Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 14:40
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Apertura bar, ristoranti, parrucchieri e palestre in Valle d’Aosta: le date

Immagine di copertina
Il governatore della Valle d'Aosta Renzo Testolin

Apertura bar, ristoranti, parrucchieri, palestre in Valle d’Aosta: le date

Quando è prevista l’apertura di bar, ristoranti, parrucchieri e palestre in Valle d’Aosta? Al momento le linee guida sono fornite dall’ultimo Dpcm presentato dal governo il 26 aprile scorso, che prevede due diversi step per la Fase 2 dell’emergenza Coronavirus. Il 18 maggio, infatti, è prevista la riapertura dei negozi al dettaglio, mentre attività quali bar, ristoranti, parrucchieri e centri estetici potranno rialzare le serrande a partire dal 1 giugno. Tuttavia, durante la Conferenza Stato-Regioni che si è tenuta lunedì 11 maggio in videoconferenza, il premier Giuseppe Conte ha dato il via alle Regioni affinché, con le dovute cautele, possano riaprire anche quelle attività che inizialmente dovevano restare chiuse fino al 31 maggio.

>> Apertura bar, ristoranti, parrucchieri e palestre: le date, regione per regione <<

Alla luce di questa importante novità, dunque, cosa ha deciso la Valle d’Aosta sull’apertura di bar, ristoranti, parrucchieri, palestre e centri estetici?

Apertura in Valle d’Aosta: le date

Dal 18 maggio, come anticipato, verranno riaperti sicuramente i negozi al dettaglio. La Regione, presieduta da Renzo Testolin, dovrebbe anche autorizzare l’apertura di bar, ristoranti e centri estetici anche se manca ancora una conferma ufficiale in tal senso. Sicuramente, palestre e centri sportivi rimarranno ancora chiusi al momento, mentre verrà concessa la possibilità di praticare sport individuali come il tennis o il tiro con l’arco, senza l’utilizzo degli spogliatoi. Inoltre, dovrebbe riprendere l’attività nei piccoli laboratori artigianali, mentre sarà concesso a professionisti come ad esempio le guide alpine e gli accompagnatori naturalistici di poter riprendere le loro attività.

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I NUMERI

Leggi anche: 1. Coronavirus, l’indice di contagio R0 regione per regione: i dati aggiornati / 2. Bar, ristoranti, parrucchieri, negozi: le regole per la riapertura / 3. Cosa succede dal 18 maggio: autocertificazione, riaperture e spostamenti /

4. Mascherine e ingressi scaglionati: così si pianifica riapertura scuole a settembre / 5. Come si calcola l’indice di trasmissibilità R0 / 6. Tamponi pre-ricoveri e accessi separati: ecco la Fase 2 in ospedale

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Strage sul lavoro: dopo la morte dello studente di 18 anni a Udine, altre due vittime a Pomezia e nel torinese
Cronaca / Lo scrittore Alessandro Baricco in ospedale: "Ho una leucemia"
Cronaca / Dichiarata morta dalla Asl, i parenti scoprono che è viva mentre le organizzano il funerale
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Strage sul lavoro: dopo la morte dello studente di 18 anni a Udine, altre due vittime a Pomezia e nel torinese
Cronaca / Lo scrittore Alessandro Baricco in ospedale: "Ho una leucemia"
Cronaca / Dichiarata morta dalla Asl, i parenti scoprono che è viva mentre le organizzano il funerale
Cronaca / Covid, preside vieta la merenda a scuola per i troppi contagi
Cronaca / Quirinale, l'annuncio di Rocco Siffredi: "Mi candido a presidente della Repubblica"
Cronaca / Covid, oggi 179.106 casi e 373 morti: tasso di positività al 16%
Cronaca / Con l’ultimo dpcm, senza Green pass non si potrà nemmeno ritirare la pensione alla posta
Cronaca / Leonardo ci riprova: far passare le armi come icona dello sviluppo sostenibile
Cronaca / Mancata zona rossa in Val Seriana, l'accusa di Lancet: “Epidemia diffusa per colpa di governo e regione”
Cronaca / Cassazione, su 295 vittime di omicidi volontari, 118 sono donne. “Sconcertante”