Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 00:09
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Spettacoli » TV

Matteo Pomposelli: chi è il musicista in gara a Prodigi 2019

Immagine di copertina

Tra i concorrenti di Prodigi - La musica è vita 2019 c'è anche il giovane musicista Matteo Pomposelli: ecco chi è

Matteo Pomposelli: chi è il musicista in gara a Prodigi 2019 | Età

Stasera – mercoledì 13 novembre 2019 – su Rai 1 va in onda, per la quarta edizione consecutiva, Prodigi – La musica è vita e tra i concorrenti c’è anche Matteo Pomposelli, un giovane musicista di Roma.

Matteo, come altri 8 ragazzi e ragazze – tutti tra gli 8 e i 15 anni di età – concorrerà per la vittoria finale, che consiste in una borsa di studio offerta da UNICEF Italia, associazione organizzatrice della serata dedicata al talento e alla solidarietà e condotta da Flavio Insinna e Serena Autieri.

Tutto quello che c’è da sapere sull’edizione 2019 di Prodigi

Ma chi è Matteo Pomposelli? In attesa di vederlo all’opera su Rai 1, scopriamo qualcosa di più sulla sua storia.

Matteo Pomposelli, chi è il musicista di Prodigi 2019

Matteo Pomposelli è un giovane pianista di Roma. Ha 14 anni e ha questa grande passione grazie al padre, che in passato lo suonava per passatempo. Quando aveva sette anni, però, Matteo ha preso una decisione: quello che per il padre era un hobby, per lui doveva diventare un lavoro per tutta la vita.

Così ha deciso di coltivare questo sogno iniziando a studiare pianoforte a Trani, in Puglia, dove abita il suo maestro. Un’aspirazione così forte da indurlo, accompagnato sempre dalla madre, a recarsi ogni settimana a Trani – dal venerdì alla domenica – per prendere le sue lezioni di piano.

Matteo Pomposelli ha dichiarato di essere molto concentrato sui suoi studi di piano. In futuro, però, vorrebbe anche frequentare un Conservatorio all’estero. Il sogno nel cassetto? Essere conosciuto in tutto il mondo come pianista solista ed esibirsi nei teatri più importanti.

Prodigi 2019, come fare una donazione all’UNICEF

Nel corso della serata ciascun telespettatore potrà dare il suo contributo al fine di aiutare i bambini più poveri del mondo a crescere protetti e ad avere l’opportunità di sviluppare i propri talenti in un modo semplicissimo.

Sarà possibile donare: 2 euro al 45525 con SMS da cellulare personale Wind Tre, TIM, Vodafone, Poste Mobile, Iliad e CoopVoce; 5 euro al 45525 con chiamata da rete fissa TWT, Convergenze, PosteMobile; 5 o 10 euro al 45525 con chiamata da rete fissa TIM, Vodafone, Wind Tre, Fastweb. Infine sarà possibile anche effettuare una donazione regolare di 9 euro mensili telefonando al numero verde 800 07 06 06 o tramite donazione sul sito www.unicef.it/tv.

Come vedere Rai 1 in streaming

L’appuntamento con Matteo Pomposelli e Prodigi 2019 è per stasera, mercoledì 13 novembre 2019, su Rai 1 a partire dalle 21:25.

Ti potrebbe interessare
TV / Benvenuti al Nord: trama, cast e streaming del film
TV / Opera senza autore: tutto quello che c’è da sapere sul film
TV / The Voice Senior: le anticipazioni della terza puntata in replica su Rai 1
Ti potrebbe interessare
TV / Benvenuti al Nord: trama, cast e streaming del film
TV / Opera senza autore: tutto quello che c’è da sapere sul film
TV / The Voice Senior: le anticipazioni della terza puntata in replica su Rai 1
TV / John Q: tutto quello che c’è da sapere sul film
TV / Jurassic Park: tutto quello che c’è da sapere sul film
TV / Ascolti tv venerdì 23 luglio: Top Dieci, Masantonio – Sezione scomparsi, Quarto grado
TV / Top Dieci: anticipazioni, ospiti e squadre della puntata di oggi in replica, 23 luglio 2021
TV / Masantonio – Sezione scomparsi: trama e cast della quinta puntata, le anticipazioni
TV / Quarto Grado: anticipazioni e ospiti di oggi, 23 luglio 2021
TV / Una doppia verità: tutto quello che c’è da sapere sul film