Covid ultime 24h
casi +24.099
deceduti +814
tamponi +212.714
terapie intensive -30

Chi è Manuel Agnelli, giudice di X Factor 2020 e leader degli Afterhours

Di Antonio Scali
Pubblicato il 29 Ott. 2020 alle 17:32
0
Immagine di copertina

Chi è Manuel Agnelli, giudice di X Factor 2020 e leader degli Afterhours

Manuel Agnelli è uno dei giudici di X Factor 2020, per la categoria dei Gruppi. Il leader degli Afterhours torna dunque al tavolo della giuria del talent musicale di Sky, al via con i live da stasera, giovedì 29 ottobre 2020. Ma chi è Manuel Agnelli? Qual è la sua età, le canzoni, la carriera, la vita privata, la moglie e la figlia? Scopriamolo insieme.

Tutto quello che c’è da sapere sui Live di X Factor 2020

Carriera, canzoni

Nato a Corbetta, in provincia di Milano, il 13 marzo 1966, Manuel Agnelli ha 54 anni. Dopo essersi diplomato presso l’I.T.A.S. “G. Bonfantini” di Novara, ha dedicato la sua vita alla grande passione per la musica. La carriera di Manuel Agnelli inizia nel 1985, quando dà vita agli Afterhours insieme con Lorenzo Olgiati (basso) e Roberto Girardi (batteria). Ai tre si aggiungerà poco dopo Paolo Cantù (chitarra). Due anni dopo la band pubblica il suo primo 45 giri My Bit Boy, a cui seguirà il primo album All the Good Children Go to Hell. Il progetto viene etichettato come uno dei dieci migliori dischi italiani degli anni ’80. Nel 1989 Manuel, insieme ad altri musicisti, fonda l’etichetta discografica Vox Pop. Negli anni successivi gli Afterhours diventano una band cult e pubblicano i dischi During Christine’s Sleep, Pop Kills Your Soul, Germi, Hai paura del buio?, Non è per sempre, Quello che non c’è, Ballate per piccole iene, I milanesi ammazzano il sabato, Padania e Folfiri o Folfox.

Nel 1997 Agnelli collabora come produttore artistico con Cristina Donà, della quale ha prodotto i primi due album, ossia Tregua e Nido. Negli anni il giudice di X Factor ha collaborato anche con Marco ParenteMinaLa CrusPatty PravoVerdenaPitch e Scisma. Nello stesso anno Agnelli debutta nel mondo letterario. Manuel pubblica infatti il libro I racconti del tubetto. Successivamente il romanzo viene ripubblicato da Mondadori con il titolo Il meraviglioso tubetto al quale è abbinato un CDS contenente canzoni inedite dell’album Non è per Sempre degli Afterhours.

Nel 2003 Manuel Agnelli partecipa alla raccolta di racconti Die for me – racconti e immagini di amicizie corrotte. Contemporaneamente parte per un tour mondiale con i Twilight Singers. Dopo vari successi, nel 2011 Agnelli esce col libro Caratteri/Sette giorni, e nello stesso anno torna a suonare con i Twilight Singers. Due anni più tardi insieme agli Afterhours annuncia il progetto chiamato Hai Paura del Buio?, come il celebre album del 1997. Si tratta di un festival culturale itinerante al quale prendono parte cantanti e diversi volti del mondo dello spettacolo.

Una grande svolta per la sua carriera avviene nel 2016, quando Manuel Agnelli diventa giudice della decima edizione di X Factor. Un’esperienza che gli permette di farsi conoscere dal grande pubblico. L’anno seguente torna ancora una volta dietro al bancone del talent show di Sky. L’anno seguente con un concerto evento al Forum di Assago festeggia i 30 anni di carriera degli Afterhours. Pochi mesi dopo torna per la terza volta di fila a X Factor. Nel 2019 parte il tour An Evening with Manuel Agnelli, durante il quale porta nei teatri italiani uno spettacolo acustico. A settembre 2020 Agnelli torna nuovamente a X Factor, dove ricopre per la quarta volta il ruolo di giudice.

Per quanto riguarda la sua partecipazione a X Factor 2020, Manuel Agnelli ha dichiarato: “Quando, durante il lockdown, ho visto mia figlia impegnata con le lezioni online, ho ripensato a quella capacità di concentrazione e di organizzazione che avevo anch’io. Sentimenti che ho ritrovato anche alle ultime selezioni di X Factor, con questi ragazzi pronti a mostrarci, anche attraverso gli inediti, una parte del loro mondo più intimo. È bello superare la paura di non essere accettati e mostrarsi per quelli che si è, e non è così grave ricevere un no: la nostra parte di responsabilità, pur non essendo degli insegnanti, è quella. Senza i no non si impara niente. Senza i no non cresciamo e non ci strutturiamo. La vita, dopotutto, è anche questa, e non è mai stata perfetta”.

Manuel Agnelli: vita privata, moglie, figlia

È legato sentimentalmente a Francesca Risi, con la quale ha una relazione da numerosi anni. I due però non sono sposati, ma fidanzati. Dal loro amore però è nata anche una figliaEmma. I due si sono conosciuti in libreria: “È appassionata di letteratura e io andavo lì a leggere i libri. A un certo punto cominciai a tornare solo per rivederla. Pensava fossi un architetto, non mi conosceva, non era nel mondo della musica, e questo mi piaceva, anche se ci sta che la gente ti avvicini per quello che fai. Era gelosa, certo, e credo lo sia ancora. Però ha avuto l’intelligenza di capire che le persone sono fatte in un certo modo e di non volerle cambiare. Adesso fa la mamma e la casalinga ed è la mia stylist, ha un gusto pazzesco anche come arredatrice”, ha raccontato Manuel.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.