Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 07:32
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Fase 2: passeggiate, spostamenti, autocertificazione. Come cambia la nostra vita

Immagine di copertina
Credits: ANSA/LUCA ZENNARO

Fase 2, le uscite da casa: sì a passeggiate, no a spostamenti tra Regioni

Mentre il governo e la task force guidata da Vittorio Colao studiano tutte le misure per la riapertura dell’Italia nella Fase 2 della lotta al Coronavirus, la maggior parte dei cittadini guarda con grande curiosità anche al dibattito sulle uscite da casa. Il premier, Giuseppe Conte, ha lasciato più volte intendere che dal 4 maggio sarà possibile uscire da casa anche senza gli ormai celebri “comprovati motivi” di necessità e urgenza: “Non possiamo chiudere i cittadini in casa per sempre”, ha detto anche ieri il presidente del Consiglio durante la riunione in videoconferenza con la task force.

Dunque sarà nuovamente possibile uscire semplicemente per fare delle passeggiate, magari nei parchi che – a discrezione dei singoli sindaci – potranno essere riaperti. Tuttavia, sono ancora tanti gli interrogativi. Anche se si potrà passeggiare liberamente, servirà l’autocertificazione? Se sì, in quali casi? E ancora, ci si potrà spostare da un Comune all’altro? E tra Regioni? E lo sport all’aperto? Ciò che è certo, finora, è che in tutte le uscite saranno fortemente consigliate (se non obbligatorie, ma ancora su questo la task force non ha voce unanime) le mascherine e i guanti, oltre ovviamente al rispetto della distanza di sicurezza e al divieto di aggregazione.

Per il resto, fatta salva la possibilità di fare passeggiate non per forza “in prossimità della propria abitazione”, vige un po’ di incertezza. Dal 4 maggio, data più probabile di inizio ufficiale della Fase 2, saranno infatti consentiti i trasferimenti tra Comuni all’interno della stessa Regione. No, invece, agli spostamenti tra una Regione e l’altra (se non per casi urgenti o motivi di lavoro), come anche – al momento – la possibilità di raggiungere le seconde case. In ogni caso, per spostarsi, servirà l’autocertificazione. Sono in tanti, tuttavia, a chiedersi come sia possibile coniugare tale obbligo con la possibilità di passeggiare senza motivi specifici. Cosa scrivere, in quel caso, sull’autocertificazione? Il governo non ha ancora dato indicazioni in questo senso.

Sembra, infine, che dal 4 maggio sarà consentito nuovamente praticare sport all’aperto, non per forza vicino all’abitazione. Anche in questo caso, tuttavia, sarà obbligatorio mantenere le distanze di sicurezza (che per lo sport saranno aumentate a due metri), come anche fare attività motoria in solitaria o al massimo in coppia (a distanza). L’importante, per tutti, è comprendere che l’allentamento delle misure non significa che l’Italia ha sconfitto il Coronavirus. Per questo motivo, nel piano presentato dalla task force, ci sono delle clausole che permettono un passo indietro verso una forma (seppur meno dura) di lockdown in caso di peggioramento dei parametri relativi ai contagi.

Leggi anche:

1. Fase 2, riaperture: negozi dall’11 maggio. Bar, ristoranti, parrucchieri: il calendario completo / 2. Così i big dell’alta moda scaricano i loro problemi di liquidità finanziaria sui fornitori / 3. “Grazie per il Covid che ci porti in casa”: l’agghiacciante biglietto dei vicini di casa di un’infermiera

4. Noi poveri romani e meridionali invidiosi della Lombardia (di G. Gambino) / 5. Test sierologici, quali sono i più affidabili? Ecco il primo studio in Italia / 6. Uno studio dello Spallanzani rivela: “Il Coronavirus è presente nella lacrime. Anche gli occhi potenziale fonte di contagio” / 7. Boom di infetti a Belluno: così la provincia è diventata la prima per rapporto tra contagi e abitanti

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Totò Cuffaro: “Oggi vendo fichi d’india e voglio rifondare la Democrazia Cristiana”
Cronaca / Dal 15 maggio via la quarantena per chi arriva da Paesi Ue
Cronaca / Scudetto Inter, in 3.000 per la festa al San Siro: rispettato uso mascherina | VIDEO
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Totò Cuffaro: “Oggi vendo fichi d’india e voglio rifondare la Democrazia Cristiana”
Cronaca / Dal 15 maggio via la quarantena per chi arriva da Paesi Ue
Cronaca / Scudetto Inter, in 3.000 per la festa al San Siro: rispettato uso mascherina | VIDEO
Cronaca / Covid, 10.176 casi e 224 morti nell'ultimo giorno
Cronaca / Milano, in migliaia in piazza per sostenere il Ddl Zan: “Una legge di civiltà”
Cronaca / “Almeno 100 colpi” sparati dalla Guardia costiera libica al peschereccio italiano
Cronaca / Ennesima tragedia sul lavoro: operaio muore cadendo da un ponteggio di 4 metri
Cronaca / Roma, barista trovato impiccato nel suo locale: "Era depresso per la crisi economica"
Cronaca / “Mi disse che l’avevano stuprata”: caso Ciro Grillo, il racconto del maestro di kitesurf
Cronaca / Vaccini, l'appello di Papa Francesco: "Sospendere i brevetti, siano di tutti"