Covid ultime 24h
casi +28.352
deceduti +827
tamponi +222.803
terapie intensive -64

Coronavirus, dietrofront sulla Coppa Davis di tennis a Cagliari: “Italia-Corea del Sud a porte chiuse”

Aveva suscitato polemiche da parte dei cittadini la decisione di mantenere a porte aperte la sfida tra le Nazionali di due dei quattro paesi più colpiti dal Coronavirus

Di Carmelo Leo
Pubblicato il 4 Mar. 2020 alle 21:11 Aggiornato il 9 Mar. 2020 alle 14:35
1
Immagine di copertina

Coronavirus, sarà a porte chiuse la Coppa Davis di tennis a Cagliari

Alla fine è arrivato l’atteso dietrofront della Federazione italiana di tennis sulle partite di Coppa Davis del 6 e 7 marzo 2020 a Cagliari: le sfide tra Italia Corea del Sud, in osservanza alle indicazioni del governo sull’emergenza Coronavirus, si giocheranno a porte chiuse. Una decisione, questa, ufficializzata solo nella serata di oggi – mercoledì 4 marzo – dopo che per l’intera settimana si erano susseguite aspre polemiche sulla scelta di permettere a tifosi e addetti ai lavori di recarsi regolarmente al Tennis Club di Cagliari.

In questi giorni, infatti, avevano protestato non soltanto i cittadini di Cagliari – dove si sono radunati i membri dello staff delle Nazionali di tennis di Italia e Corea del Sud, che rimangono rispettivamente il quarto e il secondo Paese con più più contagi al mondo – ma anche i genitori degli alunni della scuola elementare Garavetti, che sorge proprio accanto al centro sportivo dove si disputeranno le partite e ospiterà i giornalisti accreditati all’evento. A TPI, nel pomeriggio di oggi, lo staff del sindaco di Cagliari (Paolo Truzzu) aveva anticipato che erano ancora in corso discussioni e che “in questo caso, lo slogan “Lo show deve andare avanti” non è molto valido: prima c’è la salute”. Così, alla fine, è stato: ha prevalso la cautela e la Coppa Davis di tennis si disputerà a porte chiuse.

I biglietti già venduti saranno rimborsati

Finora erano già stati venduti oltre 3.000 biglietti per le partite che avrebbero coinvolto Fabio Fognini e compagni contro la Corea del Sud. La Federtennis, tuttavia, ha precisato che i tagliandi verranno rimborsati. “Dal rimborso – si legge nel comunicato – saranno escluse le commissioni di servizio e i servizi di spedizione già effettuati e fatturati ed eventuali altri servizi richiesti. La decisione di rimborsare i biglietti è stata concordata col presidente della Regione Sardegna, Christian Solinas. Chi li ha comprati nei punti vendita TicketOne potrà andarci per chiedere il rimborso  da lunedì 16 marzo fino a mercoledì 15 aprile. Abbonamenti e biglietti acquistati online sul sito TicketOne o telefonicamente tramite i Call Center verranno, invece, rimborsati totalmente (compresi i diritti di prevendita) dalla stessa TicketOne senza richiesta specifica”.

Le partite, che decideranno quale delle due squadre disputerà la fase finale della Coppa Davis prevista a novembre a Madrid, saranno trasmesse integralmente sul canale televisivo della Fit, SuperTennis. Sempre oggi, era intervenuto sul tema anche il capitano della Nazionale italiana di tennis Corrado Barazzutti: “A occhio e croce – aveva detto in relazione all’eventualità di un rinvio o della decisione di giocare a porte chiuse – posso immaginare che ci sarebbe un danno, ma bisogna anche pensare alla gravità del momento, anziché a quelli che possono essere dei danni di ordine economico, che comunque si risolvono. In questo momento credo che la cosa più importante sia uscire da questa situazione di emergenza. Il governo deve prendere tutte le precauzioni più corrette per proteggere, preservare le persone e cercare di arginare questa situazione”.

Leggi anche:

1. Il presidente del Cio, Thomas Bach: “Coronavirus? Le Olimpiadi di Tokyo 2020 partiranno regolarmente il 24 luglio” / 2. Coronavirus, il primario di Codogno: “Ore decisive, ecco com’è andata davvero col paziente 1”

3. Coronavirus, stop agli eventi sportivi per 30 giorni? La Serie A rischia la paralisi / 4. Il Coronavirus sopravvive sul telefonino per quattro giorni: “Ecco come disinfettarlo” / 5. Assenze, Maturità, didattica: cosa cambia con la chiusura delle scuole per il Coronavirus

1
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.