Le proiezioni per le singole Regioni

Secondo le proiezioni dell’Osservatorio, a uscire per prima dal contagio da Coronavirus sarebbero la Basilicata e l’Umbria, che già il 17 aprile contavano rispettivamente solo 1 e 8 nuovi casi. Le ultime sarebbero le Regioni del Centro-Nord nella quali il contagio è iniziato prima. In Lombardia, in cui si è verificato il primo contagio, non è lecito attendersi l’azzeramento dei nuovi casi prima del 28 giugno, nelle Marche non prima del 27 giugno. La provincia autonoma di Bolzano dovrebbe avvicinarsi all’azzeramento dei contagi a partire dal 28 maggio, mentre nel Lazio bisognerà attendere almeno il 12 maggio. Nel Sud Italia, invece, la fine della pandemia da Coronavirus dovrebbe avvenire tra la fine del mese di aprile e l’inizio di maggio.

“L’Osservatorio nazionale sulla salute nelle Regioni italiane – ha dichiarato il dottor Alessandro Solipaca, direttore scientifico dell’Osservatorio che insieme a Ricciardi ha coordinato lo studio – ha effettuato una analisi con l’obiettivo di individuare non la data esatta, ma la data prima della quale è poco verosimile attendersi l’azzeramento dei nuovi contagi”.

All’interno dello studio, si parla anche di Fase 2 e di fine del lockdown, quello che tutti gli italiani stanno aspettando ormai da tempo. Ma i ricercatori frenano gli entusiasmi: “Il passaggio alla così detta Fase 2 – si legge nello studio – dovrebbe avvenire in maniera graduale e con tempi diversi da Regione a Regione. Una eccessiva anticipazione della fine del lockdown, con molta probabilità, potrebbe riportare indietro le lancette della pandemia e vanificare gli sforzi e i sacrifici sin ora effettuati”. Inoltre, concludono gli esperti, “eventuali misure di allentamento del lockdown, con riaperture delle attività e della circolazione di persone che dovessero intervenire a partire da oggi, renderebbero le proiezioni non più verosimili”.

Leggi anche:

1. Conte: “L’Italia è stata lasciata sola. Mes? Cattiva fama” / 2. Task force, comitati tecnici, saggi: il simbolo del fallimento della politica (di Elisa Serafini) / 3. Rsa, 72 contagiati a Villa Torano: ma il giorno prima nell’assurdo video l’amministratore fa cantare gli anziani (di S. Lucarelli)

4. Chiude una delle cinque terapie intensive al Niguarda: la gioia di medici e infermieri | VIDEO / 5. Folla al funerale del sindaco: il comune di Saviano dichiarato zona rossa / 6. Il Direttore scientifico dello Spallanzani a TPI: “I test sierologici non sono la soluzione”

7. Cosa resterà aperto e cosa chiuso nella Fase 2. Il calendario delle riaperture / 8. Fase 2, ripartenze modulate per Regione: ecco come vivremo dal 4 maggio

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

Ti potrebbe interessare
Cronaca / 7.230 casi e 27 morti nell'ultimo giorno. Tasso di positività al 3,4%
Cronaca / Ostuni, musica alta alle 4 di notte: ex assessore scende in strada e distrugge la cassa a bastonate | VIDEO
Cronaca / “Ho due dosi di vaccino ReiThera e gli anticorpi alti ma non ho diritto al Green Pass. Abbandonato dallo Stato”
Ti potrebbe interessare
Cronaca / 7.230 casi e 27 morti nell'ultimo giorno. Tasso di positività al 3,4%
Cronaca / Ostuni, musica alta alle 4 di notte: ex assessore scende in strada e distrugge la cassa a bastonate | VIDEO
Cronaca / “Ho due dosi di vaccino ReiThera e gli anticorpi alti ma non ho diritto al Green Pass. Abbandonato dallo Stato”
Cronaca / Green pass: da settembre obbligo per prof, studenti universitari e trasporti a lunga percorrenza
Cronaca / Il bambino tetraplegico rimasto senza alimenti per l’attacco hacker alla regione Lazio
Cronaca / Agrigento, l’appello dal letto di ospedale di una no-vax pentita
Cronaca / Il Cdm ha approvato il nuovo decreto sul Green Pass
Cronaca / Immunizzato il 61,8% della popolazione italiana
Cronaca / Il report dell’Aifa sui vaccini: 16 eventi gravi ogni 100mila dosi somministrate
Cronaca / Imola, violenta la figlia 15enne e la mette incinta