Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 22:22
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

Coronavirus, Conte: “L’Italia è stata lasciata sola. Mes? Cattiva fama”

Immagine di copertina

“Stiamo vivendo il peggior choc dall’ultima guerra. L’Europa deve dare una risposta all’altezza. C’è bisogno di tutta la potenza di fuoco dell’UE”. Queste le parole del presidente del Consiglio Giuseppe Conte in un’intervista al quotidiano tedesco Sueddeutsche Zeitung. “Coronabond? Non è questione di mettere in comune debiti passati o futuri, ma di realizzare insieme un impegno straordinario”, le parole del premier.

I coronabond rappresentano “una solidità molto specifica e limitata nel tempo”. Questo strumento “ci rafforzerà enormemente sui mercati”. In più si invierebbe un messaggio forte al mondo cioè che “l’Europa è solida e coesa”. Il premier ha poi aggiunto: “Dobbiamo guardare all’Europa da europei”, mentre troppo spesso ogni nazione guarda ai propri vantaggi, per esempio la Germania “ha un surplus commerciale superiore a quanto prevedano le regole UE” in questo modo divenendo “il freno dell’Europa, non la locomotiva”.

Poi ancora: “Il Mes in Italia ha una cattiva fama. Non abbiamo dimenticato che ai greci, nell’ultima crisi finanziaria, sono stati richiesti sacrifici inaccettabili perché ottenessero i crediti”. Conte ha poi speso parole di apprezzamento per Ursula Von der Leyen per essersi scusata con l’Italia “che è stata lasciata sola” a nome dell’UE. In serata c’è poi stata una telefonata tra i due in cui si è parlato delle misure da mettere in campo.

Ti potrebbe interessare
Politica / Quirinale, Liliana Segre: “No scheda bianca, oggi voterò un nome. Per me sacrificio essere qui”
Politica / Chi è Carlo Nordio, il candidato proposto da Fdi come presidente della Repubblica
Politica / Le trattative prima del voto, dialogo tra Letta e Salvini: oggi nuovi incontri
Ti potrebbe interessare
Politica / Quirinale, Liliana Segre: “No scheda bianca, oggi voterò un nome. Per me sacrificio essere qui”
Politica / Chi è Carlo Nordio, il candidato proposto da Fdi come presidente della Repubblica
Politica / Le trattative prima del voto, dialogo tra Letta e Salvini: oggi nuovi incontri
Politica / Chi è Elisabetta Belloni e perché potrebbe essere la prima donna presidente (del Consiglio o della Repubblica)
Politica / Elezione del Presidente della Repubblica diretta tv e live streaming: dove vedere le votazioni live
Politica / A che ora è l’elezione del Presidente della Repubblica: l’orario delle votazioni
Politica / Quirinale, 672 schede bianche: prima fumata nera. Salvini incontra Draghi, poi vede Letta e Conte: "Si è aperto un dialogo". Il leghista: "Nelle prossime ore diverse proposte del centrodestra"
Cronaca / Quirinale, Letta: “Martedì o mercoledì si arriverà a un nome condiviso da tutti”
Cronaca / Quirinale, Salvini: “Pericoloso togliere Draghi da Palazzo Chigi”
Cronaca / Quirinale, nel centrosinistra si fa largo il nome di Riccardi. Ipotesi scheda bianca al primo voto