Me
HomeSpettacoliTV

Il dolore di Filippa Lagerback per Daniele Bossari: “Mi sento in colpa, non ho capito che stava così male”

Il conduttore televisivo ha raccontato in un libro gli anni difficili della depressione e la sua rinascita

Di Anna Ditta
Pubblicato il 9 Dic. 2019 alle 12:50
Immagine di copertina

Il dolore di Filippa Lagerback per Daniele Bossari: “Mi sento in colpa, non ho capito che stava così male”

Sono confessioni intime, ma nate dal desiderio e dalla volontà di aiutare chi vive momenti altrettanto difficili. A farle, durante la puntata di ieri di Che tempo che fa, è stata Filippa Lagerback, storica collaboratrice del programma, insieme a Daniele Bossari, suo marito e conduttore televisivo e radiofonico.

Bossari, che ha da poco sconfitto la depressione, ha scritto un libro per raccontare la sua esperienza e lo ha presentato proprio ieri a Che tempo che fa. Il libro, intitolato La faccia nascosta della luce, ripercorre le varie fasi della malattia e la successiva rinascita del conduttore.

Filippa Lagerback e Daniele Bossari: l’amore che va oltre la depressione

Daniele Bossari e Filippa Lagerback stanno insieme da quasi vent’anni, hanno una figlia di 16 anni, Stella, e si sono sposati il 4 giugno 2018.

Durante la puntata di Che tempo che fa, Filippa ha raccontato di non essersi accorta subito della gravità della situazione.

“È molto difficile stare accanto a qualcuno che sta male quando non realizzi quanto grande sia il suo malessere”, ha spiegato. “Mi sono sentita in colpa per non aver capito fino in fondo mio marito. È stato un percorso faticoso”.

La coppia è molto riservata, tanto che neanche i colleghi di lei, a Che tempo che fa, per anni hanno saputo le difficoltà familiari che si trovavano a vivere Filippa e Daniele.

“In questi anni io invece mi sentivo piena di gioia e felicità, dicevo a lui come deve fare per raggiungere la felicità che abbiamo insieme. Poi ho capito che ognuno ha la propria chiave e la propria storia. Ci ho messo tanta pazienza e amore”, ha raccontato la conduttrice svedese.

“È servita tantissima pazienza e amore e oggi sono felice che lui con coraggio racconti questa storia”, ha aggiunto.

Daniele Bossari: la crisi lavorativa e la depressione

La crisi per Bossari è nata da alcuni problemi professionali, dovuti anche ad alcune critiche ricevute.

“Tutto è nato quando a livello professionale sono arrivate le prime critiche”, ha raccontato. “La mia spensieratezza di ragazzo, che mi ha portato a raggiungere il lavoro che sognavo da bambino, ha lasciato spazio alle insicurezze e alle fragilità. Che sommandosi, una dopo l’altra, ti portano in una situazione drammatica, dove rifiuti l’aiuto di tutti”.

Questo ha pregiudicato anche il suo rapporto con gli altri, inclusa la donna che gli stava accanto.

“Non vuoi far vedere il tuo malessere, allora ti chiudi a riccio e non permetti a nessuno di allungare una mano e provare a tirarti su”, ha detto su questo Bossari, che ammette di aver pensato anche al suicidio.

Ad aiutare il conduttore a uscire da questo momento difficile è stato il supporto di un professionista, ma anche la vicinanza e il supporto della sua famiglia. Infine, c’è stata anche la sua vittoria al Grande Fratello Vip. “Uscendo dal Grande fratello sono stato inondato da un affetto incredibile”, ha sottolineato.

Poi la decisione di scrivere il libro, sperando di aiutare altre persone. “Tantissime persone che vivono le stesse condizioni di Daniele ci hanno scritto, se aiuti anche soltanto una persona, hai fatto benissimo”, ha detto la coppia.

Dentro il Rojava, guerra di Siria

Filippa Lagerback: “Ero pronta a lasciare Daniele Bossari”

Dentro il Rojava, guerra di Siria