Covid ultime 24h
casi +10.593
deceduti +541
tamponi +257.034
terapie intensive -49

Turchia, Erdogan: “L’inchiesta dell’Uefa sui saluti militari? Discriminatoria e ingiusta”

Di Anton Filippo Ferrari
Pubblicato il 7 Nov. 2019 alle 12:02
0
Immagine di copertina

Saluti militari, Erdogan attacca la Uefa

L’inchiesta aperta dalla Uefa nei confronti della nazionale di calcio turca per i saluti militari dei giocatori a sostegno dell’offensiva di Ankara contro le milizie curde in Siria è “discriminatoria e ingiusta”. A sostenerlo è il presidente turco Recep Tayyip Erdogan, secondo cui “è un diritto naturale dei nostri sportivi salutare i soldati dopo una vittoria”.

“Gli sportivi che rappresentano il nostro Paese all’estero sono soggetti a una campagna di linciaggio dall’inizio dell’operazione” militare, ha proseguito Erdogan e la Uefa ha mostrato un “approccio politico verso la nostra nazionale e i club”, ha accusato il leader turco in una conferenza stampa prima di partire per una visita in Ungheria.

LE NOTIZIE DI SPORT

Francia Turchia 1-1, a fine partita i giocatori ospiti fanno ancora il saluto militare pro Erdogan

Saluti militari, la Uefa ha aperto un’indagine sulla Turchia: “Provocazione politica”

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.