Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 17:56
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Mancata chiusura ospedale Alzano, Nas acquisiscono atti in Regione Lombardia

Immagine di copertina
Credits: ANSA/ TIZIANO MANZONI

I carabinieri si sono presentati nella sede dell'assessorato al Welfare, guidato da Giulio Gallera, per acquisire documenti sulla catena di errori che hanno portato all'esplosione del focolaio lombardo, a cui TPI ha dedicato un'inchiesta a puntate

Mancata chiusura ospedale Alzano, Nas acquisiscono atti in Regione

Qualcosa si muove nell’indagine sulla mancata chiusura del pronto soccorso dell’ospedale Pesenti Fenaroli di Alzano Lombardo e a cui TPI ha dedicato un’inchiesta a puntate: i Nas di Brescia infatti hanno acquisito alcuni documenti nella sede della Regione Lombardia. L’accesso agli atti da parte degli agenti è avvenuto nella giornata di mercoledì 29 aprile, quando i carabinieri si sono presentati negli uffici dell’assessorato al Welfare, guidato da Giulio Gallera.

Al centro dell’indagine della procura di Bergamo c’è la controversa chiusura del pronto soccorso, quel 23 febbraio, a causa dei primi due casi di Coronavirus riscontrati all’interno della struttura e la successiva riapertura – qualche ora dopo – senza che i locali fossero stati prima sanificati. Fu il primo di una serie di tragici errori che hanno portato la provincia di Bergamo a diventare il focolaio di Covid-19 più grande d’Italia. Nei giorni successivi (il 2 marzo) sarebbe arrivata al governo anche la richiesta – da parte dell’Istituto superiore di sanità – di istituire una zona rossa nel comune di Alzano e in quello di Nembro. Cosa mai avvenuta.

Secondo quanto risulta, nel loro sopralluogo in Regione i Nas hanno acquisito anche atti sulle Rsa bergamasche, la cui situazione su contagi e morti è altrettanto critica. L’ipotesi di reato è epidemia colposa.

L’inchiesta di TPI sulla mancata chiusura della Val Seriana per punti:

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Ferrovie dello Stato, Donnarumma: “Siamo di fronte a sfide importanti per i servizi ai passeggeri”
Cronaca / Meteo, caldo insopportabile sull’Italia: sarà il weekend più torrido dell’anno
Cronaca / Meteo, Italia divisa in due: temporali al Nord, caldo estremo sul resto della Penisola
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Ferrovie dello Stato, Donnarumma: “Siamo di fronte a sfide importanti per i servizi ai passeggeri”
Cronaca / Meteo, caldo insopportabile sull’Italia: sarà il weekend più torrido dell’anno
Cronaca / Meteo, Italia divisa in due: temporali al Nord, caldo estremo sul resto della Penisola
Cronaca / Ecco il nascondiglio di Giacomo Bozzoli
Cronaca / Nascosto nel cassettone, l'arresto e le lacrime: così è stato trovato Giacomo Bozzoli
Cronaca / Giacomo Bozzoli è stato arrestato: si trovava nella sua villa di Soiano
Cronaca / Meteo, l'anticiclone africano non dà tregua
Cronaca / È uscito il nuovo numero di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Cronaca / Morto a soli 33 anni lo chef Marco Girotto: stroncato da un attacco d’asma mentre era al lavoro
Cronaca / Influencer nel mirino dell'Antitrust: i nomi dei creator coinvolti