Covid ultime 24h
casi +12.694
deceduti +251
tamponi +230.116
terapie intensive -29

Chi è Marco Rossetti, l’attore che interpreta De Rossi in Speravo de morì prima

Di Antonio Scali
Pubblicato il 19 Mar. 2021 alle 17:40
0
Immagine di copertina

Chi è Marco Rossetti, l’attore che interpreta De Rossi in Speravo de morì prima

Marco Rossetti è l’attore che interpreta Daniele De Rossi in Speravo de morì prima, la serie in onda su Sky Atlantic da stasera, 19 marzo 2021. Un ruolo importante, quello di “capitan futuro” e amico intimo di Francesco Totti (interpretato da Pietro Castellitto) nella miniserie in sei puntate che racconta gli ultimi anni di carriera del capitano della Roma, ma anche l’uomo Totti. Ma chi è Marco Rossetti?

L’attore che interpreta De Rossi è nato a Roma l’8 settembre 1985. Ha già alle spalle un’importante carriera, iniziata nel 2003 con l’opera teatrale Cronaca di un amore terrestre di Thomas Otto Zinzi, regista che lo sceglie anche l’anno successivo per La vendetta dell’amore. Nel 2005 interpreta l’idraulico Carlo Rondelli nell’episodio “Il prezzo di una vita” della quinta stagione di Distretto di Polizia.

Nel 2006 prende parte a due opere teatrali: Un tram che si chiama desiderio di R. Felli e Confusioni di A. Papalotti. Nel 2007 Marco Rossetti è molto attivo a teatro con gli spettacoli: Lettere d’amore di M. Bordoni, Quel seccatore di Luca Negroni, L’Arialda di A. Papalotti e Assassinio nella cattedrale di G. B. Diotajuti. Nello stesso anno compare anche in televisione negli episodi “Un caso di coscienza” e “L’ultima rapina” della settima stagione di Distretto di Polizia, nei quali interpreta un rapinatore, e nell’episodio “Tra la vita e la morte” della terza stagione di R.I.S. – Delitti Imperfetti, dove interpreta Maurizio, il bullo del liceo che muore nel suo appartamento dopo un pestaggio.

Nel 2008 ritorna a teatro con lo spettacolo Il cilindro di R. Felli. Nel 2009 partecipa al corto/mediometraggio Liberiamo qualcosa di Guido Tortorella. Nel 2010 Marco Rossetti, l’attore che interpreta De Rossi in Speravo de morì prima debutta al cinema con Scontro di civiltà per un ascensore a Piazza Vittorio, di una giovane regista italiana, Isotta Toso; in televisione, entra a far parte del cast della serie televisiva R.I.S. Roma – Delitti imperfetti con la regia di Fabio Tagliavia dove interpreta il ruolo del Tenente Bartolomeo Dossena; a teatro prende parte allo spettacolo L’estasi dell’Anima di R. Felli.

Nel 2011 è nel cast della serie R.I.S. Roma 2 – Delitti imperfetti con la regia di Francesco Miccichè; anche nel 2012 è nel cast della terza stagione di R.I.S. Roma – Delitti Imperfetti. Nel 2011 Marco si diploma al Centro Sperimentale di Cinematografia. Nel 2012 partecipa al videoclip del brano Parole di ghiaccio del cantante Emis Killa. Nel 2013 è nel film L’estate sta finendo di Stefano Tummolini, dove interpreta Fabrizio. Nel 2014 torna in televisione, interpretando Pinuccio, il figlio di Carmine Marruso, nella serie Le mani dentro la città e, sul grande schermo, con il film Nomi e cognomi di Sebastiano Rizzo dove interpreta il giornalista Lorenzo.

Nel 2015 entra a far parte del cast nella nuova fiction Squadra mobile con il ruolo di Riccardo Pisi. Nello stesso anno veste i panni di Cosimo, un cameriere di catering, nel cortometraggio Quando a Roma nevica di Andrea Baroni. Nel 2016 interpreta Catilina nello spettacolo teatrale omonimo di C. R. Politi e partecipa a Il professionista di Tommaso Agnese. Nel 2017 è sul grande schermo con il film La ragazza dei miei sogni di Saverio Di Biagio ed è nel cast della seconda stagione della serie TV Squadra mobile. Nel 2018 Marco Rossetti prende parte alla fiction di Rai 2 Il cacciatore, accanto a Francesco Montanari.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.