Covid ultime 24h
casi +16.079
deceduti +136
tamponi +170.392
terapie intensive +66

La Contadina, l’azienda della terza puntata di Boss in incognito

Di Antonio Scali
Pubblicato il 21 Set. 2020 alle 17:35
126
Immagine di copertina

La Contadina, l’azienda della terza puntata di Boss in incognito

Protagonista della terza puntata di Boss in incognito, programma in onda oggi – 21 settembre 2020 – su Rai 2, è Carmela Schettino, proprietaria, insieme a suo marito Alessandro De Masi, de La Contadina, uno dei marchi più conosciuti in assoluto nel settore della produzione e della vendita della mozzarella di bufala. Con sede centrale ad Altavilla Silentina, più di 180 dipendenti e quasi 70 punti vendita in tutta Italia, La Contadina produce ogni anno 1.400 tonnellate di mozzarella di bufala. Oltre alla mozzarella, La Contadina produce formaggi, paste fresche e tanti prodotti che sono un invito al mangiare sano.

Le anticipazioni complete della terza puntata di oggi di Boss in incognito

Chi ha fondato l’azienda

Come si può leggere sul sito de La Contadina, l’avventura dell’azienda ha inizio nel lontano inverno del 1983 ad Altavilla Silentina, un piccolo borgo a metà strada tra Battipaglia e Paestum, a pochi passi dal fiume Sele. “La storia del Caseificio La Contadina è la storia di un’uomo che ha creduto nelle sue idee e che grazie al sacrificio e al sostegno della sua famiglia è riuscito a realizzarle. Quest’uomo è Don Alfonso Di Masi e il suo prodotti a marchio DOP sono oggi distribuiti freschi in oltre 60 punti vendita in Italia.

Nel lontano inverno del 1983 quattro allevatori di bufala, riuniti intorno ad un tavolo per giocare a briscola, discorrono del problema delle vendite del latte.  È l’anno nero, e il crollo del prezzo del latte mette in crisi moltissime famiglie, spesso costrette a buttarlo via, dopo averlo faticosamente ottenuto con tanti sacrifici. Proprio intorno a quel tavolo Don Alfonso, compie, senza saperlo, il gesto più fortunato e propizio della sua vita: versa del latte in un vecchio “caccavo” della nonna.  Da quel latte, quagliato, nascerà la prima mozzarella, su cui la Famiglia Di Masi comincerà a scrivere la sua storia imprenditoriale. Una storia di successo, fatta di impegno, passione, sacrificio, costruita un tassello alla volta, nel rispetto delle persone e del territorio”.

“La scommessa coraggiosa di un uomo caparbio e determinato, la complicità di quattro amici che decidono di diventare soci. Così nasce il primo caseificio la Contadina.  In quel ritrovo grande appena 30 metri quadrati, in cui tutto ebbe inizio e a cui Don Alfonso farà ritorno spesso, comincia la storia di una produzione genuina e autentica, e di un marchio oggi sinonimo di artigianalitàsicurezzaeccellenza. L’idea di Don Alfonso è quella di dare alla luce una realtà aziendale autentica, che fin dal nome si facesse portatrice dei valori propri della cultura contadina: la semplicità, il rispetto delle tradizioni, la devozione alla terra, lo spirito di sacrificio.

L’odore del fieno, la pratica antica della mungitura, lo scorrere copioso del latte fresco, la magia del caglio, il gesto energico della filatura, la cadenza ritmata della mozzatura, il profumo del formaggio fresco. La Contadina è la storia di allevatori che amano e si prendono cura delle proprie mandrie, la cui sveglia suona sempre all’alba, il cui amore per la tradizione si tramanda di generazione in generazione. E proprio alla generazione futura, rappresentata dal figlio Alessandro, Don Alfonso affida il futuro dell’azienda. Portatore di un nuovo spirito d’impresa, caratterialmente determinato come il padre, il giovane manager dà al marchio un contributo prezioso, determinando negli ultimi anni una forte ascesa de La Contadina, oggi presente con i suoi prodotti artigianali freschi in moltissimi punti vendita in tutta Italia”, si legge sul sito dell’azienda.

Anticipazioni puntata Boss in incognito

Carmela, da tutti conosciuta come Melania, incontrerà i suoi dipendenti: Cosimina, che le insegnerà a fare la pasta fresca, Sergio, che le mostrerà come avviene la vendita dei prodotti in negozio, Carmela, che le mostrerà come si confezionano le mozzarelle e come si fa una treccia di bufala, Virgilio, che fa il casaro, mestiere antico e affascinante. Anche in questa puntata di Boss in incognito, Max Giusti scenderà in campo per aiutare il nostro Boss. Anche il conduttore, secondo le anticipazioni di Boss in incognito, ben camuffato, entrerà in azienda e affiancherà Virginio, il trasportatore di latte che, partendo dalle stalle delle bufale, preleva il latte e lo porta al caseificio. Appuntamento dunque a stasera, 21 settembre 2020, su Rai 2 con Boss in incognito e l’azienda La Contadina.

126
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.